Guercino a Piacenza

Duomo Piacenza | Guercino

Ammirare le opere di Guercino a Piacenza equivale ad entrare in Emilia dalla porta principale.
I capolavori strepitosi di Guercino, insieme a rocche, castelli e borghi fanno da contorno ad una città e a un territorio antichissimi, che chiedono di essere svelati piano piano.

Per scoprire Piacenza, infatti, conviene partire dal Duomo che esprime potenza ed è un insieme armonioso di Gotico e Rinascimento.
Già gli antichi Romani scelsero questo territorio della Pianura Padana per edificare un luogo di difesa e scambio di merci, che nel Medioevo divenne un centro economico importante, ma appena si entra si resta senza parole davanti agli affreschi del Guercino.

LEGGI ANCHE: il post che ho dedicato ad un altro grande artista del ‘600, Van Dyck.

Duomo Piacenza | Guercino

Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino, Affreschi della Cupola del Duomo di Piacenza, 1626-1627

Guercino a Piacenza ha lasciato uno dei più importanti cicli di pittura del Seicento italiano.
In realtà Guercino iniziò a lavorare su un’opera che era stata avviata da Pier Francesco Mazzucchelli, detto anche il Morazzone, che non aveva fatto in tempo a terminare ciò che aveva iniziato quando morì nel 1626.
Nello stesso periodo un altro grande artista stava attraversando un periodo importante della sua vita. Trovi le date e i dettagli nel post con le 5 cose da sapere sulla vita e le opere di Rubens.
Venne chiamato allora Giovanni Francesco Barbieri, noto come il Guercino, che in pochi mesi completa gli affreschi e lascia tutti sbalorditi.
In realtà per Guercino a Piacenza realizza un capolavoro vincendo una vera e propria sfida.

L’affresco di Guercino a Piacenza

Nel Seicento la maggior parte dei pittori aveva abbandonato la tecnica dell’affresco perchè si preferiva la pittura a secco oppure ad olio su intonaco, che permetteva tempi più lunghi di realizzazione e correzioni in corso d’opera.
Eseguire affreschi era faticoso, richiedeva velocità e le impalcature erano molto pericolose e costose.
Erano in pochi ormai che accettavano questi incarichi, ma Guercino a Piacenza riesce a superare anche se stesso realizzando il suo capolavoro con i Profeti e scene dal Nuovo Testamento.
Ecco qui le immagini.

Guercino | Piacenza

Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino, affreschi della cupola del Duomo di Piacenza, 1626-1627

Guercino | Piacenza

Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino, Affreschi della Cupola del Duomo di Piacenza, 1626-1627

Guercino | Piacenza

Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino, Affreschi della Cupola del Duomo di Piacenza, 1626-1627

INFO

Dal 4 marzo al 4 giugno il Guercino è celebrato a Piacenza con una serie d’iniziative di grande che hanno come punto di riferimento il Duomo e la cupola, che si presenta con una nuova illuminazione.
Eccezionalmente, per tutta la durata dell’evento, i visitatori avranno la possibilità, quasi unica e irripetibile, di salire all’interno della cupola del Duomo di Piacenza, per ammirare da vicino gli affreschi.

Contemporaneamente, presso la Cappella ducale di Palazzo Farnese una mostra speciale presenta una selezione di 20 capolavori del Guercino, che descrivono la vita e le opere di uno dei più importanti artisti del Seicento italiano.

 

Related Post

Condividi su

Un pensiero su “Guercino a Piacenza

  1. visita alla cupola molto suggestiva; ho trovato la mostra di quadri un po’ scarna (solo una trentina di opere).
    evento comunque consigliato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *