Being Leonardo

Sorry, this entry is only available in Italian.

Related Post

Condividi su

4 thoughts on “Being Leonardo

  1. Immagino debba essere un’esperienza straordinaria questo viaggio nel tempo! Tecnologia come strumento divulgativo dell’arte! Assolutamente si, anzi, ben vengano progetti come questi!
    Un abbraccio <3

    • Fabiola è stata un’esperienza davvero favolosa. Durante i 5 minuti in cui ho provato ad utilizzare il sistema è come se fossi stata rapita e catapultata su una dimensione alternativa 🙂
      Di solito non sono una patita della Tecnologia, ma in questo caso mi sono dovuta ricredere.

  2. Leonardo da Vinci seguendo Freud rappresentò nel quadro la Vergine, Sant’Anna e il bambino con l’agnello, un bambino con una doppia madre, mentre nella prima, delle due Vergine delle Rocce, adesso al Louvre, si può supporre una madre con un doppio bambino. Il tema del doppio, dello specchio era insito in Leonardo che leggeva e scriveva a rovescio senza problemi. Un altro elemento speculare ricorsivo del quadro è la mano rocciosa che sovrasta e contiene quella aperta di Maria. Tutti i quadri di Leonardo mostrano in un modo o nell’altro questa caratteristica.Gli aspetti speculari, inclusivi, ricorsivi sono il sigillo del genio. Che ritroviamo in Gesù tramite i Vangeli e la Sindone, e in Michelangelo Buonarroti negli affreschi della cappella Sistina. Non solo un’intelligenza simile nel metodo, ma un volto somigliante verso il termine della vita. Cfr. Ebook. Tre uomini un volto: Gesù, Leonardo e Michelangelo. Grazie.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *