check point: Stree Art

img_20131026_201405

29x18xbandiera 0inglese.jpg.pagespeed.ic.B4zuCIsWey Arte e moda nelle opere di Austyn Weiner Translate in english this post

Il conflitto israelo-palestinese sembra non finire mai e nelle ultime settimane alcune parole a noi familiari sono diventate parte del nostro lessico quotidiano.
Striscia di Gaza, guerra, bombe, rifugi, … Barriera di separazione. Ma cos’è questa barriera?
Si tratta di un muro, costruito per impedire l’intrusione dei terroristi palestinesi nel territorio israeliano ed è diventato la tela per gli artisti e soprattutto per i maggiori street artists internazionali, che hanno lasciato qui i loro messaggi di pace, di speranza e di denuncia.

img_20131026_193756

Banksy, Hugh Leeman e Swoon, gli italiani Blu ed Ericailcane e molti altri hanno lasciato un segno di speranza, di una rinascita possibile, il desiderio di trovare la pace.
Ciò che molti anni fa è successo presso il “Muro di Berlino” ora si ripete in Cisgiordania. Un muro diventa il mezzo per comunicare con un linguaggio universale che non richiede alcuna traduzione o spiegazione.
Naturalmente il passaggio di questi artisti in quest’area non ha lasciato segni evidenti solo sul muro, ma anche in altre zone, su edifici e vicoli.
E allora non scrivo altro e vi lascio le immagini che ho recuperato nel web e che si riferiscono ad immagini del Muro e non solo. Attendo i vostri commenti!

img_20131026_111018 img_20131026_110745 img_20131026_090110 img_20131026_075246 img_20131026_081803 img_20131026_083457 1395171_10202190170412848_539435065_n

 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *