Thomas Jefferson e Palladio. Come costruire un mondo nuovo

Jefferson Palladio 10

Cosa ci fa in un museo d’architettura una mostra sul terzo Presidente degli Stati Uniti d’America, Thomas Jefferson?
Con questa domanda mi sono diretta all’anteprima della mostra “Thomas Jefferson e Palladio. Come costruire un mondo nuovo” al Palladio Museum di Vicenza e si è aperto un mondo a me sconosciuto, che mi ha spedita direttamente all’origine della democrazia più antica del pianeta.

Questa è una mostra speciale, perché è la prima in Europa dedicata a Jefferson in qualità di architetto, profondo conoscitore di Andrea Palladio, convinto che l’architettura potesse migliorare il mondo e la qualità della vita, che ha gettato le basi culturali ed estetiche su cui sono stati costruiti gli USA.

Questa è una di quelle mostre che ti lasciano qualche cosa quando esci e che anzi, vorresti tornare a rivedere e in questo post vi spiego perché.

Jefferson Palladio 9

Quando vengo invitata a partecipare alla preview di una mostra di storia dell’architettura sono sempre un po’ riottosa ad andare, perché di solito sono mostre in cui si ammirano molti modelli, parecchi disegni e che quando esci non sai bene quale messaggio ti porti a casa.
Pertanto, quando ho ricevuto l’invito a partecipare all’anteprima della nuova mostra del Palladio Museum sono rimasta prima un po’ perplessa e poi incuriosita perchè già dal titolo, col binomio Jefferson e Palladio, si presentava come un’esposizione diversa dalle altre.
E così è stato!

  • E’ la seconda volta che visito Il Palladio Museum. La prima volta era per una mostra altrettanto speciale sul Veronese. Leggi QUI il post.

Perché un architetto di una regione periferica del Nord Italia viene preso a modello per costruire l’architettura del Nuovo Mondo?
Questa è la domanda da cui parte il percorso ed a cui ogni sala tenta di rispondere.

Thomas Jefferson nasce in Virginia nel 1743, quando ancora gli Stati Uniti d’America non esistevano, la Francia e Versailles erano un punto di riferimento politico e mondano, Mozart proseguiva nella sua brillante carriera di musicista e mancavano solo tre anni alla prima rappresentazione delle “Nozze di Figaro”.
Jefferson era figlio di un pioniere originario del Galles e ricevette un’istruzione classica, che comprendeva anche lo studio del latino e del greco.
Fu un ammiratore di Andrea Palladio e possedeva cinque edizioni dei suoi Quattro libri dell’architettura, il più famoso tra i trattati rinascimentali, pubblicato nel 1570.
Per Jefferson gli scritti dal Palladio erano “The Bible” e su questa Bibbia trovò i pilastri per dare forma alla sua idea di Stato.

Thomas Jefferson scrisse la Dichiarazione d’Indipendenza e più di ogni altro americano contribuì a dare un volto alla nazione attraverso l’arte, l’architettura e il disegno del territorio, perché secondo lui il Nuovo Mondo, che nasceva dopo una guerra contro la monarchia britannica, aveva bisogno della bellezza per guardare con speranza il futuro.
Quali sono gli edifici ed i luoghi in cui Jefferson ha depositato la sua visione del mondo?

Monticello, la sua residenza di riferimento, la casa a cui tornare e che ogni americano si porta in tasca perché impressa sulla moneta da 5 cents ;
il Campidoglio di Richmond, che stabilisce il modello per tutti gli edifici del potere civile americano;
la Casa Bianca con il portico su colonne, proprio come le ville venete del Palladio, e che Jefferson avrebbe voluto fosse una copia ingrandita della Rotonda di Vicenza;
le vedute aeree delle campagne e delle città degli Stati Uniti tutte suddivise in quadrati regolari, perché ha pensato di dividere il territorio ispirandosi al modello della centuriazione romana;
l’Università della Virginia, fondata e progettata da lui, in cui realizza il prototipo del “campus” universitario, dove aule e residenze si affacciano su un prato che invita alla condivisione delle idee e allo scambio di opinioni;

Tutto nel pensiero e nelle opere di Jefferson rimanda alla volontà di trovare nuove forme e idee per una vita migliore e Andrea Palladio gli ha mostrato come l’antichità poteva essere adattata a scopi moderni.

  • Vicenza è una città dove l’architettura e le opere di Andrea Palladio sono ovunque. QUI trovi il post per visitare Vicenza sulle orme del Palladio.

Jefferson Palladio

Richmond - Credits: ©FRomano

Richmond – Credits: ©FRomano

Jefferson Palladio 6 Jefferson Palladio 7

Jefferson Palladio 4 Jefferson Palladio 1 Jefferson Palladio 8 Jefferson Palladio 5

Biblioteca dell'Università della Virginia. Credits: ©FRomano

Biblioteca dell’Università della Virginia. Credits: ©FRomano

Jefferson Palladio 2 Jefferson Palladio 12 Jefferson Palladio 11

INFO
Thomas Jefferson e Palladio. Come costruire un mondo nuovo
23 settembre 2015 – 28 marzo 2016
Palladio Museum, Vicenza

LINK
http://www.palladiomuseum.org

 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *