British Museum Londra: le collezioni del Vicino Oriente Antico

Image source: vincenzovacca via Flickr

Image source: vincenzovacca via Flickr

BRITISH MUSEUM LONDRA: LE COLLEZIONI DEL VICINO ORIENTE ANTICO

Che il British Museum sia uno dei musei più grandi del mondo lo sanno tutti, che sia al passo con i tempi e sempre pronto a stupire i suoi visitatori ve l’ho raccontato, in un post in cui vi ho indicato anche le opere da non perdere al British.

Vi avevo anche spiegato che è suddiviso in sezioni, per meglio organizzare la grande quantità di oggetti che conserva e siccome l’ingresso è gratuito si può entrare al British Museum quando si vuole e dedicarsi ogni volta ad un argomento diverso.
In questo post vi dò qualche informazione sulla sezione dedicata al Vicino Oriente Antico, settore creato già a partire dal 1861 all’interno degli spazi dedicati alle antichità orientali.

Image source: vincenzovacca via Flickr

Image source: vincenzovacca via Flickr

Le diverse civiltà del Vicino Oriente, dalla Siria alla Palestina, alla Mesopotamia, sono rappresentate al British Museum da una delle collezioni più complete al mondo.
I reperti conservati coprono uno spazio di tempo enorme, dalla preistoria fino al VII secolo d.C.
In questa sezione del museo si ammirano le più alte espressioni della cultura dei Sumeri, degli Assiri, dei Fenici e di tutti i grandi popoli che in quella precisa area geografica hanno creato civiltà importantissime.

Opere da non perdere

Tra le opere da non perdere ci sono le tavolette cuneiformi provenienti dalla Biblioteca Reale di Assurbanipal a Ninive, con iscrizioni reali, mitologiche, decreti, lettere e documenti antichissimi.
Ma il British Museum conserva in questa sezione anche il capolavoro della letteratura babilonese e assira, l’Epopea di Gilgamesh, con le storie delle imprese del mitico re di Uruk.
Quinto re della I dinastia della città sumerica di Uruk, della cui esistenza storica non ci sono notizie certe, Gilgamesh era un semi-dio e le sue gesta ispirarono numerosi poemi.
Si trattati un eroe che fallisce nella sua ricerca sia dell’immortalità e della giovinezza, ma la sua figura ispirerà l’eroe greco Ulisse.

LEGGI ANCHE: le opere da non perdere al Museo del Prado.

Image source: www.naufragio.it

Image source: www.naufragio.it

 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *