MARKETERs Day 2018. Arte e creatività sono le chiavi del successo aziendale

MARKETERS DAY

MARKETERS DAY 2018.
ARTE E CREATIVITÀ SONO LE CHIAVI DEL SUCCESSO AZIENDALE

Capita spesso di sentir parlare dell’importanza della creatività nei processi decisionali aziendali, di come l’arte possa evitare l’omologazione e sbaragliare la concorrenza.
Ma è veramente così?
In che modo, brand e aziende riescono ad esaltare la propria creatività, elemento necessario e unico per essere presenti sul mercato?

E’ dedicato alla risposta di queste domande, e di molte altre, il ​MARKETERs Day 2018.
Si tratta di un evento che si svolge a Venezia, il 13 giugno 2018, organizzato dal MARKETERs Club (questo è il sito ufficiale: https://marketersclub.it) e che per la sua V° edizione​ è tutto dedicato al mondo dell’arte e della creatività come motore per il successo aziendale.

Ho rivolto alcune domande ai project manager del MARKETERs Day 2018, Thomas Braidotti e Matteo Scarpa, per capire un po’ meglio come si svilupperà l’evento di Venezia, .

MARKETERs Day 2018. Arte e creatività chiavi del successo aziendale

project manager del MARKETERs Day

Thomas Braidotti e Matteo Scarpa, project manager del MARKETERs Day 2018.

 

Caterina Stringhetta: Il MARKETERs Day è uno degli eventi organizzati dal MARKETERs Club. Cos’è esattamente il MARKETERs Club e perché è nato? 

Thomas Braidotti: Il MARKETERs Club è un’associazione studentesca che nasce nel 2012 per volontà di alcuni ragazzi appassionati di marketing e di strategie di impresa. Nasce con l’obiettivo di avvicinare gli studenti al mondo delle imprese in un modo nel quale l’università non riesce sempre a fare.​ ​
Tutto ciò avviene attraverso l’organizzazione di eventi con un tema specifico, come quello in corso ora, di corsi di formazione che vadano a aggiungere skills fondamentali per gli studenti una volta che si affacceranno sul mondo lavorativo, di media partenship, le quali consentono ai nostri soci di partecipare ad eventi di formazione ai quali difficilmente potrebbero partecipare e di visite aziendali, per entrare in contatto nella maniera più tangibile con tali realtà.
Tutto questo da ragazzi per i ragazzi.

Matteo Scarpa: Il MARKETERs Day 2018 è l’ultimo grande evento dell’anno che noi ragazzi del MARKETERs Club organizziamo.
Siamo un’associazione italiana di marketing, comunicazione e management fondata nel 2012 nell’Università Ca’ Foscari di Venezia, con alla base una chiara e semplice filosofia, quella del learning by doing.
Abbiamo toccato quota 700 soci solo a Ca’ Foscari e durante l’anno oltre agli eventi organizziamo anche corsi di formazione, visite aziendali, media partnership e attività team building.
Bastano alcune righe del nostro manifesto, scritto dai fondatori, per capire al meglio chi siamo, qual è la nostra mission e perchè ci appassiona così tanto organizzare queste attività all’interno delle mura universitarie: “ESSERE MARKETERs SIGNIFICA ESSERE APPASSIONATI, AMBIZIOSI, INTRAPRENDENTI; SIGNIFICA ANDARE OLTRE IL PROGRAMMA D’ESAME E SAPER PERSEGUIRE I PROPRI OBIETTIVI CON ENTUSIASMO E DEDIZIONE….”

Caterina Stringhetta: Il filo conduttore di quest’anno sarà l’arte, sempre più influenzata dal mondo digitale. Come si stanno muovendo le aziende e che rapporto hanno con la creatività?

Thomas Braidotti: Tutto quello che ci circonda ormai è arte. Basti pensare alle persone che ormai si fermano mentre sono in macchina per fotografare un tramonto o un panorama e non per poi conservare quella foto per ricordo per se stessi.
Queste persone solitamente applicano delle modifiche personali alla foto, dando un tocco totalmente personale a queste ultime, per condividerle con i loro amici e follower. È sicuramente una forma di arte moderna questa.
Per questo MARKETERs Day 2018, gli ospiti hanno a che fare quotidianamente, con l’arte e la creatività ma, in generale, tutte le imprese si stanno muovendo in questo senso: ormai per impressionare e per restare nella mente delle persone, bisogna saper colpire e la creatività ne è sicuramente la chiave.
E’ necessario sapersi mettere in gioco per raggiungere il proprio obiettivo, anche rischiando di commettere degli errori. Infatti, di questi tempi, il consumatore non perdona nulla alle aziende, ma spesso il gioco vale la candela.

Matteo Scarpa: Il focus di questo MARKETERs Day, giunto alla sua quinta edizione, sarà sull’arte e la creatività; siamo sicuri che gli interventi dei nostri ospiti sapranno illuminarci sull’esigenza sempre maggiore per le aziende di implementare la creatività nelle decisioni strategiche di tutti i giorni.
In un questo mondo digitale è sempre più facile cadere nel tranello dell’omologazione. La creatività è la chiave del successo aziendale; qualsiasi scelta quotidiana, anche la più semplice e banale, se viene fatta con anche solo un briciolo di creatività garantisce un risultato migliore.
Ogni azienda è cominciata con una “scintilla“, un’idea geniale di un imprenditore, un attacco di creatività.
Con il passare del tempo sono necessarie sempre nuove idee per espandere le attività, creare nuovi prodotti, affrontare la concorrenza. Senza nuove idee l’azienda è destinata a rimanere ferma, ancorata al passato, con poche chance di sopravvivere all’interno di un mercato sempre più saturo in ogni settore.

Questo processo è ancora più importante se si guarda un elemento fondamentale nella nostra era: il digital e i relativi canali. Tutti noi abbiamo un profilo su un social e seguiamo le nostre passioni, ma è proprio sfruttando questi nuovi elementi che si rischia di cadere nel tranello dell’omologazione dei contenuti.
Ci siamo chiesti, quindi, come riescano le aziende a evitare di omologarsi, e come siano in grado di arricchire la loro identità con soluzioni creative e idee originali che permettano di avere quella voce fuori dal coro necessaria per potersi distinguere.

Caterina Stringhetta: cosa vi aspettate dal MARKETERs Day 2018.

Thomas Braidotti: Per questo MARKETERs Day 2018 ci aspettiamo, anzi ci auguriamo che nel complesso vada tutto liscio.
Ci aspettiamo che le persone si divertano durante tutta la giornata, sia con le varie attività previste, ma soprattutto ascoltando storie di grandi realtà inerenti al mondo dell’arte e della creatività.
Dietro all’organizzazione di un evento del genere c’è un mese e mezzo di lavoro di un gruppo formato da una quarantina di studenti, e quindi tutti con i propri impegni quotidiani all’università, i quali hanno deciso di mettersi in gioco per cercare di far parte di qualcosa di più che seguire i corsi all’università, ma di passare oltre e mettersi in gioco a loro volta.
Noi speriamo che i sacrifici di questi ragazzi quel giorno diano i meritati frutti in modo da poter festeggiare la fine dell’anno accademico nella maniera più memorabile possibile.

Matteo Scarpa: Non si sa mai cosa aspettarsi da un evento MARKETERs e credo che anche questo sia di per sé un valore aggiunto e un motivo per spingere i soci a passare un’intera giornata con noi.
Di due cose però sono sicuro:
– una tematica del genere ci ha dato la possibilità di sentirci totalmente liberi, ci ha spinti a far emergere la nostra creatività e certamente farà uscire lo spirito creativo e artistico di tutti i partecipanti!
– tutti i ragazzi che stanno lavorando all’organizzazione stanno dando il 200% quindi non ci sono dubbi che sarà un evento pazzesco.

Non ci resta che salutarci per rivederci il 13 giugno nell’Aula Magna di San Giobbe a Venezia, così potrete dirci voi se abbiamo soddisfatto le aspettative! 😀

MARKETERS DAY 2018

LEGGI ANCHE – cosa vedere a Venezia

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *