Depero

Oggi vi voglio parlare di Fortunato Depero, un artista italiano straordinario e di cui la maggior parte delle persone non conosce né la vita nè le opere, seppure alcune di esse facciano ancora parte della nostra vita quotidiana.
Fortunato Depero(1892 –1960) è stato un pittore, scrittore, scultore e designer futurista. Nel 1915, con Balla ha scritto il Manifesto Ricostruzione futurista dell’universo (“Futurist Reconstruction of the Universe”), che ha ampliato le idee introdotte dai futuristi.
Nel 1919 Depero fondò la “Casa d’Arte Futurista”(Casa d’Arte Futurista) a Rovereto, che si è specializzata nella produzione di giocattoli, arazzi e mobili in stile futurista.
Nel 1925 ha rappresentato i futuristi alla Exposition Internationale des Arts Décoratifs et Industriels Modernes (Esposizione Internazionale di ArtiModerne industriali e decorativi). Nel 1928 Depero si è trasferito a New York, dove ha avuto un certo successo, realizzando costumi per produzioni teatralie progettando copertine per riviste tra cui Movie Maker, The New Yorkere Vogue. Nel 1930 rientra in Italia e inizia una proficua collaborazione con Campari, e pochi sanno che la bottiglia di Campari Soda è stata disegnata da Depero. La famosa bottiglietta monodose a tronco di cono è stata disegnata nel 1932 da Fortunato Depero ed è rimasta tale e quale, senza subire restyling o adattamenti ai nostri tempi. E’ un pezzo di futurismo ancora vivo, che è riuscito a portare l’Arte nella vita.
Dal 30 aprile e fino al 25 settembre 2016 nelle sale della Casa Futurista di Depero, si racconta di come è stata immaginata la città del futuro nei primi anni del ‘900.
Questa tematica si lega alla mostra di cui vi racconto nel post “Mart Rovereto, tutti gli eventi dal Divisionismo al Futurismo”.
… … …
Today I want to talk about Fortunato Depero, an Italian artist of extraordinary and which most people do notknow the life and works, althoughsome of them yet part of our daily lives.

Fortunato Depero ( 1892 – 1960) was an Italianfuturist painter, writer, sculptor and graphic designer. It was with Balla in 1915 that he wrote the manifesto Ricostruzione futurista dell’universo (“Futurist Reconstruction of the Universe”) which expanded upon the ideas introduced by the other futurists. In 1919 Depero founded the “Casa d’Arte Futurista” (House of Futurist Art) in Rovereto, which specialised in producing toys, tapestries and furniture in the futurist style. In 1925 he represented the futurists at the Exposition Internationale des Arts Décoratifs et Industriels Modernes (International Exposition of Modern Industrial and Decorative Arts). The 1928 saw Depero move to New York City, where he experienced a degree of success, doing costumes for stage productions and designing covers for magazines including MovieMaker, The New Yorkerand Vogue, among others. In 1930 he returned to Italy. In 1930 he returned to Italy and began a fruitful collaboration with Campari, and few people know that the bottle of Campari Soda was designed by Depero. The famous single-dose bottle of a truncated cone was designed in 1932 by Fortunato Depero and has remained as such, without undergoing redesign or adaptation to our times. This is a piece of futurism still alive, has succeeded in bringing the art in life.

 

 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *