Paul Gauguin: 5 cose da sapere

Paul Gauguin | donne tahitiane

Paul Gauguin, donne tahitiane (1891). museo d’Orsay di Parigi

PAUL GAUGUIN: 5 COSE DA SAPERE SULLA SUA VITA E LE SUE OPERE

Paul Gauguin è l’artista europeo più inquieto e anticonformista vissuto alla fine dell’Ottocento.
Guardando le sue opere con paesaggi esotici e donne bellissime si percepisce la serenità di un luogo lontanissimo dalla Francia, dove Gauguin aveva vissuto a lungo ma che non gli aveva permesso trovato pace.

Gauguin arriva in Polinesia spinto dall’irrequietezza, che è la caratteristica della sua vita sin dall’infanzia.
In questo post le 5 cose da sapere sulla vita e le opere di Paul Gauguin.

1 – PAUL GAUGUIN IN PERU’

Paul Gauguin nasce a Parigi nel 1848 ma vive i primi anni della sua vita a Lima, in Perù, dove la famiglia si era trasferita e dove viveva il nonno materno, don Mario Tristan y Moscoso.
Il padre di Gauguin muore durante il viaggio verso il Perù, ma la sua permanenza a Lima sarà uno dei periodi più felici della sua vita.

2 – QUANDO PAUL GAUGUIN INIZIA A DIPINGERE

Gauguin ritorna in Francia con la madre nel 1855 e all’età di diciassette anni si arruola come cadetto in Marina e inizia a viaggiare, finché nel 1871 si stabilisce a Parigi e inizia a lavorare in un’agenzia di cambio.
Nel 1873 sposa Mette Sophie Gad, una ragazza danese da cui avrà cinque figli. In questo stesso periodo inizia a dipingere e conosce i pittori impressionisti.
E’ di questo periodo La famiglia del pittore nel giardino” (1881).

Paul Gauguin | La famiglia del pittore nel giardino

Paul Gauguin, La famiglia del pittore nel giardino (1881). Ny Carlsberg Glyptotek, Copenaghen.

3 – PAUL GAUGUIN E L’IMPRESSIONISMO

Paul Gauguin diventa amico di Camille Pissarro e dal 1879 al 1886 partecipa alle ultime cinque mostre dell’Impressionismo.
Fino al 1886 la sua vita è tranquilla e agiata, ma in seguito al crollo della Borsa di Parigi del 1883 perde il lavoro e inizia un periodo di ristrettezza economiche e difficoltà familiari.
Si separa dalla moglie e non vedrà i figli per molto tempo, contemporaneamente inizia a vivere una vita sempre più eccentrica.
Lascia Parigi e si reca in Bretagna e poi a Tahiti e infine nelle Isole Marchesi.
La vita di Gauguin è caratterizzata dalla ricerca e dall’inquietudine e il suo trasferimento a Thaiti ha origini profonde.

LEGGI ANCHE: Pittori impressionisti, chi sono e cosa hanno dipinto.

4 PAUL GAUGUIN E VAN GOGH

Paul Gauguin conosce anche i fratelli Theo e Vincent Van Gogh.
Trascorrerà alcune settimane ad Arles, insieme a Van Gogh che sembra migliorare il suo stato di salute mentale grazie a quella frequentazione (il fratello Theo arriverà a pagare Gauguin purché non se ne andasse da Arles) e insieme discutono d’arte e dipingono.
Tuttavia, il 23 dicembre 1888 la situazione prende una brutta piega e dopo una lite furiosa Van Gogh si taglia una parte dell’orecchio con un rasoio.
Gauguin allora lascia Arles e decide di partire per le isole dell’Oceano Pacifico, mentre Van Gogh viene ricoverato in un manicomio dove realizza il suo capolavoro “Notte Stellata”.
Prima di recarsi ad Arles, Gauguin trascorre del tempo a Pont-Aven dove incontra molti pittori che stavano sperimentando tecniche nuove e dove dipinge La visione dopo il sermone, 1888.

Paul Gauguin | Visione dopo il sermone

Paul Gauguin, Visione dopo il sermone (1888). Scottish National Gallery, Edimburgo

5 – PAUL GAUGUIN A TAHITI

Paul Gauguin trascorre il resto della sua vita in Polinesia.
Tra il 1891 e il 1903 vivrà prima sull’isola di Tahiti poi nell’arcipelago delle Isole Marchesi. Gauguin desiderava fuggire dalla Francia e dall’Europa per cercare uno stile di vita semplice.
La cultura del Pacifico lo affascina, come anche i colori, i profumi e le donne così diverse da quelle francesi.
La pittura di Gauguin, partita dall’Impressionismo, divenne più espressiva e si arricchì di colori forti ed intensi, ma soprattutto di spiritualità.
La sua fonte di ispirazione erano le vetrate gotiche medievali che conosceva bene ma con l’influenza di una dimensione più primitiva.
Non crediate però che Gauguin nelle isole del Pacifico trovò pace, il suo carattere irruento lo portò a scagliarsi contro i coloni europei e la sua attività anticolonialista, contro i francesi sull’isola, lo condusse nel carcere dell’isola di Hiva Oa, dove morì nel 1903.
Sono molte le opere straordinarie che Gauguin realizza in Polinesia, ma forse la più famosa e anche la più bella è La nascita di Cristo, figlio di Dio (1896).

Paul Gauguin | La nascita di Cristo

Paul Gauguin, La nascita di Cristo, figlio di Dio (1896). Neue Pinakothek, Monaco di Baviera

.

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *