Cristiano De Gaetano

Questo è un piccolo omaggio a Cristiano De Gaetano, che a soli 37 anni ci lascia.
Un pittore, uno scultore ma soprattutto un artista di grande talento. Pugliese di Taranto, dove aveva scelto di vivere e lavorare, nonostante le sue opere avessero iniziato a diffondersi in tutta Italia e recentemente in Europa. La sua ricerca lo aveva portato a utilizzare la plastilina perché come diceva “fragile e corruttibile come la natura umana, rimanda all’oblio ma anche alla vitalità. La pittura è un momento conservativo ma illusorio, che porta verso altre rifl essioni. Non ho l’esigenza di rappresentare. È il pongo, nella sua capacità di registrare ogni minimo dettaglio di chi lo lavora, che diventa protagonista.”

This is a small tribute to Cristiano De Gaetano, who died at the age of 37.
A painter, a sculptor but also a very talented artist. He had chosen to live and work in Apulia and in the city of Taranto, but his works had begun to spread throughout Italy and recently in Europe. His research led him to use the plasticine because as he said “fragile and corruptible as human nature, refer to oblivion but also vitality. Painting is a conservative but illusory moment, which leads to other refl ections. I have not the need to represent.’s modeling clay, in its ability to record every detail of those who work, who becomes the protagonist.

 
 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *