Arte contemporanea a Venezia

Cy Twombly

Cy Twombly

Quest’anno è l’anno della Biennale di Arti visive a Venezia e sono tante le iniziative che ruotano attorno alle proposte artistiche attuali, offrendo l’occasione di ammirare una città ricca di storia e di capolavori senza dimenticare le nuove tendenze della creatività.
E’ già uscita la guida speciale di ART post Blog dedicata proprio alla Biennale (se l’hai persa iscriviti alla Newsletter richiedi l’arretrato), ho già scritto le mie impressioni sulle mostre che la Fondazione Pinault ha inaugurato a Palazzo Grassi e Punta della Dogana, ma non vi avevo ancora segnalato la seconda edizione di MUVE contemporaneo.
Per i Musei Civici questa è la stagione della grandi mostre che valorizzano le storiche collezioni di Venezia, ma in una visione dinamica e legata al sistema culturale internazionale.

 

Muve Contemporaneo

MUVE Contemporaneo è un dialogo tra passato e presente. Dal Museo Correr alla Galleria d’Arte Moderna di Ca’Pesaro, da Ca’ Rezzonico a Palazzo Ducale fino al Museo del Vetro e del Merletto, senza dimenticare Palazzo Fortuny e Palazzo Mocenigo, i protagonisti dell’arte contemporanea verranno celebrati accanto agli antichi maestri del passato contaminando i linguaggi ed i percorsi, per comprendere meglio la realtà in cui viviamo.

Un’anticipazione c’era già stata con l’inaugurazione a Marzo della mostra dedicata al Doganiere Henri Rousseau, ma ora il programma si è arricchito.
Ecco l’elenco delle mostre più interessanti che vi capiterà di visitare nei Musei Civici di Venezia quest’estate 😉

MUSEO CORRER. Nuova Oggettività. Arte in Germania al tempo della Repubblica di Weimar 1919-1933.
Una mostra organizzata insieme al Los Angeles County Museum of Art (LACMA) e incentrata sui temi più rappresentativi delle tendenze artistiche tedesche dalla fine delle Prima Guerra Mondiale all’avvento del Nazismo.
Dal 1 Maggio al 30 Agosto 2015.

"Nuova Oggettività"

“Nuova Oggettività”

CA’ PESARO. Cy Twombly, Paradise.
La Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro, luogo per antonomasia dedicato al Novecento e ai suoi sviluppi, presenta il tributo a uno dei massimi maestri della contemporaneità scomparso pochi anni fa: Cy Twombly. Una mostra che rappresenta un ritorno a Venezia, città dove Twombly fu presente per ben cinque volte alla Biennale e che nel 2001 gli assegnò il Leone d’Oro.
Questa mostra, resa possibile grazie alla collaborazione della Cy Twombly Foundation di New York e al supporto della Gagosian Gallery, si propone come un percorso che attraversa sessant’anni del lavoro dell’artista statunitense, in cui l’arte è quel “paradiso terrestre” dove le esperienze e le emozioni del passato sono tradotte nel presente.
Dal 6 maggio al 13 settembre 2015

PALAZZO FORTUNY. Proportio.
Il Museo Fortuny propone negli ambienti evocativi di Palazzo Pesaro degli Orfei, un’esposizione nata dalla collaborazione con la Axel and May Vervoodt Foundation, con la quale si completa un ciclo di mostre avviato con Artempo nel 2007 e che nel corso degli anno ha indagato, in modo originale, diverse discipline e aspetti cruciali ma poco frequentati della storia dell’arte.
Quest’anno si indagherà su quella “divina proporzione”, ovvero quella proporzione geometrica scoperta dai pitagorici e definita da Euclide che è simbolo dell’armonia dell’Universo. Una sfida affascinante, che coinvolge grandi artisti della scena internazionale contemporanea tra i quali Marina Abramovic, Anish Kapoor, Massimo Bartolini e molti altri a cui sono state commissionate opere sul tema, esposte accanto a lavori di Ellsworth Kelly, Sol Lewitt, Alberto Giacometti, Carl André, Agnes Martin, Fausto Melotti, Mario Merz e Ad Ryman, ma anche a reperti egizi, a una serie di dipinti architettonici degli antichi maestri olandesi, uno splendido ritratto di Botticelli e una scultura monumentale di Antonio Canova.
Dal 9 maggio al 22 novembre 2015

CA’ REZZONICO. Corrado Levi
Un appuntamento con unica data, il 9 maggio alle ore 17.00, ideato da Corrado Levi che proporrà nel salone al primo piano del Palazzo e che vale la pena di visitare (vi ho raccontato la sua storia QUI), una performance centrata sulle corrispondenze tra emissione di suoni del violoncello e modi di condurre il pennello in pittura.
9 maggio 2015

MUSEO DEL MERLETTO. Leslie Hirst
La pittrice americana Leslie Hirst (in mostra dal 30 maggio 2015) con il suo lavoro a metà strada tra scrittura e arte visiva, si mette in relazione con gli ambienti, i manufatti, le tradizioni del Museo del Merletto. Vi ricordate del post dedicato alla magia che sprigiona questo luogo d’altri tempi? (Leggi QUI).
Parole e merletti si fondono nelle sue creazioni, dando vita a nuove forme di linguaggio.
Dal 30 maggio al 1 agosto 2015

MUSEO DEL VETRO. Luciano Vistosi scultore
Proseguono fino alla fine dell’estate le mostre già in corso nell’affascinante Museo del Vetro di Murano con la selezione di opere di Luciano Vistosi. E’ l’occasione per una visita alla bellissima isola di Murano e al rinnovato museo dedicato al passato, presente e futuro dell’antica arte vetraria. Vi avevo raccontato l’inaugurazione dei nuovi percorsi del Museo del Vetro in un post di poco tempo fa 😉
Dal 9 febbraio al 31 agosto 2015

JH1570_T17_00_001.tif Venezia Ellsworth Kelly

LINK
Il sito dei Musei Civici di Venezia con tutti gli eventi – www.visitmuve.it

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *