Arte contemporanea mostre Settembre 2018: le mostre da non perdere

ARTE CONTEMPORANEA IN GALLERIA: LE MOSTRE DA NON PERDERE IN SETTEMBRE 2018

Arte contemporanea mostre Settembre. Ecco gli eventi per gli appassionati di arte contemporanea che Alice Traforti ha selezionato per il blog, andando alla ricerca delle mostre più interessanti presso le Gallerie italiane 😉

Arte contemporanea mostre Settembre: le mostre da vedere 

Buongiorno amici del contemporaneo!
Una nuova stagione apre i battenti per invadere le città di arte contemporanea.
Ecco 5 inviti a varcare la porta di altrettante gallerie d’arte con una proposta che copre una
vasta gamma di gusti e si affaccia su diverse direzioni.

5 inaugurazioni:

  • una sperimentazione continua sui meccanismi fondamentali della vita
  • una donna al centro dello sviluppo della performance contemporanea
  • un innovatore della musica d’ambiente e della pittura generativa
  • un’artista di nuova generazione alle prese con un materiale della tradizione
  • un pittore dello spazio, del vuoto e di tutto l’universo che contiene

5 INAUGURAZIONI: ARTE CONTEMPORANEA A MILANO, VENEZIA, BOLOGNA

herman de vrees

herman de vries: journal essaouira, entre essauoria et ait amira – el khemis
– avec excursions à immouzzer des ida outanane et tifnite et un séjour à agadir, 2012 –
tecnica mista, 45 pezzi da 36.3 x 26.4 cm ciascuna | photo by bruno bani – courtesy the
artist

  • Herman de vries – all all all
    a cura di Francesca Pola

La mostra si caratterizza come una retrospettiva sull’importante attività di herman de vries (Alkmaar, Olanda, 1931).
“Sin dai propri esordi nel movimento internazionale di ZERO, tra gli anni Cinquanta e gli
anni Sessanta, de vries ha costantemente lavorato su un’idea di essenzialità ed
elementarità espressiva, compositiva e operativa, cercando di ricreare, attraverso
l’operazione artistica, i meccanismi fondamentali della vita.
Nel suo lavoro, caratterizzato attraverso i decenni da una straordinaria ricchezza inventiva di soluzioni e sperimentazioni materiche e linguistiche, l’arte, la scienza e la filosofia vengono costantemente messe in relazione tra di loro e con la realtà del mondo.” (dal comunicato).

Opening: mercoledì 12 settembre – dalle 18.00 alle 20.30
Quando: fino al 30 novembre 2018
Dove: Cortesi Gallery, Milano

Simone Forti, On An Iron Post

Simone Forti, On An Iron Post

  • Simone Forti, On An Iron Post

“Italiana di origine e trasferita fin da piccola a Los Angeles, Simone Forti è da oltre cinque
decenni una figura di spicco nel panorama internazionale per lo sviluppo della
performance contemporanea. Artista, coreografa, danzatrice, scrittrice, Simone Forti si è
dedicata alla ricerca di una consapevolezza cinestetica e di composizione, rimanendo
sempre legata alla sperimentazione e all’improvvisazione.
[…] In occasione della personale in Galleria, Simone Forti presenta opere recenti
accompagnate da alcuni lavori storici.
Con le seguenti parole, statement della mostra, ci invita a vivere questa esperienza: Sono contenta di esporre lavori recenti, un trittico di video correlati. Come centro di gravità della mostra, “On an Iron Post”, questi presentano un coinvolgimento intimamente fisico con l’oceano, il fiume, il lago e con la sabbia, l’acqua e la neve. Ogni video si riferisce in qualche modo al mondo più ampio, con una massa di giornali, una bandiera astratta, e una piccola radio nera a manovella.
Non è presente un messaggio previsto, ma piuttosto un invito a lasciare che il vostro corpo abbia le proprie idee e pensieri. Simone” (dal comunicato)

Doppia inaugurazione: le altre sale della galleria saranno dedicate a Silvia Bächli con la
personale Nähern.

Opening: lunedì 17 settembre – dalle 19.00 alle 21.00
Quando: fino al 22 novembre 2018
Dove: Galleria Raffaella Cortese, Milano

Brian Eno Portrait

Photography Mike Abrahams, courtesy Paul Stolper Gallery 2018

  • Ambient Paintings – Brian Eno

Brian Eno, attivo fin dai primi anni ’70 nel campo della musica e dell’arte contemporanea,
si definisce un musicista-non musicista, riconosciuto come un innovatore della musica
d’ambiente e della pittura generativa.
Si muove nel campo della percezione sensoriale creando atmosfere d’ambiente in cui
impercettibili varianti di luce, colore e suoni, abilmente orchestrate da schermi sculture e
costruzioni visive, concorrono a generare l’impressione di un annullamento temporale in
favore di un unico fluire.
Saranno esposti una versione a 4 schermi di 77 Million Paintings, una serie di Lightbox e
un gruppo di stampe. Inoltre la galleria propone un confronto con un’opera di Joseph Albers e un lavoro di Riccardo Guarnieri.

Opening: sabato 22 settembre 2018
Quando: fino al 24 novembre 2018
Dove: Galleria Michela Rizzo, Venezia

Allison Katz

Allison Katz: The Lovers, 2017

  • Allison Katz – Period

“In occasione di questa mostra, l’artista Allison Katz (Montreal, Canada, 1980), si è
concentrata sulla ceramica e presenta un’ampia produzione dedicata interamente a piatti
smaltati.
La sperimentazione con questo materiale inizia per Allison Katz nel 2011 e si intensifica nell’estate 2017 durante una residenza alla Mahler-LeWitt Foundation a
Spoleto. I suoi piatti hanno come soggetto quelli che sono i temi già sviluppati nei suoi
dipinti e nei poster, con l’aggiunta però di variazioni ispirate dalla storia e dalle peculiarità
tecniche insite nel materiale.” (dal comunicato)

Opening: martedì 25 settembre – dalle 19.00 alle 21.00
Quando: fino al 10 novembre 2018
Dove: Giò MARCONI, Milano

Stephen Rosenthal: Painting 5.08, 2012 – olio su tela, 32x32cm | photo credit D.Lasagni – courtesy the artist and P420, Bologna

  • Stephen Rosenthal: Islands, Archipelagoes, Constellations – Works on canvas and paper 2006-2018

La mostra presenta gli ultimi due cicli del pittore americano Stephen Rosenthal che, attivo fin dagli anni ’60, raggiunge negli ultimi 15 anni risultati di astrazione e riduzione non convenzionali.
Il mondo è già pieno di immagini, non ci sarebbe bisogno di aggiungerne altre, ma l’immagine che l’artista vuole vedere non è tra quelle che si presentano alla vista. Per usare le parole di Barry Schwabsky, autore del testo critico che accompagna la mostra, per cominciare a fare spazio al dipinto che vuole vedere, Stephen Rosenthal deve cancellare ciò che ha già visto.” (dal comunicato)

Opening: sabato 29 settembre dalle 18.00 alle 20.30
Quando: fino al 03 novembre 2018
Dove: P420, Bologna


MOSTRE IN CORSO: SETTEMBRE 2018

  • Rebecca Horn – Passing the Moon of Evidence
    fino al 10 settembre da Studio Trisorio, Napoli
  • W.W.W. – What Walls Want
    fino al 15 settembre da Marignana Arte, Venezia
  • 69° Premio Michetti: CHE ARTE FA OGGI IN ITALIA
    fino al 30 settembre al Mumi / Museo Michetti, Francavilla al Mare
  • Mauro Staccioli – Sensibile ambientale
    fino al 30 settembre alle Terme di Caracalla, Roma
  • Daniel Buren & Anish Kapoor
    PROPROGATA fino al 14 ottobre da Galleria Continua, San Gimignano (SI)

Puoi trovare gli approfondimenti su queste mostre in corso nei link alle esposizioni di
maggio 2018, giugno 2018, luglio 2018 e agosto 2018.

Arte contemporanea mostre Maggio 2018: le mostre da non perdere

Arte contemporanea mostre Giugno 2018: le mostre da non perdere

Arte contemporanea mostre Luglio 2018: le mostre da non perdere

Arte contemporanea mostre Agosto 2018: le mostre da non perdere

Buona arte a tutti!
Alice
Post a cura di: Alice Traforti.

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *