El Greco in Italia

El Greco | mostre Treviso

Inaugurata la mostra El Greco in Italia. Metamorfosi di un genio”, che fino al 10 aprile 2016 vi stupirà con il racconto della parabola artistica di un uomo che abbandona la cultura bizantina e abbraccia quella occidentale, trasformando il suo stile e diventando l’inventore della pittura moderna.

Alcune anticipazioni sulla mostra ve le avevo già date perchè, come ho scritto sul blog e sui social, sto preparando alcuni eventi per in collaborazione con Kornice, che organizza la mostra, e che saranno l’occasione per ammirare in un modo assolutamente unico le opere di questo straordinario genio del Cinquecento.

  • il primo appuntamento è con la guida breve alla mostra di El Greco, che tutti gli iscritti alla Newsletter riceveranno nella propria casella di posta a metà novembre. Se non sei ancora iscritto puoi farlo subito compilando il form on-line > clicca QUI.

 

Adorazione dei Magi | El Greco | mostre Treviso

El Greco, Adorazione dei Magi (1569-1571). Madrid, Foundaciòn Làzaro Galdiano.

Questa è una mostra emozionante e quando la vedrete uscirete da Casa dei Carraresi con qualche certezza, alcune domande e molte sensazioni che non dimenticherete facilmente.
Il percorso artistico di El Greco è originale ed è un viaggio che parte da Creta, l’isola in cui l’artista è nato, per approdare in Italia dove il suo stile si trasforma completamente.

El Greco: il racconto della mostra

El Greco nasce a Creta e qui si forma come pittore di icone, ma il suo talento e il suo desiderio di sperimentare lo portano ad avvicinarsi all’arte dei grandi maestri del Rinascimento italiano.
Creta in quel periodo faceva parte dei possedimenti di Venezia nel Mediterraneo e fu naturale per El Greco tentare la fortuna e mettere in gioco le sue abilità creative nella città di Tiziano e Tintoretto.
A Venezia inizia la trasformazione dello stile di El Greco, che da pittore legato al linguaggio tradizionale dell’icona bizantina diventa uno dei protagonisti della storia dell’arte del tardo Rinascimento.
Il suo percorso però lo porta anche a Roma e nell’Italia centrale e si concluderà in Spagna, dove la metamorfosi del suo stile giungerà a compimento.

Tutto il percorso espositivo è dedicata ad un periodo ben preciso della vita di El Greco: dal 1567 al 1576.
In questi pochi anni l’artista visse in Italia un periodo straordinario, in cui conobbe artisti come Tiziano, Tintoretto, Veronese, Parmigianino e frequentando gli ambienti artistici più importanti.
Questo passaggio in Italia è decisivo perché lo stile di El Greco compie un mutamento culturale importante, che porta la dimensione immateriale dell’icona bizantina nell’arte del Cinquecento, ma poi si apre a soluzioni tanto originali da ispirare artisti di molti secoli dopo, come Picasso.

La mostra si apre con le immagini emozionanti  tratte dal film “El Greco” del 2007, ancora inedito in Italia, diretto da Yannis Smaragadis con la colonna sonora di Vangelis.
Da queste immagini parte un percorso favoloso con opere straordinarie.
Tra queste: l’altarolo detto Trittico di Modena con i suoi colori intensi; l’Adorazione dei Magi che dimostra quanto El Greco avesse assimilato lo stile veneto; la delicatissima Santa Maddalena penitente e il confronto tra El Greco e Pablo Picasso, che documenta la profonda influenza esercitata sulle Avanguardie.
Alcune immagine delle opere più importanti in mostra le trovi anche sul sito ElGrecoTreviso.it.

Questa mostra per certi aspetti cambierà la vostra opinione su questo artista, che la leggenda vuole carismatico ma anche dal carattere non facile.
El Greco per tutta la vita insegue il desiderio di vivere come artista libero, sfidando le convenzioni sociali e arrivando a contestare in modo brusco il potente card. Farnese, suo protettore a Roma.
L’artista provò in tutti i modi a farsi strada nel difficile mondo artistico del tempo, ma dichiarava apertamente anche le sue opinioni sprezzanti nei confronti di artisti come Vasari, Bronzino e in generale di tutti i toscani.
Non era un uomo che amava la diplomazia e si scagliava soprattutto contro chi sosteneva il primato artistico di Firenze su Venezia.

La mostra rimarrà aperta al pubblico per quasi sei mesi, fino al 10 aprile 2016.
Durante questo periodo troverete sul mio blog e sulla mia pagina Facebook aneddoti sulla vita di El Greco, su Instagram i dettagli delle opere esposte, su Twitter leggerete le news di questo evento unico.

  • Per tutti gli iscritti alla Newsletter (iscriviti QUI) ci sarà anche la possibilità di visitare la mostra con un biglietto ridotto e di partecipare ad un evento esclusivo insieme a me. Tenete d’occhio la vostra e-mail per i dettagli e le date.

El Greco | mostre Treviso

Santa Maddalena penitente| El Greco | mostre Treviso

El Greco, Santa Maddalena penitente (1575-1577). Barcellona, Museu de Montserrat

Altarolo di Modena| El Greco | mostre Treviso

El Greco, Altarolo di Modena (1567-1568). Modena, Galleria Estense (dettaglio)

Altarolo di Modena | El Greco  |  mostre Treviso

El Greco, Altarolo di Modena (1567-1568). Modena, Galleria Estense (dettaglio)

Ragazzo che accende una candela | mostre Treviso

Leandro da ponte, Ragazzo che accende una candela (1572-1575). Genova, Museo di Palazzo Reale

 

Altarolo di Modena | El Greco | mostre Treviso

El Greco, Altarolo di Modena (1567-1568). Modena, Galleria Estense (dettaglio)

Les Demoiselles d'Avignon | mostre Treviso

Pablo Picasso, Les Demoiselles d’Avignon (1958). Disegno su cartone, Collezione privata

El Greco | mostre Treviso

El Greco | mostre Treviso

INFO
El Greco in Italia. Metamorfosi di un genio
Casa dei Carraresi, Treviso
Dal 24 ottobre 2015 al 10 aprile 2016

LINK
www.elgrecotreviso.it

CREDITS:
Immagini: ART post / Massimo Conte per The ART post Blog

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *