Daniele da Volterra e i ritratti in bronzo di Michelangelo

Daniele da Volterra | Michelangelo

Galleria dell’Accademia di Firenze – allestimento mostra- foto Guido Cozzi

DANIELE DA VOLTERRA E I RITRATTI IN BRONZO DI MICHELANGELO

Daniele Ricciarelli, detto Daniele da Volterra (1509 – 1566), fu amico e allievo di Michelangelo Buonarroti e fu presente alla morte del maestro nella casa romana, il 18 febbraio 1564.
In virtù di questo legame tra l’allievo e il suo maestro, Leonardo Buonarroti, nipote di Michelangelo, affidò a Daniele da Volterra l’incarico di realizzare due ritratti in bronzo dello zio, subito dopo la morte del maestro.

A questa richiesta si aggiunse anche quella dell’antiquario Diomede Leoni che chiese un terzo busto in bronzo di Michelangelo.
Daniele da Volterra però morì nel 1566 e non riuscì a terminare i tre busti, di cui in realtà esistono delle copie, lasciando aperte molte domande a proposito della loro cronologia, della loro fusione e della loro provenienza.

Daniele da Volterra e i ritratti in bronzo di Michelangelo 

Continua a leggere

Le opere di Anselm Kiefer da conoscere

Anselm Kiefer

LE OPERE DI ANSELM KIEFER DA CONOSCERE

La grandiosa quantità di opere di Anselm Kiefer rappresenta un microcosmo della memoria collettiva che contiene al suo interno una vasta gamma di allusioni culturali, letterarie e filosofiche: dal Vecchio e Nuovo Testamento, al misticismo della Cabala, alla mitologia nordica e il ciclo dei Ring di Wagner, alla poesia di Ingeborg Bachmann e Paul Celan.

Nato durante gli ultimi mesi della Seconda Guerra Mondiale, Kiefer riflette sull’identità e la storia della Germania del Dopoguerra, alle prese con la mitologia nazionale del Terzo Reich.
Fondendo arte e letteratura, pittura e scultura, le opere di Anselm Kiefer coinvolgono i complessi eventi della storia e le saghe primordiali della vita, della morte e del cosmo. Il suo repertorio di immagini è parallelo solo all’ampiezza delle tecniche presenti nel suo lavoro.

Opere Anselm Kiefer

Continua a leggere

Giuditta che decapita Oloferne di Caravaggio

Giuditta decapita Oloferne | opere Caravaggio

Michelangelo Merisi detto Caravaggio (Milano, 1571 – Porto Ercole, 1610) Giuditta decapita Oloferne, 1599 circa. Olio su tela, cm 145×195. Roma, Gallerie Nazionali di Arte Antica – Palazzo Barberini

GIUDITTA CHE DECAPITA OLOFERNE DI CARAVAGGIO

Giuditta che decapita Oloferne di Caravaggio è uno dei capolavori di Michelangelo Merisi e una delle opere più importanti del Seicento.
L’opera apparteneva al banchiere Ottavio Costa, uno dei personaggi più noti e facoltosi nella Roma di primo Seicento.

Ottavio Costa fu tanto fiero di possedere la Giuditta che decapita Oloferne di Caravaggio che proibì di venderla anche dopo la propria morte e scoraggiò la realizzazione di qualsiasi copia.
Ciononostante, la tela ebbe un enorme successo tra gli artisti del tempo e si impose prepotentemente come modello per la nuova iconografia della celebre eroina biblica.

Giuditta che decapita Oloferne di Caravaggio

Continua a leggere

6 importanti artisti inglesi contemporanei

img artisti inglesi contemporanei

6 IMPORTANTI ARTISTI INGLESI CONTEMPORANEI

Chi sono gli artisti inglesi contemporanei da conoscere?
Difficile fare una selezione perché la scena artistica britannica ha prodotto, negli ultimi cinquant’anni, molti artisti importanti.

In questo post trovi una lista di artisti d’eccezione che hanno cambiato le sorti della storia dell’arte tracciando una strada nuova.

artisti inglesi contemporanei

Le opere di Charles Ray tra realismo e paradosso

Charles Ray | ritratto

Charles Ray

LE OPERE DI CHARLES RAY TRA REALISMO E PARADOSSO

Realismo e paradosso sono i due elementi caratterizzanti le opere di Charles Ray.
Nelle sue sculture le figure umane e gli oggetti sono rappresentati in modo realistico e quasi distaccato ma più si osserva e più qualcosa sembra strano: le dimensioni, il materiale, il realismo.

Nelle opere di Charles Ray è come se la realtà fosse celebrata e al tempo stesso messa in discussione.

opere di Charles Ray  Continua a leggere