7 meraviglie del mondo antico: quali sono e dove si trovano

7 meraviglie del mondo

LE 7 MERAVIGLIE DEL MONDO ANTICO: QUALI SONO E DOVE SI TROVANO

Quante volte avete sentito qualcuno fare riferimento alle 7 meraviglie del mondo?
Spesso probabilmente, e io ogni volta tento di farne l’elenco ma me ne manca sempre una.
Elencare le 7 meraviglie del mondo un po’ come fare l’elenco dei 7 nani oppure delle Regioni d’Italia.
Chissà perché mi dimentico sempre qualche pezzo!

Se poi chiedo aiuto al web trovo sempre quelle classifiche che mi confondono perché non sono mai uguali.
Allora, ho deciso di fare chiarezza e ne è venuto fuori questo post su quali sono le 7 meraviglie del mondo antico e soprattutto in quale zona si possono vedere, sì perché alcune di queste meraviglie esistono ancora 🙂

La prima lista delle 7 meraviglie del mondo risale al III secolo a.C e comprendeva i monumenti dell’antichità più imponenti e magnifici che si fossero mai visti.
Queste opere grandiose si potevano ammirare contemporaneamente nel periodo fra il 250 a.C. ed il 226 a.C.

Il testo più antico che nomina le 7 meraviglie del mondo è una poesia di Antipatro di Sidone (Antologia greca, IX, 58) scritta intorno al 140 a.C.
L’elenco comprendeva i monumenti dell’antichità più grandi della Terra!

Nel corso dei secoli queste costruzioni andarono distrutte per cause diverse e in momenti diversi, solo una sopravvive ancora oggi ed è la Piramide di Cheope.

Quali sono le 7 meraviglie del mondo antico

giardini babilonia

Ricostruzione dei giardini di Babilonia. Image source: thinglink.com

1 – I Giardini pensili di Babilonia (Mesopotamia)
Molti studiosi mettono in dubbio la reale esistenza di questi giardini pensili nell’antica Babilonia, vicino all’attuale Baghdad, costruiti dal Re Nabuccodonosor II nel 590 a.C..
Sembra che in questi giardini la regina Semiramide raccogliesse rose fresche tutto l’anno nonostante il clima arido.

colosso rodi

Colosso di Rodi, immaginato in un’incisione del XVI secolo di Martin Heermskerck. Image source: wikipedia.it

2 – Il Colosso di Rodi (Grecia)
Si trattava della statua del Dio Helios costruita per celebrare la vittoria nella battaglia contro Demetrio I Poliorcete.
Era alta 32 metri e l’artista Caletus impiegò 12 anni per realizzarla.
Il Colosso di Rodi rimase al suo posto per 56 anni, quando un terremoto la distrusse e rimase sul fondo del mare per 800 anni, finché nel 672 fu fatta a pezzi per rimuoverla.

mausoleo alicarnasso

Ricostruzione del Mausoleo di Alicarnasso (XVI secolo). Image source. Wikipedia.it

3 – Mausoleo di Alicarnasso (Turchia)
La tomba di Mausolo, Satrapo della Caria, era imponente e fu fatta costruire dalla sorella (che era anche sua moglie) Artemisia.
I resti di questo edificio sono ancora visibili nell’attuale Bodrum, in Turchia, e una parte sono conservato al British Museum di Londra.

LEGGI ANCHE – British Museum Londra: le collezioni del Vicino Oriente Antico

tempio artemide | Efeso

I resti del Tempo di Artemide a Efeso. Image source: Wikipedia.it

4 – Tempio di Artemide a Efeso (Turchia)
Era un tempio ionico costruito in onore della dea Artemide, intorno al 560 a.C., ed era una delle più grandi costruzioni della civiltà classica.
Fu distrutto da un incendio nella stessa notte in cui nasceva Alessandro Magno (questo secondo la leggenda!) e dato che la dea era troppo impegnata nel sorvegliare e benedire il piccolo Alessandro non potè proteggere il suo Tempio.
Ricostruito 2 volte, il Tempio di Artemide fu distrutto ancora, prima dai Goti nel 262, poi dai cristiani nel 401.

faro alessandria

Il faro di Alessandria secondo una ricostruzione del 1909 dell’archeologo Hermann Thiersch. Image source: wikipedia.it

5 – Faro di Alessandria (Egitto)
Sull’isola di Pharos, di fronte il porto di Alessandria d’Egitto, vi era uno dei più grandi capolavori di ingegneria ellenistica.
Con la sua altezza di 134 metri aveva il compito di garantire la sicurezza del traffico marittimo e pare che fosse visibile fino a 48 km di distanza.
Fu distrutto da due terremoti nel 1303 e nel 1323.

Fidia | statua zeus

Ricostruzione fantastica della statua di Zeus in una stampa del XVI secolo. Image source. Wikipedia.it

6 – Statua di Zeus a Olimpia (Grecia)
Alta 13 metri e costruita nel 436 a.C. da Fidia, il più importante scultore del mondo antico. Questa statua era il completamento del Tempio di Zeus ad Olimpia.

Piramide Cheope

Piramide di Cheope a Giza a Giza. Image source: wikipedia.it

7 – Piramide di Cheope a Giza (Egitto)
La più antica delle 7 meraviglie del mondo antico e l’unica che è giunta ai giorni nostri.
Si trova a Giza ed è il monumento funebre del Faraone Cheope.
La sua costruzione iniziò quasi 5000 anni fa, nel 2584 a.C., e in origine era alta 146,6 metri.
Nel corso del tempo gli agenti atmosferici l’hanno portata ai 139 metri di oggi.

LEGGI ANCHE: Le città medievali italiane da visitare assolutamente

Related Post

Condividi su

7 pensieri su “7 meraviglie del mondo antico: quali sono e dove si trovano

  1. Isn’t it too wonderful that this place is still alive and looking perfectly despite of no one taking care of it personally? Isn’t it a very gorgeous and magnificent scenery where you can celebrate the goodness of our Creator 🦋
    I’ve read something about Babylon, and it said that the place was cursed and no one could enter even the gates of it. But still this hanging garden is still in place and in fact, it is one of the Seven Wonders of the World.
    What an awesome place to go to!

    • The gardens of Babylon no longer exist but there is something in that territory that still remembers the ancient splnedori and the ancient riches.
      It is a fascinating place.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *