Il Bacio di Rodin: cosa rappresenta e dove vederlo

IL BACIO DI RODIN: CHI SONO I DUE AMANTI RAPPRESENTATI E DOVE VEDERE LA SCUTURA DI AUGUSTE RODIN

Il Bacio di Rodin è una delle rappresentazioni dell’amore più famose dell’arte insieme ai vari Baci dipinti nel corso dei secoli (nel post Baci famosi: 5 capolavori che parlano d’amore ho selezionato i più belli 🙂 ).

Commissionato ad Auguste Rodin dallo Stato francese ed esposto all’Esposizione universale del 1889, il gruppo scultoreo del Bacio è stato realizzato con la tecnica michelangiolesca del ”non finito”.

In questo post ti spiego chi sono i due amanti e dove puoi vedere l’opera di Rodin.

Rodin | Bacio

CHI SONO I DUE AMANTI DEL BACIO DI RODIN

Il Bacio di Rodin è una storia d’amore struggente.
L’artista ha infatti rappresentato Paolo e Francesca, gli amanti citati nel canto V dell’Inferno di Dante, sorpresi dal marito che li uccise.
Fu il libro sulla storia d’amore di Lancillotto e Ginevra che li fece innamorare e cedere alle lusinghe di un amore clandestino, che condusse gli amanti alla condanna eterna di vagare nell’inferno dantesco.

LEGGI ANCHE: Rodin a Treviso: date, orari e biglietti della mostra evento dedicato ad Auguste Rodin.

COME E’ NATA L’IDEA DEL BACIO DI RODIN

La genesi del Bacio di Rodin inizia nel 1880, quando lo Stato francese commissiona all’artista una porta decorativa per il Musée des Arts Décoratifs di Parigi.
La porta doveva essere dedicata alla Divina Commedia di Dante e nel progetto iniziale la coppia di amanti doveva essere collocata sul battente sinistro, ma Rodin decise di far diventare il gruppo scultoreo indipendente.

Rodin è riuscito a rendere sensuale e realistico l’amore tra i due amanti e lo sguardo è costretto a osservare ovunque per individuare i particolari, come le braccia che avvolgono i corpi, le bocche che sembrano fondersi, le mani che stringono il corpo dell’amato.
Paolo e Francesca sembrano destinati a rimanere uniti per sempre, nati dallo stesso blocco di marmo e quasi senza volto.

C’è l’amore e la passione in questa scultura di Rodin ma soprattutto c’è la tragedia di chi ha ceduto ad un sentimento travolgente ed è costretto a pagarne le conseguenze per sempre.
Alcuni sostengono che la coppia di amanti sia in realtà il ritratto di Auguste Rodin e della sua allieva e amante Camille Claudel.

DOVE SI TROVA IL BACIO DI RODIN

Il Bacio di Rodin si trova al Museo Rodin di Parigi, ma esistono altre due copie: uno eseguito da Rigaud tra il 1900 e il 1904 è alla Tate Gallery di Londra; l’altro scolpito da Emmanuel Dolivet nel 1902 è a Copenaghen alla Ny Carlsberg Glyptotek; mentre una copia postuma si trova a Filadelfia.

Di fronte al successo straordinario del Bacio, la società Barbedienne firma nel 1898 un contratto con Rodin per produrre e commercializzare versioni in bronzo del gruppo scultoreo in quattro misure diverse, ma anche altre società riprodurranno l’opera.
Questo ne decreta il successo planetario.

Il Bacio di Rodin fece scalpore nella Francia di fine Ottocento perchè era la prima volta che un artista si allontanava dallo stile levigato del Neoclassicismo per rappresentare una scena dalla forte carica erotica.
Per approfondire questo stile ti consiglio di leggere il post Neoclassicismo: come, quando e perchè si sviluppa.

Questa è la grandezza di Rodin, la capacità di dare vita al marmo e traghettare la scultura nell’era moderna.

.

 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *