L’ Annunciazione di Leonardo: analisi e curiosità

Leonardo Da Vinci | Annunciazione

Leonardo Da Vinci, Annunciazione – Uffizi

L’ ANNUNCIAZIONE DI LEONARDO: ANALISI E CURIOSITÀ

Per Leonardo la pittura è un atto mentale, un mezzo per comprendere la realtà e la natura. Nell’ Annunciazione di Leonardo, realizzata quando l’artista probabilmente aveva circa vent’anni, si vede già l’interesse per natura e la curiosità per i fenomeni del mondo che l’uomo rinascimentali stava cercando di comprendere.

In questo post ti porto alla scoperta di un capolavoro di Leonardo da Vinci, conservato agli Uffizi di Firenze.

L’ Annunciazione di Leonardo

Leonardo da Vinci | Annunciazione

Le opere Leonardo da Vinci sono la sintesi delle riflessioni e del pensiero di una delle menti più geniali dell’umanità.
L’ Annunciazione di Leonardo è una delle opere giovanili, probabilmente realizzata quando il giovane artista era ancora allievo di Verrocchio, ma colpisce la luminosità del paesaggio, che degrada verso il fondo sfumando i contorni delle montagna e della città che si intravede tra gli alberi.

ANALISI DELL’ ANNUNCIAZIONE DI LEONARDO

A sinistra l’angelo Gabriele, a destra Maria.
La scena descritta nell’ Annunciazione di Leonardo e quella descritta nel Vangelo.

L’angelo Gabriele è appena giunto al cospetto di Maria per annunciarle che diventerà la madre di Gesù. Le sue ali sono ancora aperte e sorprende Maria mentre sta leggendo.
La Vergine Maria è descritta con un volto bellissimo ma senza espressione, mentre quel braccio che si appoggia sul leggio sembra un po’ troppo lungo.
Se si guarda l’immagine nei dettagli si notano dei difetti e delle imperfezioni che spariscono, invece, quando si ammira l’opera nel suo insieme.

Quelli che sembrano errori sono in realtà trucchi di Leonardo per rendere l’opera più poetica e farci entrare nel mistero della nascita di Cristo.

Osservando le erbe e i fiori del prato, poi, si ha l’impressione di trovarsi davanti a una rappresentazione delle piante fino ad allora conosciute, tante sono le varietà vegetali descritte da Leonardo.
Sullo sfondo, invece, il paesaggio sembra costruito dall’aria e dalla luce.

CURIOSITÁ SULL’ ANNUNCIAZIONE DI LEONARDO

Non si conosce la prima collocazione dell’ Annunciazione di Leonardo ma è certo che per qualche secolo è stata posta sulla parete della sagrestia della Chiesa di San Bartolomeo a Monte Oliveto, nella periferia di Firenze.
L’opera venne trasferita a Firenze, per entrare a far parte della collezione di opere degli Uffizi, nel 1867.

Non si conosce neppure con certezza l’anno di realizzazione del dipinto, pertanto è veramente commesso capire chi l’abbia commissionata. Quel che è certo è che appartiene alla prima produzione pittorica di Leonardo.

Annunciazione | Leonardo

 

DOVE VEDERE L’ ANNUNCIAZIONE DI LEONARDO

L’ Annunciazione di Leonardo fa parte della collezione della Galleria degli Uffizi.
Tutte le informazioni per prenotare i biglietti e sapere come fare per organizzare la tua visita alla città di Firenze le trovi nel post speciale dedicato ai Biglietti Uffizi.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *