Eadweard Muybridge: la fotografia che diventa cinema

Edward Muybridge | cavallo e cavaliere

EADWEARD MUYBRIDGE: LA FOTOGRAFIA CHE DIVENTA CINEMA

Così come Vivian Maier è stata, in tempi recenti, l’inconsapevole pioniera della street photography, Eadweard Muybridge è stato uno dei pionieri del cinema.

Non sapete chi è Eadweard Muybridge e perché importante?
Ve lo spiego nel post.

Edward Muybridge | cavallo che salta

Secondo la definizione di Wikipedia “il cinema è un’arte performativa dello spettacolo basata sull’illusione ottica di un’immagine in movimento”.

Il cinema nasce alla fine del XIX secolo e i fratelli Lumière vengono considerati gli inventori della settimana arte.
In realtà il cinema è il risultato di tante piccole e grandi invenzioni, che in tutto il mondo hanno portato ad un solo risultato: catturare il movimento e riprodurlo.

LEGGI ANCHE: il post che ho dedicato alle donne più importanti del cinema italiano, le Muse del Cinema.

Utilizzando la fotografia come strumento di osservazione, Eadweard Muybridge stravolse l’idea che gli artisti avevano della rappresentazione del movimento e diventa un pioniere della Storia del cinema.
Ma come in tutte le storie che parlano di progresso, tutto comincia per caso e in questo caso con una sfida.

Il magnate delle ferrovie americane, Leland Stanford, chiese a Muybridge di verificare le ipotesi sul movimento del cavallo in corsa, ovvero se era realmente possibile che un cavallo potesse staccare contemporaneamente le zampe dal suolo mentre era al galoppo.
Grazie a 24 fotocamere collegate in un circuito e sistemato lungo un percorso, Muybridge documenta scientificamente la dinamica del movimento e osserva che in effetti era possibile.
Per gli artisti contemporanei, come Degas, fu una rivelazione e si comprese l’importanza della fotografia nell’osservazione dei fenomeni naturali e per documentare il movimento.
Ai cavalli seguirono le indagini sul volo degli uccelli e di molti altri animali, fino ad arrivare all’uomo: mentre correva, tirava di scherma, saliva le scale, sollevava e trasportava pesi.
Era iniziata l’ossessione di catturare il movimento, che portò alla creazione dello Zoopraxiscopio, uno strumento di lettura veloce delle immagini che venivano proiettate e rese visibili in sequenza.

Era nato il cinema!
Anzi stava nascendo l’idea di poter raccontare il mondo e le sue storie attraverso le immagini in movimento.

LEGGI ANCHE: il post sui film che hanno usato i musei come set cinematografico, i 7 film che ti portano al cinema.

Edward Muybridge | duello scherma

Edward Muybridge | uomo che cammina sulle mani

Edward Muybridge | volo di un uccello

INFO
MUYBRIDGE RECALL
Dal 18 Maggio 2016 al 01 Ottobre 2016
Galleria Gruppo Credito Valtellinese, Milano

ingresso gratuito

LINK:
http://www.creval.it

 

LEGGI ANCHE: i 5 luoghi del film “il racconto dei racconti” di Andrea Garrone, 5 luoghi da sogno usati come set del film.

 

 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *