Genova e i Palazzi dei Rolli

Rolli Genova

GENOVA E I PALAZZI DEI ROLLI

Palazzi dei Rolli. Genova è una città regale, che si affaccia sul mare e in cui ci si perde nelle sue strade strette e costruite intorno ai Palazzi spettacolari che hanno fatto la storia della città.
Alcuni di questi palazzi sono stati dichiarati nel 2006 Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Questi sono i Palazzi dei Rolli.

Palazzo Bianco | Genova

Palazzo Bianco, Genova.

I Rolli sono degli speciali registri istituiti nel Cinquecento a Genova, che contenevano le liste degli edifici più prestigiosi e adatti ad accogliere gli ospiti illustri della Repubblica di Genova.
Non essendo una Monarchia, in città non c’era una Reggia e quindi le famiglie più potenti si allearono per accogliere al meglio, nelle loro sontuose dimore, quelle personalità utili agli scambi commerciali e quindi anche a mantenere un ruolo politico importante.

Ogni palazzo dei Rolli a Genova veniva classificato a seconda dell’importanza, della bellezza e della capienza, ma solo gli edifici più importanti potevano ospitare Papi, Imperatori, Re e Principi.
I Palazzi dei Rolli Patrimonio dell’Unesco sono in totale 42 e sono tutti da visitare, ma tre di essi non dovete dimenticare di visitare quando visiterete Genova.

Ho avuto il piacere di visitarli durante i Rolly Days ed è stata davvero una bellissima esperienza!

Palazzo Bianco

Palazzo Bianco viene costruito tra il 1530 e il 1540, chiamato così per il colore chiaro, per tre secoli è la residenza di importanti famiglie genovesi fino alla fine del 1800, quando diventa una galleria pubblica di opere d’arte.
Qui si conservano dipinti datati tra il Cinquecento e il Settecento, tra cui l’Ecce Homo di Caravaggio e Venere e Marte di Rubens.

Palazzo Rosso

Palazzo Rosso sorge tra il 1671 e il 1677, è chiamato così perché le pareti esterne sono rosse.
Sin dall’inizio l’edificio assume un ruolo di raccolta d’arte e tutti i proprietari che si susseguono arricchiscono la collezione, che dal 1874 diventa di proprietà del comune di Genova e aperta al pubblico.
Opere come la Cleopatra di Guercino oppure Giuditta e Oloferne di Paolo Veronese sono solo alcuni esempi dei capolavori qui conservati.

Palazzo Del Principe

Palazzo Del Principe viene realizzato per conto di Andrea Doria nel 1529, ed è l’edificio più grande e sontuoso Genova.
Andrea Doria è stato una delle personalità più importanti nella storia della città.
Fu ammiraglio della flotta genovese e capace uomo politico, ma all’occorrenza sa essere anche un abile diplomatico, riuscendo a convincere l’Imperatore spagnolo Carlo V a non tentare di conquistare Genova ma di diventarne alleato.
In questo Palazzo si costruiscono rapporti commerciali in un’atmosfera da corte rinascimentale, sfarzosa e allo stesso tempo moderna.
Le decorazioni dell’edificio sono affidate a Perin del Vaga, collaboratore di Raffaello.

Se vi dovesse capitare di visitare Genova nel mese di Agosto, oltre ai Rolli vi consiglio di non perdere la mostra Genova nel Medioevo. Una capitale del Mediterraneo al tempo degli Embriaci di cui vi ho parlato anche nel post dedicato alle mostre da non perdere in Agosto.

Palazzo Rosso | Genova

Palazzo Rosso, Genova.

Villa del Principe | Genova

Palazzo del Principe, Genova.

INFO
Ogni anno i Palazzi dei Rolli vengono aperti al pubblico durante i Rolli Days.

Oggi molti di questi palazzi sono pubblici e ospitano musei, biblioteche e sedi universitarie, altre invece sono ancora private.
Durante i Rolli Days questi luoghi aprono di nuovo le loro porte per accogliere il pubblico con viste guidate, eventi, concerti e molto altro.

LINK
Tutte le informazioni sui Rolli Days sono su http://www.visitgenoa.it/it

 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *