Van Dyck opere: il ritratto del cardinale Bentivoglio

Anton Van Dyck | Ritratto del Cardinale Bentivoglio

VAN DYCK OPERE: IL RITRATTO DEL CARDINALE BENTIVOGLIO 

I grandi artisti sono stati quasi tutti dei talenti precoci, dei bambini prodigio diremmo oggi, e uno di essi è stato Anton Van Dyck.
Rubens lo considerava il suo allievo migliore e all’età di sedici anni era già a capo di una bottega ad Anversa, in grado di ricevere incarichi importanti.

Van Dyck fu certamente un grande artista, ma soprattutto un ritrattista eccezionale e per questo la nobiltà e le corti d’Europa richiedevano le sue opere (molti suoi ritratti si trovano a Genova), anche perché viaggiò molto, soprattutto in Italia, per studiare i maestri antichi e moderni come già aveva fatto il suo maestro Rubens.
LEGGI ANCHE: il post con le 5 cose da sapere sulla vita e le opere di Rubens.

Anton Van Dyck | Ritratto del Cardinale Bentivoglio

Anton Van Dyck, Ritratto del Cardinale Bentivoglio (1622 circa)

Uno dei capolavori di Van Dyck è il Ritratto del cardinale Bentivoglio, realizzato intorno al 1622 e conservato a Palazzo Pitti a Firenze.
I suoi volti erano in grado di rappresentare la personalità del soggetto rappresentato e dopo di lui non fu più possibile realizzare ritratti severi e solenni, ma tutti desideravano i colori, i dettagli e il realismo introdotti dal suo stile.
Il Ritratto del cardinale Bentivoglio è un dipinto che ritrae, a figura intera, Guido Bentivoglio seduto nel suo studio, mentre un pensiero, un rumore o forse la presenza di qualcuno lo distrare dalla lettura di una carta.
Il cardinale era stato legato pontificio nelle Fiandre, uomo di grande cultura, famoso come scrittore e trattatista, accolse a Roma Van Dyck quando l’artista arrivò in Italia.
Tra tutte le opere di Van Dyck questa è la dimostrazione della raggiunta maturità dell’artista.

Con il suo talento e lo studio dei capolavori della pittura italiana, in particolare di quella veneta grazie anche allo studio delle opere di Tiziano Vecellio, Van Dyck riuscì a rinnovare un genere come quello del ritratto che sembrava condannato ad essere sempre uguale a se stesso.
Ne deriva che il Ritratto del cardinale Bentivoglio sembra anche a noi oggi più vivo che mai e ancora assorto nella lettura dei documenti nel suo studio.

INFO
Il Ritratto del cardinale Bentivoglio di Anton Van Dyck si trova nella Galleria Palatina di Palazzo Pitti a Firenze.

LINK
Il sito ufficiale per le informazioni e la prenotazione dei biglietti è : www.polomuseale.firenze.it/musei/pitti

Related Post

Condividi su

2 pensieri su “Van Dyck opere: il ritratto del cardinale Bentivoglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *