Mostre Treviso: una stagione di eventi da non perdere

Claude Monet | La casa dell’artista ad Argenteuil

Claude Monet, La casa dell’artista ad Argenteuil, 1873, olio su tela, cm 60,5 x 74. Chicago, The Art Institute of Chicago

MOSTRE TREVISO: GRANDI CAPOLAVORI PER UNA GRANDE STAGIONE DI EVENTI IMPERDIBILI

Mostre Treviso. Treviso diventa la capitale dell’arte tra il 2016 e il 2017 grazie ad una serie di mostre molto diverse tra loro, ma che possono soddisfare i gusti di tutti.
Dai capolavori dell’impressionismo, ai dipinti di Tiziano, Rubens e Rembrandt, per arrivare ai dipinti di Guttuso, Vedova, Schifano e degli artisti contemporanei, che stanno facendo la storia dell’arte italiana.

L’autore di questo progetto, che coinvolge l’intera città di Treviso, è Marco Goldin, già autore di mostre di successo.
E’ stato per merito suo se a Bologna è arrivata la Ragazza con l’orecchino di perla di Vermeer, ma è sempre lui che ha realizzato la mostra sui Notturni nell’arte portando a Vicenza, tra molti capolavori, anche tre opere di Van Gogh. Potete trovare le mie impressioni sulla mostra nell’articolo Tutankhamon, Caravaggio, Van Gogh.

In questo post l’elenco completo delle mostre in programma a Treviso, le date e le informazioni pratiche.

Edouard Manet | Le rondini

Edouard Manet, Le rondini, 1874, olio su tela, cm 65 x 81. Zurigo, Stiftung Sammlung E.G. Bührle

MOSTRE TREVISO: TUTTI GLI EVENTI

Al centro di questo progetto espositivo c’è la grande mostra, forse la più importante mai organizzata, dedicata alla storia dell’Impressionismo e di cui vi ho già fornito i dettagli e le sezioni del percorso espositivo.
Storia dell’Impressionismo, questo il titolo della mostra di Treviso, porta in Italia 120 opere dei grandi artisti che hanno fatto la storia del movimento artistico, esposti al Museo di Santa Caterina di Treviso.

E’ proprio il Museo di Santa Caterina il centro dei grandi eventi.
Infatti sempre qui si svolge anche la mostra Tiziano, Rubens, Rembrandt. L’immagine femminile tra Cinquecento e Seicento.

Tre capolavori dalla Scottish National Gallery di Edimburgo per questa mostra a Treviso sulle opere a cui gli impressionisti hanno guardato nella definizione dell’immagine femminile: la Venere che sorge dal mare di Tiziano, il Banchetto di Erode di Rubens, una donna nel letto di Rembrabdt.

Infine la terza mostra presso il Museo di Santa Caterina di Treviso.
Da Guttuso a Vedova a Schifano. Il filo della pittura in Italia nel secondo Novecento, dedicata alla pittura italiana tra la fine del primo decennio del Novecento e la fine degli anni trenta.
Una cinquantina di artisti in mostra, ognuno con una sua opera rappresentativa.

Un altro evento è De Pictura. Dodici pittori in Italia.
Legato alla mostra precedente sulla pittura italiana, ma allestito presso lo storico Palazzo Giacomelli.
Una mostra dedicata a una generazione di artisti italiani contemporanei e alle loro opere più recenti.

DATE, BIGLIETTI, ORARI E INFORMAZIONI PRATICHE

Tutte le mostre a Treviso si svolgono nello stesso periodo, dal 29 ottobre 2016 al 17 aprile 2017, e nello stesso luogo, Museo di Santa Caterina.
Ad eccezione della mostra De Pictura. Dodici pittori in Italia, esposta a Palazzo Giacomelli.

Con un solo biglietto si può accedere nel corso della stessa giornata a tutte le mostre in programma e in più potrete visitare anche la Collezione permanente della Pinacoteca Civica, la sezione archeologica e la Chiesa di santa Caterina.
Il biglietto intero costa 14,00 Euro, ma è possibile anche acquistare un biglietto aperto, senza che sia vincolato ad una data e ad un orario precisi.
Per le prenotazioni dovete visitare il sito di Linea d’Ombra.

Treviso è situata nel cuore del Veneto e raggiungerla è molto semplice sia in auto, che in treno.
LEGGI ANCHE: il post su cosa fare a Treviso per sapere di più sulla città e su come arrivarci.

Tiziano Vecellio | Venere che sorge dal mare

Tiziano Vecellio, Venere che sorge dal mare, 1520 circa, olio su tela, cm 15,8 x 57,6. Edinburgh, Scottish National Gallery

Antonio Zoran Music | Motivo dalmata

Antonio Zoran Music, Motivo dalmata, 1951

Piero Guccione | Luna mattutina

Piero Guccione, Luna mattutina, 2009-2010

INFO
Treviso, Museo di Santa Caterina
Dal 29 ottobre 2016 al 17 aprile 2017

LINK
http://www.lineadombra.it/ita/

Related Post

Condividi su

3 pensieri su “Mostre Treviso: una stagione di eventi da non perdere

  1. le mostre di Linea d’ombra sono sempre affollatissime ma credo che un giro a Treviso meriti!
    Farai un post sulle mostre dell’autunno inverno 2016? per ora mi intrigano i Maya a Verona e Ariosto a Ferrara….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *