5 città italiane da visitare almeno una volta nella vita

 

5 CITTA’ ITALIANE DA VISITARE ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA

Quante sono le città italiane da visitare per dire di conoscere veramente l’Italia?
Più giro il nostro paese e più mi rendo conto che non è necessario andare all’altro capo del mondo per fare una vacanza da sogno.
L’Italia è la patria della bellezza e ad ogni passo c’è un museo da vedere e una chiesa con capolavori da ammirare oppure uno dei tanti borghi italiani da scoprire.

Ho già fatto un elenco delle città italiane da vedere nel 2017, ma da un po’ di tempo volevo fare la lista delle città italiane da visitare almeno una volta. Elenco quasi impossibile da fare!
Ho deciso allora di prendere in mano l’album dei ricordi, quello da dove ogni tanto ritornano fuori profumi, sapori e immagini delle vacanze con i miei genitori oppure dei primi  viaggi che ho fatto con gli amici e ho fatto un elenco delle mia personale classifica delle città italiane da visitare.

Ecco allora l’elenco con le 5 città italiane da visitare, suggerite da me e in base alla mia esperienza, ma a cui potete aggiungere le vostre.
Sì, perché questo elenco potrete arricchirlo con le vostre città da visitare.
Come?
Lasciate un commento con le città italiane che secondo voi non si possono non visitare.
Tutti i vostri suggerimenti diventeranno un nuovo post con la lista di altri luoghi meravigliosi da vedere in Italia.

LEGGI ANCHE: Le città più belle del mondo, ovvero 5 città di pittori famosi da vedere.

1. TORINO

Una città elegante e ricca di capolavori.
Dal Museo Egizio al Museo del Cinema, dai luoghi che hanno fatto la storia d’Italia alla Sacra Sindone, Torino è la città che non ti aspetti.
Un viaggio nella storia di una città perennemente in equilibrio tra un passato glorioso, una popolazione che ha fatto la storia del boom economico italiano e un presente che la rende una signora affasciante.
A Torino ci sono anche i Giardini Reali, che ho inserito nella lista dei giardini italiani più belli e da vedere gratis.

2. GENOVA

Genova ha davanti al sé il mare e il suo centro storico è un reticolo di vicoli da esplorare.
I suoi palazzi cinquecenteschi (I rolli di Genova di cui vi ho già parlato) sono un Patrimonio UNESCO dal valore incredibile.
A Genova ho dedicato tanti post perché le sue botteghe storiche e i suoi monumenti sono sparsi ovunque.
Lasciatevi incantare da Genova e immergetevi nelle sue vie.

Rolli Days Genova

2. MANTOVA

La patria di Virgilio e il regno dei Gonzaga, Mantova è un museo diffuso ed è stata anche la Capitale Italiana della Cultura nel 2016 e vi avevo raccontato tutto del mio viaggio all’insegna della cultura.
Mantova conserva due gioielli dell’ architetturaitaliana: il Palazzo Ducale con le sue oltre 500 stanze e il Palazzo Te con il ciclo pittorico della Camera dei Giganti.

LEGGI ANCHE: Musei gratis Mantova, la visita low cost alla città dei Gonzaga.

3. GARDONE RIVIERA, Brescia

Gardone Riviera si trova sulla sponda ovest del lago di Garda.
Il suo clima è mite tutto l’anno e io ci vado spesso per due motivi: Gardaland e il Vittoriale degli Italiani, ovvero la residenza e la cittadella del poeta Gabriele d’Annunzio.

4. VENEZIA

Venezia è la mia città del cuore e non potevo non inserirla in questo elenco.
Unica e inimitabile, è la città italiana da visitare almeno una volta nella vita per forza.
andateci durante il Carnevale, durante la Biennale, oppure semplicemente per un weekend all’insegna dell’arte oppure del romanticismo.
Non riesco fare una lista delle sue attrazioni da non perdere, perché qui tutto è magico e poi perché trovate tutti il link con i miei articoli nel post Cosa vedere a Venezia.

Image source: Monaco – Venezia.it

5. TAORMINA, Messina

Taormina è una delle città italiane più famose nel mondo.
Goethe l’ha definita un “lembo di paradiso sulla terra” e aveva ragione perché quando vedi il Teatro Greco Romano, il paesaggio intorno e poi raggiungi l’ Isola Bella, un isolotto di 1 kmq unito alla terraferma da un sottile lembo di spiaggia, non puoi immaginare che il paradiso sia diverso.

 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *