Colli bolognesi: la cornice verde che avvolge Bologna

colli bolognesi

COLLI BOLOGNESI: LA CORNICE VERDE CHE AVVOLGE BOLOGNA

Colli bolognesi. Se penso a Bologna e al suo paesaggio, mi viene sempre in mente una canzone dei Lunapop, che diceva “Ma quanto è bello andare in giro per i colli bolognesi …”.

Pensare a Cesare Cremonini che corre felice tra i colli bolognesi con le ali sotto i piedi, e la sua Vespa Special, mi ha sempre dato la sensazione che quei luoghi siano veramente meravigliosi.
Non conosco bene Bologna, lo ammetto, mi capita di andarci almeno due volte l’anno ma ho un ricordo bellissimo legato ai colli bolognesi e ad una festa di laurea.

Il santuario di San Luca | Bologna

Colli Bolognesi: Il santuario di San Luca,

Bologna ha saputo conservare, a sud del suo centro storico, un polmone verde che la avvolge delicatamente.
Il colle della Guardia dominato dal Santuario della Madonna di San Luca, il parco di Villa Ghigi e i Giardini Margherita fanno parte di questa scenografia.
Tuttavia la vista più spettacolare sulla città di Bologna la si può godere da San Michele in Bosco e, ho sentito dire, che nei giorni più sereni, si può scrutare l’orizzonte fino ai Colli Euganei e alle Prealpi venete.
C’è un sentiero che corre per 4 km e che regala una camminata facile di un’oretta e che porta fin lassù, dove vi sembrerà di vedere la Basilica di San Petronio e le Due Torri vicinissime.
Naturalmente ci si può arrivare anche in macchina o in moto, per tornare a Cremonini, ma a piedi è tutta un’altra cosa.

Un’esperienza che non si può dimenticare.

Bologna | colli

 

Related Post

Condividi su

2 pensieri su “Colli bolognesi: la cornice verde che avvolge Bologna

  1. bellissimi. Anche a San Luca ci si sale a piedi, per esempio per ringraziare la Madonna dopo un esame o una laurea, per i cattolici, o per tonificarsi un po’, per gli amanti del trekking.
    non sapevo si potesse vedere tanto lontano, purtroppo la foschia estiva offusca la visione…

    • Così si dice Elisabetta, ma io non sono mai riuscita a vedere tanto lontano.
      Credo sia un può come quando si va a Bassano e ti dicono che nelle giornate limpide vedi Venezia … forse capiterà una volta all’anno o magari era vero un tempo, senza inquinamento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *