Palazzo Spinola Genova: il primo museo da vedere a Genova

Palazzo Spinola | Musei Genova

PALAZZO SPINOLA GENOVA: IL PUNTO DI PARTENZA PER VISITARE GENOVA

Che Genova mi ha stupita l’ho già scritto, quando vi ho raccontato della mia visita ai Palazzi dei Rolli.
Se dovessi scrivere un post per ogni meraviglioso palazzo, monumento incredibile, piazza spettacolare e chiesa incantevole che conserva questa città dovrei fare un blog nuovo 🙂
Ho visitato Genova due volte lo scorso anno e ancora ho l’impressione di aver visto neppure la metà delle sue meraviglie!

Di una cosa sono sicura però, che per conoscere veramente Genova si deve partire da un luogo ben preciso: la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola.

Musei Genova | Galleria Nazionale

il palazzo

La Galleria Nazionale di Palazzo Spinola è un edificio costruito nel ‘500 e che dopo alterne vicende e passaggi di proprietà divenne residenza della famiglia Spinola nel 1732, che trasformò il Palazzo che oggi ammiriamo.

Imponente e monumentale, Palazzo Spinola fu residenza di alcune tra le più importanti e nobili famiglie di Genova. Nelle sue sale hanno camminato i Grimaldi, i Pallavicino, i Doria e infine gli Spinola, che nel 1958 hanno donato il Palazzo, con le sue opere e i suoi arredi arredi allo Stato italiano.
Ora il Palazzo è un museo.

Il museo

Il museo l’avete già intravisto nelle immagini che ho pubblicato per parlarvi della mostra dedicata al Ritratto di desiderio Segno di Van Dyck, che ha permesso alle altre opere dell’artista  presenti in Galleria di ricongiungersi per la prima volta con una tela mai esposta in Italia.
Una visita alla Galleria Nazionale di Palazzo Spinola è un tuffo nel passato perché permette di osservare gli ambienti di un’autentica abitazione nobiliare genovese, grazie ad alcune sale ricostruite fedelmente e che mantengono le opere nelle loro collocazioni originali.

La sensazione è quella di trovarsi in una residenza sfarzosa, con saloni decorati ad affresco e arredi preziosi che descrivono la vivace cultura genovese, aperta a tanti stili e ad artisti di ogni provenienza. Caratteristica che ho ritrovato anche negli altri palazzi di Genova che ho visto.

Le opere di palazzo spinola

La collezione di capolavori della Galleria Nazionale di Palazzo Spinola è la somma delle opere acquistate, commissionate e trasmesse per via ereditaria in più di tre secoli.
Questo enorme patrimonio si è arricchito dagli anni Cinquanta del ‘900 con donazioni fatte da collezionisti privati e opere provenienti da Chiese genovesi.

Le opere da non perdere: i dipinti di Antonello da Messina, Peter Paul Rubens, di Orazio Gentileschi e Van Dyck; la Galleria degli Specchi realizzata nel 1736.

Se vi capita di passare per Genova vi consiglio inoltre di tracciare un percorso delle botteghe storiche della città, di cui parlo nel mio post Mangiare a Genova: le botteghe storiche di Genova.

Dove si trova palazzo spinola

La Galleria Nazionale di Palazzo Spinola si nel centro storico di Genova.

Dall’Acquario: a piedi 5 minuti – Parcheggio a pagamento zona Acquario: Porto Antico
Da Palazzo Ducale di Genova: a piedi 10 minuti – Parcheggio a pagamento nei pressi di Palazzo Ducale: Piccapietra

DOVE ho dormito

Ho visitato Palazzo Spinola durante un weekend trascorso a Genova.
Ho dormito al Grand Hotel Savoia, che si trova in uno storico palazzo del XIX secolo affacciato su piazza Principe (praticamente di fronte alla stazione del treno e vicino all’Acquario di Genova) e fa parte della catena Planetaria Hotels, che offre sempre dei soggiorni scontati.

 

Galleria degli Specchi | Palazzo Spinola | Musei Genova

Galleria degli Specchi – Palazzo Spinola

Galleria Nazionale di Palazzo Spinola | Musei Genova

INFO
Palazzo Spinola Genova
Lo puoi visitare con la Card Musei Genova.
La Card si acquista online sul sito di Visit Geona oppure nei punti vendita autorizzati. L’Ingresso al Museo è gratuito ogni prima domenica del mese.

LINK
Le informazioni sui Palazzi, l’accessibilità e gli eventi a Genova li trovi sul sito di Visit Genoa

 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *