La Rotonda di Palladio

Palladio Vicenza 2

Quando mi capita di passare per Vicenza, cerco di trovare sempre un momento per andare a vedere “La Rotonda” di Palladio, anche solo per ammirarla dall’esterno e godere del paesaggio che le sta intorno.
Si tratta di una delle Ville Venete più importanti realizzate da Andrea Palladio e sicuramente la più famosa. La sua costruzione inizia nel 1566 su commissione di Paolo Almerico e fu completata dai fratelli Capra, che acquistarono l’edificio nel 1591.
“La Rotonda” è la villa più famosa del Palladio e il più famoso e imitato tra gli edifici della storia dell’architettura dell’epoca moderna.

Villa Palladio Vicenza

La Villa sorge su un colle alle porte di Vicenza e si presenta come fosse un tempio romano. Si nota chiaramente che la pianta dell’edificio è costituita da un cubo centrale sormontato da una cupola, mentre le quattro facciate uguali possiedono una facciata a fronte di tempio con sei colonne ioniche, ai quali si accede da ampie scalinate.
La struttura della Villa è ispirata al Pantheon di Roma e per questo è diventata una delle più famose realizzazioni architettoniche, diventando fonte di ispirazione per migliaia di edifici nei secoli successivi. Sotto la cupola si trova la sala centrale dalla forma rotonda, che da il nome alla Villa e da cui partono quattro corridoi.
Gli ambienti interni sono abbelliti con statue e stucchi, riccamente affrescati in due momenti diversi. Nel Cinquecento da Anselmo Canera e Alessandro Maganza, nel Settecento dall’artista francese Louis Dorigny. Il committente di Palladio era il prelato Paolo Almerico che, essendo celibe, desiderava un piccolo palazzo con funzioni di rappresentanza, ma anche un luogo di meditazione e studio.
A questo si deve la posizione isolata dell’edificio ma adiacente alla città di Vicenza, raggiungibile facilmente. La sua struttura, inoltre, tanto simile ad un tempio e priva di edifici che riconducano ad una qualsiasi attività agricola denotano la funzione della Villa come residenza suburbana.
La barchessa, staccata dalla Villa, fu aggiunta successivamente.

Goethe visitò più volte la villa e scrisse che Palladio aveva reso un tempio greco adatto ad abitarvi e in un certo senso “La Rotonda” è un progetto unico nella produzione del tempo.
Molte nobili famiglie veneziane, tra il 1530 e il 1560, decisero di realizzare delle residenze nelle loro proprietà in campagna per condurre per un certo periodo dell’anno una vita più vicina alle importanti città della terraferma e per gestire da vicino le attività nelle loro aziende agricole. Palladio venne chiamato a progettare molti di questi edifici, poichè era in grado di rispondere alle esigenze dei committenti che chiedevano edifici con una struttura architettonica classica, ma che fossero anche funzionali allo svolgimento delle attività agricole. Palladio, quindi, recupera elementi che derivano dai templi dell’antica Roma unendoli ad elementi, come portici e arcate, per rispondere alle esigenze economiche della Villa, ma non per “La Rotonda”, che era destinata a diventare il buen ritiro nella città di natale di un prelato che aveva vissuto molti anni a Roma al servizio dei papi Pio IV e Pio V.

Andrea Palladio e il proprietario Paolo Almerico non videro il completamento dell’edificio, nonostante fosse abitabile alla data del 1569.
Palladio morì nel 1580 e fu il suo allievo e collaboratore Vincenzo Scamozzi ad eseguire i lavori di completamento del corpo centrale e della cupola. Almerico morì nel 1589 e la Villa fu venduta due anni dopo dagli eredi ai fratelli Odorico e Mario Capra, che portarono a compimento il progetto con la decorazione interna.
La villa appartiene dal giugno 1912 alla famiglia Valmarana e la Fondazione “la Rotonda” ne cura i continui interventi manutentivi.
Dal 1994 Villa Almerico Capra Valmarana detta “La Rotonda” fa parte del Patrimonio mondiale dell’Unesco.

Villa Palladio Vicenza 5 Palladio Vicenza 1

Villa Palladio Vicenza 3 Villa Palladio Vicenza 2 Villa Palladio Vicenza 1

Villa Palladio 5 Villa Palladio 4 Villa Palladio 3 Villa Palladio 2 Palladio Vicenza

Un altro percorso molto interessante dedicato a Palladio che vi consiglio vivamente di intraprendere si trova nei dintorni di Treviso e ne parlo nel mio post Treviso, cosa vedere: alla scoperta di Treviso e dintorni.

INFO
Villa La Rotonda
Via della Rotonda, 45 – 36100 Vicenza VI, Italia

LINK
Villa La Rotonda – http://www.villalarotonda.it/it/homepage.htm

Related Post

Condividi su

2 pensieri su “La Rotonda di Palladio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *