Ragazza in verde di Tamara de Lempicka

Tamara de Lempicka 2

Ragazza in verde di Tamara de Lempicka

La Ragazza in verde è sicuramente uno di quei quadri che tutti hanno visto almeno una volta su qualche rivista oppure su qualche pannello pubblicitario.
Si tratta di un quadro che affascina chiunque lo veda e quando mi sono davanti ad esso in occasione della mostra su Tamara del Lempicka a Verona anche io sono rimasta incantata.

Presentato al Salon des Independents del 1932, l’opera fu acquistata dallo Stato francese in quell’occasione per essere esposta nella sezione polacca della Galleria Nazionale d’arte contemporanea Jeu de Paume nel Giardino delle Tuileries.

 

Il quadro venne immediatamente apprezzato in tutta Europa e pubblicato su riviste francesi, italiane, polacche, cecoslovacche.

La figura di donna avvolta in un abito verde con volants, pieghe e una sciarpa svolazzante rimanda ai modelli di abiti creati da Madeleine Vionner, molto simile ad un abito che era stato pubblicato su Vogue nel novembre 1931.
I boccoli, i guanti e il grande cappello a falda larga della Ragazza in verde di Tamara del Lempicka ripropongono la moda femminile in voga negli anni Venti e Trenta, caratteristica dello stile dell’artista che rappresenta la vita moderna con lo sguardo di una donna decisamente indipendente e che ha saputo realizzare delle immagini divenute delle icone senza tempo.

Tamara de Lempicka

  • Leggi QUI anche la descrizione di un’altra opera in cui Tamara de Lempicka si è ispirata alla moda.

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *