Pablo Picasso: 5 cose da sapere

Pablo Picasso | foto

PABLO PICASSO: 5 COSE DA SAPERE

Pablo Picasso è il più importante artista del ‘900, la personalità più influente e geniale che il secolo scorso abbia generato.
Carismatico e irascibile, amava le donne ma probabilmente amava più di ogni altra cosa se stesso.

Se avessi avuto la possibilità di conoscerlo l’avrei certamente odiato, oppure sarei caduta ai suoi piedi come molte delle donne che hanno incrociato il suo sguardo e sono rimaste imbrigliate per sempre nella sua vita.
In questo post vi racconto le 5 cose da sapere su Pablo Picasso, sulla sua vita, le sue opere e le sue donne.

1 – QUANDO E’ NATO PABLO PICASSO

Pablo Picasso è nato a Malaga nel 1881.
Il padre era un artista e un professore di disegno e fu lui a iniziare il piccolo Picasso all’arte e a rendersi conto di quanto grande fosse il talento di suo figlio.
Picasso fu pittore e scultore, ma soprattutto uno sperimentatore, caratteristica che lo ha reso uno degli artisti più importanti del XX secolo.

2 – GLI ESORDI DI PICASSO

A diciannove anni Pablo Picasso si reca a Parigi, che allora era la capitale dell’arte. Qui vive una vita bohemien e conosce quelli che saranno gli artisti più importanti del ‘900.
Gli inizi della carriera di Picasso a Parigi sono caratterizzati da una grande povertà.
Viveva in una stanza che condivideva con il poeta e pittore Max Jacob.
Tra i suoi amici c’erano Amedeo Modigliani, Marc Chagall, ma anche il poeta Guillaume Apollinaire e proprio questa amicizia fece finire Picasso nella lista dei sospettati del furto della Gioconda nel 1911.
Infatti, Guillaume Apollinaire fu condotto in commissariato per un interrogatorio e saltò fuori il nome dell’amico Pablo Picasso. Entrambi vennero rilasciati per mancanza di prove.
La Gioconda fu recuperata due anni dopo a Firenze nelle mani dell’italiano Vincenzo Peruggia.

3 – PICASSO E IL CUBISMO

Picasso è famoso per essere l’artista del cubismo, ma la sua carriera è lunghissima e il suo stile subisce continui cambiamenti.
Per questo motivo tutta la sua produzione è suddivisa in quattro “periodi”: il “periodo blu”, il “periodo rosa”, “il periodo africano” e il “periodo cubista”.
Il Musèe Picasso di Parigi è completamente dedicato al suo lavoro e offre un percorso completo sulla sua vita, attraversando tutti i periodi della sua carriera e in particolare sul periodo cubista.
LEGGI ANCHE: la mia visita al Museo Picasso a Parigi.

E’ la sua opera Les Demoiselles d’Avignon a segnare l’inizio del cubismo, la corrente artistica più importante del Novecento.

Les Demoiselles d’Avignon

Les Demoiselles d’Avignon

4 – PERCHE’ PICASSO HA DIPINTO GUERNICA

Pablo Picasso ha realizzato molte opere importanti durante la sua vita, ma la più famosa è Guernica.
Si tratta di una grande dipinto, considerato il grande capolavoro del XX secolo, presentato all’esposizione universale di Parigi nel 1937 e che suscitò grandi polemiche sin dalla sua prima apparizione.
Guernica rappresenta le conseguenze del bombardamento della Luftwaffe sulla piccola città di Guernica, durante la Guerra civile spagnola.

Quando l’ambasciatore nazista Otto Abetz vide l’opera chiese a Picasso se fosse stato lui l’autore e l’artista rispose: “No, lo avete fatto voi tutto questo!

5 – QUANDO E’ MORTO PICASSO

La vita di Pablo Picasso è stata lunga, avventurosa e ricca di conquiste sentimentali.
Furono tante le donne che caddero ai suoi piedi e tutte rimasero stregate dalla sua personalità, alcune delle quali non ressero alla notizia della sua morte e si tolsero la vita.
Picasso morì in Francia, a Mougins, nel 1973 all’età di 91 anni.

La scomparsa di Pablo Picasso provocò una sorta di disperazione nelle donne che avevano avuto un legame con lui, come Marie-Therese, che conobbe Picasso quando aveva solo 17 anni e che ebbe una figlia da lui, ma che nel 1977 si impiccò. Oppure Jacqueline, la sua seconda moglie e che le rimase accanto fino alla fine, che nel 1986 si sparò un colpo di pistola alla testa. Poi c’è stata Dora Maar, l’artista e la fotografa che disse di Picasso che “non è un uomo, è una malattia”.
Dora soffrì di continue crisi depressive dopo che la relazione con Picasso finì e disse che non si suicidò soltanto “per privarlo della soddisfazione di vederla morire per lui”.

Considerato già in vita il più grande artista del ‘900, Pablo Picasso è stato probabilmente la personalità più influente del XX secolo.

Picasso | Guernica

Una foto scattata da Dora Maar e che ritrae Picasso mentre sta lavorando a Guernica.

LEGGI ANCHE: Chi è Ai Weiwei, 5 cose da sapere.

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *