La mostra Stati d’Animo a Palazzo dei Diamanti

LA MOSTRA STATI D’ANIMO A PALAZZO DEI DIAMANTI

La mostra Stati d’Animo a Palazzo dei Diamanti descrive in modo nuovo l’arte italiana di fine Ottocento.

Si tratta di un momento importante per l’avvento della modernità che vede scienza e arte impegnate come mai prima nell’indagine della psiche, con gli artisti che sperimentano nuove immagini per di portare nelle opere la materia mutevole degli stati d’animo.

STATI D’ANIMO. Arte e psiche tra Previati e Boccioni

Gaetano Previati | Paolo e Francesca

Gaetano Previati: Paolo e Francesca, c. 1887. Bergamo, Fondazione Accademia Carrara Bergamo, su concessione Fondazione Accademia Carrara

La mostra Stati d’Animo a Palazzo dei Diamanti segue i passi degli artisti alla ricerca di qualcosa che potesse dare forma agli Stati d’animo.

Tra loro figurano i protagonisti della scena artistica dell’epoca, dai maestri del simbolismo e divisionismo, come Segantini, Previati, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Angelo Morbelli e Medardo Rosso, fino a quelli dell’avanguardia futurista come Balla, Carrà e Boccioni.

LEGGI ANCHE – Giuseppe Pellizza da Volpedo: biografia e opere.

Mostra STATI D’ANIMO A PALAZZO DEI DIAMANTI: informazioni e biglietti

STATI D’ANIMO. Arte e psiche tra Previati e Boccioni
DOVE: Ferrara, Palazzo dei Diamanti
QUANDO: 3 marzo – 10 giugno 2018
A cura di Maria Grazia Messina, Fernando Mazzocca, Chiara Vorrasi.

Orari: Aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00
Aperto anche Pasqua, Lunedì dell’Angelo, 1 maggio e 2 giugno

Biglietti: 13 € intero; 11 € ridotto (controlla chi ha diritto alle riduzione nel sito ufficiale della mostra).
Informazioni e prenotazioni: tel. 0532 244949

LINK: il sito web ufficiale  – http://www.palazzodiamanti.it/

Umberto Boccioni | La risata

Umberto Boccioni: La risata, 1911 Olio su tela, cm 110,2 x 145,4 New York, Museum of Modern Art. Dono di Herbert e Nannette Rothschild, 1959

Dante Gabriel Rossetti | Beata Beatri

Dante Gabriel Rossetti, Beata Beatrix, 1880, Olio su tela, cm 86 x 66,7. Edimburgo, National Galleries of Scotland. Dono di A.E. Anderson in memoria del fratello Frank, 1928. © Bridgeman Images

LEGGI ANCHE: Le mostre in Italia nel 2018: le più belle da vedere.

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *