Breve storia di Alexander Roslin

Alexander Roslin, Ritratto della Granduchessa Maria Feodorovna all'età di 18 anni, 1777.

Alexander Roslin, Ritratto della Granduchessa Maria Feodorovna all’età di 18 anni, 1777.

Breve biografia di Alexander Roslin

Alexander Roslin (1718 – 1793) era un ritrattista svedese, particolarmente apprezzato per l’uso dei colori e per l’attenzione ai particolari ed ai dettagli.
Le sue opere sono caratterizzate dalla rappresentazione perfetta e fedele dei diversi materiali di cui era composto un abito o un materiale qualsiasi.

La seta, il velluto e l’oro facevano da sfondo ad opere dove i volti erano realistici e per questo era molto richiesto.

Alexander Roslin, dopo l’apprendistato a Stoccolma iniziò a viaggiare nel Nord Europa e nel 1747 giunse in Italia, per completare la propria formazione studiando gli antichi maestri dell’arte.
Fu al servizio del ducato di Parma prima di trasferirsi a Parigi, dove si stabilì e dove realizzò i suoi lavori migliori.
A Parigi Luigi XV gli mise a disposizione un appartamento personale, per sé e per la sua famiglia, al Louvre ma non perse i contatti con la Svezia, dove tornò per realizzare altre tele presso la corte.
Anche Caterina II di Russia rimase colpita dalle sue opere e lo chiamò a San Pietroburgo sperando che decidesse di rimanere al suo servizio, ma Alexander Roslin fece ritorno a Parigi dove rimase fino alla morte.

Ritratto della Granduchessa Maria Feodorovna | Alexander Roslin

.

 

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *