Le mostre da vedere in Italia. Dicembre 2015

mostre da vedereMostre da vedere in Italia. Dicembre 2015

C’è chi ama passare le vacanze natalizie in luoghi esotici, mentre io mi ostino a non muovermi dall’Italia nell’ultimo mese dell’anno, perché al di là dei tradizionali mercatini di Natale, ci sono sempre molte mostre interessanti da vedere.
Basta scegliere quella più adatta!

In questo post una mia personalissima selezione delle mostre più belle da vedere a dicembre in Italia.
Sono solo 5 le mostre da vedere del mio elenco perché aspetto di leggervi nei commenti per scoprire quali sono le mostre che anche voi suggerite di visitare 😉

Toulouse Lautrec | mostre Roma

Toulouse-Lautrec. La collezione del Museo di Belle Arti di Budapest – L’arte di Henri de Toulouse-Lautrec in mostra a Roma al Museo Ara Pacis.
La raccolta di opere di Toulouse-Lautrec conservata al Museo di Belle Arti di Budapest, uno dei più importanti in Europa, con circa 170 litografie della collezione (tra cui otto affiches di grande formato e due cover degli album della cantante, attrice e scrittrice francese Yvette Guilbert con circa 10 litografie) lasceranno Budapest per essere esposte al Museo dell’Ara Pacis dal 4 dicembre 2015 all’8 maggio 2016.
Attraverso questa esposizione sarà possibile conoscere a tutto tondo l’opera grafica di Toulouse-Lautrec: manifesti, illustrazioni, copertine di spartiti e locandine, alcune delle quali sono autentiche rarità perché stampate in tirature limitate, firmate e numerate e corredate dalla dedica dell’artista.

Dal 4 dicembre 2015 all’ 8 maggio 2016
Ara Pacis, Roma

hayez_milano_Fotor

HayezUna mostra spettacolare e grandiosa su Francesco Hayez, il più importante pittore romantico italiano. Un percorso espositivo che attraverso una successione cronologica di capolavori rievoca insieme la vita e il percorso creativo del grande pittore: dagli anni della formazione tra Venezia e Roma, ancora nell’ambito del Neoclassicismo, sino all’affermazione, a Milano, come protagonista del movimento Romantico e del Risorgimento accanto a Verdi e Manzoni, con i quali ha contribuito all’unità culturale dell’Italia.

dal 7 novembre 2015 al 21 febbraio 2016
Gallerie d’Italia, Milano

De Chirico | mostre Ferrara

De Chirico a Ferrara. Metafisica e avanguardie – «Iper originale», secondo Salvador Dalí, commovente fino alle lacrime nelle parole di René Magritte: la pittura di Giorgio de Chirico ha conquistato alcuni tra i più grandi artisti surrealisti e ha esercitato uno straordinario ascendente sull’arte del Novecento. De Chirico è stato il geniale inventore della pittura metafisica, una delle più importanti correnti artistiche della modernità, grazie alla quale gli enigmi che percorrono l’esistenza prendono forma attraverso atmosfere sospese e pervase di inquietudine.
La mostra è interamente dedicata al padre dell’arte metafisica: Giorgio De Chirico e al suo soggiorno nella città di Ferrara.

Dal 14 novembre 2015 al 28 febbraio 2016
Palazzo dei Diamanti, Ferrara

Rinascimento a Venezia | mostre Venezia

Splendori del Rinascimento a Venezia. Andrea Schiavone tra Parmigianino, Tintoretto e Tiziano – La prima mostra dedicata ad Andrea Schiavone, inventore di uno stile nuovo. Una pittura dirompente e un artista “fuori dal coro” ammirato da Tintoretto, da Carracci e da El Greco.
Al Museo Correr 140 opere da tutto il mondo e 80 lavori del maestro mai riuniti prima.

Dal 28 novembre 2015 al 10 aprile 2016
Musee Correr, Venezia

El Greco | mostre Treviso

El Greco in Italia. Metamorfosi di un genio – Le opere di El Greco a Treviso per rendere omaggio al periodo italiano del genio del ‘500.
La più grande retrospettiva mai organizzata prima sul periodo giovanile dell’artista con opere esposte in Italia per la prima volta, accompagnate da altrettanti capolavori di grandi artisti che influenzarono il suo lavoro, o ne furono a loro volta influenzati, da Tiziano a Picasso, da Parmigianino a Bacon.
Puoi visitare la mostra con un biglietto ridotto >>> per riceverlo compila il FORM QUI.

  • Alla mostra di El Greco è stata dedicata la guida di novembre 2015 (Iscriviti alla Newslettere e richiedi l’arretrato > clicca QUI).

Dal 24 ottobre 2015 al 10 aprile 2016
Casa dei Carraresi, Treviso

Famiglia in giardino | Théo Van Rysselberghe | mostre Verona

Seurat – Van Gogh – Mondrian. Il Post–Impressionismo in Europa – Una mostra a Verona che racconta l’epocale svolta che avviene tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, quando George Seurat e Paul Signac aprono una pagina nuova nella storia dell’arte.
Il Post – Impressionismo nasce in Francia a partire dal 1886 e l’artista-chiave è Seurat, che mette a punto una complessa e rigorosa teoria scientifica sui rapporti tra luce e colore. E’ così che nasce il Pointillisme.

Dal 28 ottobre 2015 al 13 marzo 2016
Palazzo della Gran Guardia, Verona

Mattia Preti | Soldato | mostre Roma

MATTIA PRETI: un giovane nella Roma dopo Caravaggio – Ventidue capolavori, provenienti da prestigiose istituzioni europee e italiane, permettono di ripercorrere le tappe iniziali della carriera di Mattia Preti dal suo arrivo a Roma fino al 1649, anno che prelude alla piena affermazione pubblica dell’artista e alle grandi decorazioni dei primi anni Cinquanta del Seicento.
Tra le opere esposte sono presenti alcuni interessanti inediti e veri capolavori della produzione giovanile di Mattia Preti

Dal 28 ottobre 2015 al 18 gennaio 2016
Roma, Galleria Nazionale d’Arte Antica in Palazzo Corsini

.

 

Related Post

Condividi su

7 thoughts on “Le mostre da vedere in Italia. Dicembre 2015

    • Verissimo Camilla, e spero di riuscire a vederla anche io prima che chiuda.
      Se andrai mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi 😉
      Le mostre sugli Impressionisti di solito non deludono mai, però ormai ne hanno fatte tante e il rischio è che si ripetano.
      Grazie per aver lasciato il tuo commento. Buona giornata <3

    • Valeriano, grazie per la tua osservazione.
      Effettivamente certe volte pare che tutte le mostre siano fondamentali e invece ogni volta si assiste a d un percorso magari diverso.
      A Roma, presso l’Ara Pacis, le opere di Lautrec in mostra provengono dal Museo di Belle Arti di Budapest e per la maggior parte si tratta di manifesti, illustrazioni, copertine di spartiti e locandine (alcune furono stampate in tiratura limitata, firmate e numerate e corredate dalla dedica dell’artista).
      Si tratta quindi di una mostra sull’opera grafica di Lautrec 😉

  1. Io l’ho vista la mostra di Monet alla GaM! Mi è piaciuta molto, l’ho seguita con l’audioguida, non sono tantissime opere, una quarantina forse… ma meglio così, in maniera da potersela godere appieno! Ho scoperto tante cose dell’artista che non sapevo… che mi sono tornate alla mente quando, un paio di settimane dopo, sono tornata pure al Museo d’Orsay a Parigi!
    Andate che merita!!!

    • Grazie Chiara. Tutti quelli che hanno già visitato la mostra alla Gam di Torino sono entusiasti.
      E’ veramente una di quelle mostre che permettono di apprezzare non solo l’artista esposto, ma anche le opere conservate in un Museo 🙂 Grazie per il tuo commento.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *