I disegni di Canova al Museo Correr

I disegni di Canova al Museo Correr

Il Museo Correr di Venezia conserva un importante nucleo di disegni autografi di Antonio Canova, che testimoniano il processo creativo dell’artista dall’idea all’opera d’arte.

Questi disegni sono esposti all’interno delle sale canoviane del Museo Correr di Venezia, a cui sto dedicando un racconto in più puntate.
Questo è il secondo post della serie 😉

Tre Grazie | Antonio Canova | Museo Correr | Musei Venezia

I disegni canoviani conservati presso il Museo Correr sono realizzati con le due tecniche preferite da Antonio Canova: la matita e la china.

Canova usava la matita se l’idea che aveva in mente era ancora poco chiara e ancora da studiare in tutte le sue parti; usava la china, invece, quando la forma aveva solo bisogno di qualche aggiustamento lieve e quindi poco prima della realizzazione vera e propria.

Molti fogli che si possono ammirare nelle sale canoviane si riferiscono ad opere celebri come Le Grazie, oppure a modelli che però non sono mai diventati dei marmi veri e propri.
L’importanza di questi disegni non sta nel fatto che l’idea iniziale sia diventata un capolavoro, ma nel fatto che dimostrano la grande capacità inventiva di Canova e la sua abilità nel fissare con nitidezza la forma di un’idea che sarebbe dovuta diventare tridimensionale.

Non dobbiamo dimenticare che dal disegno si doveva passare al bozzetto in terracotta, legno o cera, pertanto il processo di creazione di Antonio Canova prevedeva progressivi aggiustamenti di cui il disegno è la prima fase.
Vederli al Correr è come entrare nella mente di Canova e immaginare insieme a lui la realizzazione di un’opera d’arte.

Museo Correr | Musei Venezia | Venezia

.

 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *