Rodin a Treviso: date, orari e biglietti della mostra

Auguste Rodin | mostre treviso

Auguste Rodin, Il pensatore, statua monumentale, 1880 circa – Parigi, musée Rodin. © musée Rodin, foto Jean de Calan

RODIN A TREVISO: UNA MOSTRA PER CELEBRARE LO SCULTORE FRANCESE

Le opere Auguste Rodin a Treviso per una mostra che conclude le celebrazioni in occasione del primo centenario della scomparsa del grande artista francese.

Presso il Museo di Santa Caterina, che ha già ospitato la grande mostra sulla storia dell’Impressionismo, sono riunite circa ottanta opere –tra cui i capolavori più importanti – di Auguste Rodin.

In questo post trovi le opere esposte, le date e gli orari della mostra, il link per acquistare i biglietti.

LEGGI ANCHE: Treviso, cosa vedere, alla scoperta di Treviso e dintorni.

Auguste Rodin | il bacio

Auguste Rodin, Il bacio, 1885 circa – Parigi, musée Rodin. © musee Rodin, foto Jérome Manoukian

Il Musée Rodin di Parigi ha scelto Treviso per la mostra conclusiva dedicata alle celebrazioni di Auguste Rodin (1840 – 1917), completando così un programma di grandi mostre che ha coinvolto il Grand Palais a Parigi e il Metropolitan a New York.

La mostra di Rodin a Treviso propone i capolavori più importanti: dal Bacio, al Pensatore, al Monumento a Balzac, all’Uomo dal naso rotto, inoltre sarà presente un dipinto di grandi dimensioni di Edvard Munch, del 1907, che ritrae la statua del Pensatore nel giardino del dottor Linde (importante collezionista sia di Rodin che di Munch) a Lubecca.
L’esposizione descrive tutte le tappe del percorso artistico dello scultore, mettendo in evidenza il suo interesse per Michelangelo e per la scultura rinascimentale italiana, ma anche l’abilità di Rodin a trasformare il marmo in una materia viva e sensuale.

LEGGI ANCHE: Michelangelo Buonarroti, 5 cose da sapere.

Quando e dove vedere RODIN A TREVISO

La mostra di Rodin a Treviso si svolge all’interno del Museo di Santa Caterina.

Quando: dal 24 febbraio al 3 giugno 2018
Orari: da lunedì a giovedì: 9 – 18 – da venerdì a domenica: 9 – 19

Aperture straordinarie: 29 marzo, 2, 3, 23, 24, 25, 26 e 30 aprile e 1 maggio: dalle ore 9 alle ore 19.

Dove acquistare i biglietti PER VEDERE RODIN A TREVISO e come saltare la coda

Il biglietto per vedere la mostra di Rodin a Treviso puoi acquistarlo direttamente in mostra, ma attenzione preparati a possibili code chilometriche.

Biglietti senza prenotazione (acquistabili in mostra): Intero € 14 – Ridotto € 11 (studenti maggiorenni e universitari fino a 26 anni con tessera di riconoscimento, oltre i 65 anni, giornalisti con tesserino) – Ridotto € 8 minorenni (6-17 anni) – Gratuito per bambini fino a 5 anni compiuti (non in gruppo scolastico) e l’accompagnatore di un portatore di handicap.

Biglietti con prenotazione (acquistabili online e telefonicamente): Intero € 15 – Ridotto € 12 (studenti maggiorenni e universitari fino a 26 anni con tessera di riconoscimento, oltre i 65 anni, giornalisti con tesserino) – Ridotto € 9 minorenni (6-17 anni).
Se volete prenotare anche la visita guidata dovete aggiungere € 7 al costo del biglietto.
SERVIZIO PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI: telefono 0422 429999 (da lunedì a venerdì: ore 9 – 13.30 e 14.30 – 18. Chiuso sabato, domenica e festivi)
Oppure potete prenotare online QUI —> https://biglietto.lineadombra.it/prenotazione.aspx

I Biglietti aperti e i Biglietti regalo costano € 18 e permettono di entrare quando si vuole (senza quindi decidere prima data e orario della prenotazione).
Questa tipologia di biglietto è pensata per chi vuole regalarlo ad un amico, ma è perfetto anche per chi vuole vedere la mostra ma vuole essere libero di decidere quando andare e desidera evitare la coda alla cassa.

Ai visitatori della mostra di Rodin a Treviso è data la possibilità di godere di un biglietto ridotto per il vicino Museo Bailo, di ammirare, la mostra “Omaggio ad Arturo Martini”.

Auguste Rodin | Paolo e Francesca

Auguste Rodin, Paolo e Francesca tra le nuvole, 1904-1905 – Parigi, musée Rodin. © musee Rodin, foto Christian Baraja

LEGGI ANCHE: il “non finito” di Michelangelo e in particolare la Pietà Rondanini, l’ultima opera di Michelangelo.

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *