Salici al tramonto di van Gogh: descrizione e curiosità

Vincent van Gogh | Salici potati al tramonto

Vincent van Gogh, salici al tramonto, 1888

SALICI AL TRAMONTO DI VAN GOGH: DESCRIZIONE E CURIOSITÀ

Quando osservo i salici al tramonto di van Gogh c’è una parola che mi risuona subito nella mente: emozione.
Se guardo le pennellate e le linee tracciate da van Gogh con il colore mi sembra di percepire la sua emozione nell’ammirare quel paesaggio provenzale. Ho la sensazione di sentire la sua urgenza di dipingere e di mettere sulla tela quella esplosione di vitalità che van Gogh provava in quel momento.

In questo post ti porto alla scoperta di una delle opere più intense di van Gogh

Salici al tramonto di van Gogh

img salici al tramonto van Gogh sole dettagli

Vincent van Gogh è uno degli artisti più famosi al mondo.
La sua pittura è unica e comprensibile anche a coloro che non hanno una formazione artistica particolare.
La sua vita inquieta e il suo suicidio lo hanno reso un simbolo del disagio esistenziale e l’uomo contemporaneo non può fare a meno di percepire come attuali i messaggi contenuti nelle opere di van Gogh.

DESCRIZIONE DI SALICI AL TRAMONTO DI VAN GOGH

Il dipinto salici al tramonto di van Gogh fu dipinto nel 1888 in Provenza.
L’opera fa parte della collezione di opere del Kröller-Müller Museum di Otterlo, ed è di grande impatto.
L’artista ha descritto un paesaggio tipico della Provenza autunnale.
Il sole è un disco da cui partono striature di colore da cui sembra che sia generata un’energia vitale che si diffonde ovunque.
Solo una striscia azzurra divide il cielo dalla terra, mentre i salici sono definiti con poche linee.

Il punto di vista è basso e l’occhio di chi osserva è alla stessa altezza dell’erba secca e che  attende di essere tagliata.
Tutto il dipinto è attraversato da linee: ci sono quelle che definiscono l’erba alta ma anche le linee che consentono di riconoscere i salici e sullo sfondo le linee dei raggi del sole attraversano il cielo.

CURIOSITÁ SUI SALICI AL TRAMONTO DI VAN GOGH

Il dipinto salici al tramonto di van Gogh è una delle opere che fa parte di un periodo felice della vita dell’artista.
Van Gogh era particolarmente creativo nell’autunno del 1888 e, nelle lettere inviate al fratello Theo, scrisse che dipingeva senza sosta.

Nelle lettere dello stesso periodo, inoltre, van Gogh afferma di non disegnare più un bozzetto del quadro con il carboncino. La sua tecnica pittorica e il suo stile avevano subito un cambiamento e dipingeva direttamente sulla tela.

“Non serve a niente; se si vuole un buon disegno, si deve eseguire direttamente con il colore” (lettera 539 a Theo, settembre 1888).

img van Gogh salici al tramonto dettaglio

 

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *