Marina Abramovic biografia: The Space in Between

Marina Abramovic | portrait

Marina Abramovic, The Space in Between. Image source: insideart.eu

Marina Abramovic biografia. Nei cinema italiani sta per arrivare il nuovo docufilm di realizzato da Marco Del Fiol e intitolato “The Space in Between: Marina Abramovic and Brazil”.
Un viaggio alla scoperta del sudamerica fatto da Marina Abramovic, che racconta la cruda realtà di un mondo fatto di santoni, guaritori e persone di ogni tipo.

Prima di andare a vedere il film e raccontarvi le mie impressioni ho deciso di dedicare questo post alla biografia di Marina Abramovic, che ormai alla veneranda età di 70 anni è considerata la nonna della performance.

Marina Abramovic | foto

Marina Abramović . Photo David Leyes. Image source: www.mosaicoitalocroato.com

Non si tratta del primo docu-film della Abramović, che già nel 2012 con The artist is present aveva raccontato la sua vita e il suo lavoro, attraverso una serie di interviste a Marina stessa, al suo ex compagno Ulay (nel film viene documentato il loro storico incontro dopo tanti anni di cui vi avevo parlato nel post Marina Abramović meet Ulay) e ad una serie di amici, collaboratori, critici ed addetti ai lavori.

Marina Abramović è nata a Belgrado, che allora faceva parte della Jugoslavia, nel 1946.
E’ la pioniera della performance come forma di arte visiva, in cui il suo corpo è sempre stato usato come soggetto e mezzo per testare i suoi limiti fisici, mentali ed emotivi.
Alla fine del 1970 Marina Abramović inizia una collaborazione artistica e una storia d’amore durata più di dieci anni con l’artista tedesco Ulay.
Insieme sperimentano una nuova forma d’arte e rimane nella storia dell’arte Imponderabilia (1977), in cui i due artisti in piedi, nudi uno di fronte all’altro, davanti ad un portone, facevano passare il pubblico in un varco stretto, costringendo il visitatore a toccare il corpo dei due artisti e dovendo scegliere a quale dei due dare le spalle e quale guardare.
La collaborazione Abramović-Ulay termina nel 1988 con The Great Wall Walk, in cui Abramovic e Ulay percorrono a piedi la Grande Muraglia cinese, partendo dalle estremità opposte e incontrandosi al centro.

Le opere e le performance di Marina Abramović sono caratterizzate dalla resistenza e dal dolore, usando come mezzo espressivo le azioni ripetitive, le lesioni fisiche (compresa l’automutilazione) e lunghi periodi in cui resta immobile.
I temi della vita e della morte sono i motivi ricorrenti nel suo lavoro, spesso arricchiti dall’uso di elementi simbolici oppure oggetti come i cristalli, le ossa, i coltelli.

Marina Abramović attualmente vive e lavora a New York.

Marina Abramovic | Ulay |Imponderabilia

Marina Abramovic and Ulay, Imponderabilia, 1977. Performance. Image source: ponderabiliablog.com

Marina Abramovic meet Ulay

Marina Abramovic meet Ulay, The Artist is present, 2012. Image source: news.artnet.com

INFO

Dal 3 al 5 ottobre 2016 sarà disponibile nelle sale appartenenti al circuito The Space Cinema il film realizzato da Marco Del Fiol e dal titolo “The Space in Between: Marina Abramovic and Brazil”.

LINK
Website – The Space in Between: Marina Abramovic and Brazil.

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *