L'illusione della luce / The illusion of the light

Danh Vo

Danh Vo “Autoerotic Asphyxiation”

Una giornata dedicata all’arte contemporanea a Venezia. Vi avevo già dato qualche anticipazione della mia visita a Palazzo Grassi e Punta della Dogana. Due luoghi prestigiosi, che Francois Pinault ha scelto per condividere la sua passione per l’arte con il pubblico. Come promesso ecco il primo post e le prime immagini che ho scelto per raccontarvi tutte le emozioni della mia visita a Palazzo Grassi… …

————————-

A day dedicated to contemporary art in Venice. I’ve already given you some anticipation of my visit to Palazzo Grassi and Punta della Dogana. Two prestigious places, that Francois Pinault has chosen to share his passion for art with the public. As promised here is the first post and the first images that I chose to tell you about all the excitement of my visit to the Palazzo Grassi… …

Doug Wheeler

Doug Wheeler “D-N SF 12 PG VI” (from Facebook fanpage of Palazzo Grassi)

L’Illusione della luce è la mostra che fino alla fine del 2014 è allestita a Palazzo Grassi. Un’esposizione su un elemento impalpabile, capace di rendere visibile l’invisibile, di rivelare e svelare, ma che rende possibile anche illusioni  e di essere così intensa da accecare e annullare il senso della vista. Proprio al piano terra del Palazzo e proprio all’inizio del percorso espositivo l’opera di Doug Wheeler mi ha permesso di sperimentare la luce come elemento straniante. L’intero atrio di Palazzo Grassi è occupato dalla luce, che crea un luogo indefinito e che sembra al di là del tempo e dello spazio. Tutti gli elementi percettivi sono annullati e mi sono ritrovata immersa tra reale e irreale, in un esperienza che mi ha incuriosita e allo stesso tempo mi ha messo a disagio.

————————-

The illusion of light is the exhibition until the end of 2014 is staged at the Palazzo Grassi. Exposure to an impalpable element, capable of making the invisible visible, to reveal and reveal, but that also makes it possible illusions and be so intense as to blind and cancel the sense of sight. Just on the ground floor of the building and at the very beginning of the exhibition the work of Doug Wheeler has allowed me to experience the light as alienating element. The entire atrium of Palazzo Grassi is occupied by the light, which creates an undefined place and that seems beyond time and space. All perceptual elements are canceled and I found myself surrounded by real and unreal, in a experience that intrigued me and at the same time put me uncomfortable. – (English translation powered by Google).  

Claire Tabouret

L’Illusione della luce – Natura e artificio, definizione dello spazio, il sogno e la realtà, il giorno e la notte, il bianco abbagliante e l’oscurità, paura e felicità, luci e ombre, colore e tenebra – La prima opera di Doug Wheeler mi ha predisposta alla visita di una mostra incredibile, dove la luce assume molti significati per ogni artista coinvolto. Una mostra che mi ha provocata con i molti interrogativi sollevati dalle opere e sui molteplici ruoli della luce. Alla fine però sono uscita da Palazzo Grassi con la sensazione di aver compiuto un percorso personale. Questa mostra sarà diversa per ogni visitatore … non vi resta che vederla e di fare il vostro percorso.

————————-

The illusion of light – Nature and artifice, the definition of space, the dream and the reality, day and night, the dazzling white and darkness, fear and happiness, lucie and shadow, color and darkness – The first work of Doug Wheeler has prepared me to visit an amazing show, where the light takes on many meanings for each artist involved. An exhibition that has caused me with the many questions raised by the works and the multiple roles of light. But in the end I came out from Palazzo Grassi with the feeling of having accomplished a personal journey. This exhibition will be different for each visitor you just have to see it and make your own path. – (English translation powered by Google).

Vidya Gastaldon

Vidya Gastaldon “Escalator (RainbowRain)” (from Facebook fanpage of Palazzo Grassi)

Troy Brauntuch

Latifa Echakhch

Latifa Echakhch “A chaque stencil une revolution”

Bertrand Lavier

Antoni Muntadas

Antoni Muntadas “Dialogo”

Claire Tabouret

Claire Tabouret “Les Veilleurs”

L'illusione della Luce

Julio Le Parc

Julio Le Parc “Continuel Lumiere Cylindre”

Bertrand Lavier

Bertrand Lavier “IFAFA III”

Troy Brauntuch

Troy Brauntuch

INFO: Palazzo Grassi – L’illusione della luce / The illusion of the light – 13/04/2014 – 31/12/2014

 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *