Maximilien Luce

The_Port_of_Rotterdam,_Evening

Durante la mia visita alla nuova mostra della Collezione Peggy Guggenheim – The Avant-gardes of Fin-de-Siècle Paris: Signac, Bonnard, Redon, and their Contemporaries – sono rimasta incantata davanti alle opere di Maximilien Luce. Non avevo mai visto le sue opera dal vivo e conoscevo poco della sua vita. Ho deciso allora di andare a leggermi la sua biografia e soprattutto di guardarmi alcune delle sue opere più belle e che condivido con voi in questo post.

During my visit to the new exhibition at the Peggy Guggenheim Collection – The Avant-gardes of Fin-de-Siècle Paris: Signac, Bonnard, Redon, and their Contemporaries  I was enchanted by the works of Maximilien Luce. I had never seen her live opera and knew little of his life. I then decided to go to read my biography and especially to look at some of his finest works, and I share with you in this post.

the-seine-paris

Maximilien Luve (1858 – 1941) è un pittore neoimpressionista e ha contibuito all’affermazione della tecnica detta “divisionismo. Le sue prime opere risalgono al 1876, dove utilizza la tecnica del elaborata da Seurat e basata sulla scomposizione della luce in colori primari. Luce descrive l’universo contemporaneo e predilige gli effetti di luce violenti, dal crepuscolo sulle sponde della Senna agli effetti dell’illuminazione urbana.
Tutti i suoi lavori sono realizzati in modo tale che l’occhio si sostituisca alla tavolozza dei colori e ricostruisca le varie sfumature. Osservando da vicino le migliaia di pennellate che compongono un suo quadro, mi è sembrata incerdibile la sua capacità di essere così preciso nei dettagli per realizzare una visione d’insieme vibrante nelle luci e perfetta nella descrizione.

Maximilien Luve (1858 – 1941) is a Neo-Impressionist painter and contibuito affirmation of the technique called “pointillism. His first works date back to 1876, where he uses the technique developed by Seurat and based on the decomposition of light in primary colors. Light describes the contemporary universe and prefers the effects of violent light, from dusk on the banks of the Seine to the effects of urban lighting.
All his works are made in such a way that the eye color palette to replace and rebuild the various nuances. Looking closely at the thousands of brush strokes that make up one of his paintings, it seemed incerdibile its ability to be so precise in detail to achieve an overview of the vibrant lights and perfect in the description.

English translation powered by Google

Notre-Dame_de_Paris
 
Port of London Night
 

_The_Quai_Saint-Michel_and_Notre-Dame

The_port_of_Saint-Tropez_(Le_Port_de_Saint-Tropez)_1893

Man_Washing

Morning,_Interior

The_Execution_of_Varlin

Les_batteurs_de_pieux_entre

Montmartre,_de_la_rue_Cortot,_vue_vers_saint-denis

Le_chantier

 

Related Post

Condividi su

Un pensiero su “Maximilien Luce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *