Alice Channer

The work of sculptor Alice Channer incorporates clothing and fashion as a means to explore a range of intersecting themes, from phenomenological investigations of the body to questions of labor, to the translation of materials and shapes into different dimensions. Channer is interested in what she describes as postindustrial processes, such as retouching images an digital Printing. She draws from a wide range of fabrication Technologies, from hand-carved Marble to machine-cut steel, pointing to the traces of the hand in even the most impersonal modes of creation. In her sculptures, familiar objects and images are subjected to unexpected tranformations: in one series, an imprint of her arm in ink was digitally printed on fabric and then wrapped around handmade aluminium forms basd on Yves Saint Laurent’s drawings for his iconic “Le Smoking” tuxedo jacket, while in another, she cats store-bought apparel in aluminum.

L’opera della scultrice Alice Channer utilizza la moda e vari capi d’abbigliamento come mezzi per esplorare temi che spaziano dalla rappresentazione del corpo alla divisione del lavoro fino alla trasposizione di materiali e forme in contesti differenti.  L’artista è interessata a quelli che chiama processi postindustriali, come il ritocco delle immagini e la stampa digitale. Channer utilizza una vasta gamma di tecnologie, dal marmo scolpito a mano all’acciaio tagliato a macchina, mettendo in evidenza tracce di manualità anche nei sistemi di produzione più impersonali. Nelle sue sculture oggetti e immagini familiari sono sottoposti a inattese trasformazioni: in una serie di opere, l’impronta a inchiostro del braccio dell’artista è stampata in digitale su tessuto e poi arrotolata intorno a forme di alluminio realizzate a mano basandosi su disegni di Yves Saint Laurent per il suo leggendario vestito “Le Smoking”.

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *