Il Tesoro di Palazzo Pitti

Argenti mostre

29x18xbandiera 0inglese.jpg.pagespeed.ic.B4zuCIsWey Andy Warhol, Rauschenberg, Jeff Koons e lo sguardo di Ileana Sonnabend 

Un’accurata ricerca d’archivio e uno studio intenso per ricostruire una delle più vaste e ricche collezioni di reliquiari e oggetti devozionali d’Europa. Oltre cento opere, riunite per la prima volta dopo molti secoli, al Museo degli Argenti, nelle sale di rappresentanza di quelli che furono gli Appartamenti estivi della famiglia Medici.

Argenti mostre

Si tratta di una mostra che ha tutte le caratteristiche per essere un evento. Infatti è dedicata alla ricostruzione del Tesoro della Cappella delle Reliquie in Palazzo Pitti e permette che gli oggetti più preziosi della Reggia Medicea riemergano dopo secoli di oblio e si manifestino in tutta la loro bellezza.

Questo straordinario patrimonio, formato da quasi mille oggetti di inestimabile valore fu disperso a iniziare dal 1785. A decretarne la dispersione fu in parte proprio il suo splendore: l’oro, l’argento, le pietre preziose e gli altri materiali di pregio di cui erano costituite molte delle custodie dei sacri resti furono destinati a incrementare le casse del Granducato dai Lorena, divenuti i nuovi signori della Toscana dopo la morte di Gian Gastone de’ Medici, ultimo granduca della casata fiorentina.

Nella maggior parte dei casi si tratta di opere di oreficeria di grande interesse, la cui illustre provenienza dalla reggia medicea era stata completamente dimenticata. Il restauro di tutti quanti questi oggetti, affidato alle mani di alcuni tra i più valenti operatori nel settore, oltre a restituire a questo patrimonio qualità conservativa, ha rivelato importanti novità.

Argenti mostre Argenti mostre

INFO

SACRI SPLENDORI IL TESORO DELLA ‘CAPPELLA DELLE RELIQUIE’ IN PALAZZO PITTI
Museo degli Argenti
10 giugno – 2 novembre 2014

LINK

http://www.unannoadarte.it/sacrisplendori.html

 

 

 

 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *