La prima personale di Raul a Venezia

RAUL: PRIMA PERSONALE A VENEZIA

Segni ripetitivi, stilizzati, primitivi sono le caratteristiche delllo stile di Raul.

L’arte di Raul si rifà alle produzioni tipiche della scena newyorchese degli anni Ottanta e presenta per la prima volta a Venezia il suo lavoro con la mostra NOMADIC SIGNS.

Artista nato a Pescara (1980), Raul è un cittadino del mondo e lavora tra Usa ed Europa, alla continua ricerca di linguaggi simbolici e significati dalle diverse culture.

 

NOMADIC SIGNS è un elogio all’Universo del Segno, tratto distintivo della produzione dell’artista.

Esposte accanto al lavoro di Raul, ci saranno alcune delle 30 litografie realizzate da Keith
Haring nel 1983 in occasione della sua mostra alla Galleria Lucio Amelio di Napoli.
LEGGI ANCHE: Keith Haring: 5 cose da sapere.

L’intervento site-specific che caratterizza NOMADIC SIGNS è la grande installazione pavimentale, in cui gli oltre 200 mq dello spazio di One Contemporary Art si trasformano in una tela bianca in cui l’artista ha immerso se stesso, fino a comporre un mosaico di simboli, un alfabeto segnico, con la gestualità istintiva e la potenza primitiva tipica di chi utilizza la pittura per rendere concreta un’emozione.

LA MOSTRA NOMADIC SIGNS

Raul
NOMADIC SIGNS
11 febbraio 2018 | 10 marzo 2018

A cura di Elisamaria Covre e Pier Paolo Scelsi.

One Contemporary Art
Giudecca 211/B | Venezia

LEGGI ANCHE: Jack Jano. Law of Superposition, la mostra della One Contemporary Art durante la Biennale di Venezia 2017.

 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *