Mostre 2016: da vedere in Italia a Ottobre

 ottobre-2016

MOSTRE 2016: DA VEDERE A OTTOBRE IN ITALIA

Mostre Italia Ottobre 2016. La lista delle mostre da non perdere ad ottobre è ricchissima di eventi.
Questo è probabilmente il mese più importante dell’anno, perché inaugurano le mostre più interessanti, e alcune le avevo già inserite nell’elenco delle mostre del 2016 che avevo scritto all’inizio dell’anno.
Finalmente quindi l’attesa è finita e possiamo ammirare tutti capolavori che aspettavamo da tempo!

Naturalmente l’elenco che pubblico è una mia selezione degli eventi più importanti. Se dovessi elencarli tutti farei un post lungo un chilometro 🙂
Ma voi scrivetemi nei commenti se ho tralasciato un evento che invece voi considerate imperdibile, sarà come costruire l’agenda delle mostre da vedere tutti insieme 😉

mostra maya verona 2

Maya. Il linguaggio della bellezza – Una mostra dedicata alla cultura maya.
Un percorso che espone circa 250 opere e che permette di esplorare tutti gli aspetti di una delle civiltà più affascinanti dell’America precolombiana.

Dall’8 ottobre 2016 al 5 marzo 2017
Palazzo Della Gran Guardia, Verona

LEGGI ANCHE: il post con le informazioni sulla mostra dei Maya, ma se vuoi approfondire e saperne di più sul progetto espositivo leggi il post speciale che ho scritto sulla mostra dei Maya a Verona.

Francis Bacon | mostre Treviso

FRANCIS BACON. Un viaggio nei mille volti dell’uomo moderno – Dal 15 ottobre 2016 al 1 maggio 2017 la mostra Francis Baconospitata presso Casa , dei Carraresi, analizza tutte le sfaccettature della vita e dell’esperienza artistica di Bacon, inserendo le sue opere all’interno di un percorso realizzato da una collezione poco conosciuta delle opere italiane dell’artista.

Dal 15 ottobre 2016 al 1 maggio 2017
Casa dei Carraresi, Treviso

LEGGI ANCHE: il post con le anticipazioni sulla mostra di Bacon a Treviso.

RENOIR

Storie dell’Impressionismo – 120 opere per raccontare la storia dell’impressionismo attraverso i suoi artisti.
Le opere di Manet, Degas, Renoir, Monet, Pissarro, Sisley, Toulouse Lautrec, Van Gogh, Gauguin, Seurat e molti altri grandi artisti saranno protagonisti di una mostra che io ho già messo in agenda tra quelle da non perdere.

Dal 29 ottobre 2016 al 17 aprile 2017
Treviso, Museo di Santa Caterina

LEGGI ANCHE: il post con le anticipazioni sulle opere e le sezioni in cui sarà suddivisa la mostra sulle Storie dell’impressionismo.

zandomeneghi-al-caffe-nouvelle-athenes

L’impressionismo di Zandomeneghi – Federico Zandomeneghi (Venezia 1842 – Parigi 1917) è stato un figlio d’ arte. Grande talento naturale e pieno di temperamento, ha però preferito la pittura alla vocazione di famiglia che lo avrebbe dovuto portare alla scultura. Attraverso dipinti ad olio e pastelli, molti dei quali sconosciuti al grande pubblico, sarà finalmente possibile riscoprire un vero talento e una personalità artistica finora non valorizzata.

1 ottobre 2016 – 29 gennaio 2017
Palazzo Zabarella, Padova

emilio vedova

Da Guttuso a Vedova a Schifano. Il filo della pittura in Italia nel secondo Novecento – una mostra dedicata all’arte italiana del primo Novecento, attraverso una cinquantina di artisti nati tra l’inizio del Novecento e la fine degli anni Trenta.

Dal 29 ottobre al 17 aprile 2017
Museo di Santa Caterina, Treviso

nabis-gauguin-a-rovigo

I Nabis, Gauguin e la pittura italiana d’avanguardia – I grandi pittori di fine ‘800 e primi del ‘900, tra cui Emile Bernard, Paul Gauguin, Felix Vallotton, Paul Sérusier, Gino Rossi, Oscar Ghiglia, sono tra i protagonisti di un viaggio fatto di colori e di emozioni; ricco di storie che sono diventate leggende, anticipatore di tendenze e di mode. Non solo nel campo dell’arte.
Leggete il mio post dedicato alla mostra di Rovigo!
 

Dal 17 settembre al 14 gennaio 2017
Palazzo Roverella, Rovigo

Tiziano Vecellio | Venere che sorge dal mare

Tiziano Vecellio, Venere che sorge dal mare, 1520 circa, olio su tela, cm 15,8 x 57,6. Edinburgh, Scottish National Gallery

Tiziano, Rubens, Rembrandt. L’immagine femminile tra Cinquecento e Seicento. Tre capolavori dalla Scottish National Gallery di Edimburgo – Tre capolavori realizzati da tre grandi maestri, che hanno influenzato alcuni tra gli artisti francesi dell’Ottocento presenti nella mostra dedicata alla Storia dell’impressionismo.
La Venere che sorge dal mare di Tiziano, il Banchetto di Erode di Rubens e Una donna nel letto di Rembrandt, provenienti dalla Scottish National Gallery di Edimburgo, ispirano il ritratto femminile degli impressionisti.

Dal 29 ottobre al 17 aprile 2017
Museo di Santa Caterina, Treviso

image001

Pietro Paolo Rubens e la nascita del Barocco – La grande mostra dell’autunno di Palazzo Reale a Milano vede protagonista Pietro Paolo Rubens, artista di centrale importanza per la storia dell’arte europea, ma spesso considerato semplicemente “fiammingo”.

26 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017
Milano, Palazzo Reale

5-hokusai

Hokusai Hiroshige Utamaro – Oltre 200 silografie e libri illustrati per un viaggio nel mondo della cultura giapponese.

22 settembre 2016 – 29 gennaio 2017
Milano, Palazzo Reale

Coco Chanel

Culture Chanel, la donna che legge – Dai classici greci ai poeti moderni, la biblioteca di Gabrielle Chanel svela opere che hanno segnato la vita e modellato la personalità di quella che fu non solo una grande stilista ma anche una grande lettrice.
Venezia è uno dei principali luoghi d’ispirazione di Chanel, e proprio qui viene mostrata per la prima volta la sua biblioteca.

17 settembre 2016 – 8 gennaio 2017
Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna, Venezia

LEGGI ANCHE: le anticipazioni sulla mostra nel post Culture Chanel, la donna che legge.

mostra Brueghel Torino

Brueghel. Capolavori dell’arte fiamminga – Una mostra sulla più importante famiglia di artisti fiamminghi, attiva tra il XVI e XVII secolo.
I Brueghel sono diventati un marchio di eccellenza nell’arte pittorica, diventando interpreti dello splendore del Seicento.

21 settembre 2016 – 19 febbraio 2017
Reggia di Venaria, Torino

Paolo Uccello | San Giorgio e il drago

ORLANDO FURIOSO 500 ANNI. Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi – Il 22 aprile 1516, in un’officina tipografica ferrarese, terminava la stampa dell’Orlando furioso, opera simbolo del Rinascimento italiano. Nel quinto centenario Ferrara celebra il poema con una mostra che fa dialogare fra loro dipinti, sculture, arazzi, libri, manoscritti miniati, strumenti musicali, ceramiche invetriate, armi e oggetti rari.

24 settembre 2016 – 8 gennaio 2017
Palazzo dei Diamanti, Ferrara

Ippolito Caffi | mostre Venezia

IPPOLITO CAFFI 1809 – 1866. Tra Venezia e l’Oriente – Una vita che scorre come in un romanzo, tra arte e passione politica.A 150 anni dalla morte di Ippolito Caffi e dall’annessione di Venezia e del Veneto all’Italia, una grande mostra celebra il più innovativo vedutista dell’Ottocento, visionario e patriota. Per la prima volta dopo cinquant’anni, esposto per intero il fondo di oltre 150 dipinti donato dalla vedova alla città.

Dal 28 maggio al 20 novembre 2016
Venezia, Museo Correr

Escher 6

Escher – La mostra di Escher a Milano presenta oltre 200 opere e un itinerario espositivo che sarà un viaggio all’interno del processo creativo dell’artista, che parte dalla sua formazione come incisore e seguace dello stile dell’Art Nouveau.

24 giugno – 22 Gennaio, 2017
Palazzo Reale, Milano

LEGGI ANCHE: il post con le informazioni sulla mostra di Escher a Milano.

MOSTRE IN CHIUSURA (se non le avete ancora viste correte!!!)

Museo Bagatti Valsecchi

Un affare di famiglia. I Marinoni e il Polittico di San Giovanni Battista – Una mostra curata da Chiara Paratico e prodotta dal Museo Bagatti Valsecchi, che celebra il ritorno a casa del Polittico di San Giovanni Battista, realizzato nel 1493 e unico esemplare della produzione artistica della bottega dei Marinino, attiva per cinque generazioni nella provincia bergamasca.

16 giugno – 2 ottobre 2016
Museo Bagatti Valsecchi, Milano

LEGGI ANCHE: la storia del Museo Bagatti Valsecchi di Milano e guarda le foto del museo. Qualche settimana fa ho portato un gruppo di voi lettori e lettrici del blog a vedere questo museo favoloso di Milano. Tra qualche giorno vi racconto com’è andata, anche se le immagini e le anticipazioni sui social vi avranno fatto capire che è stato un pomeriggio stupendo 😉

i pittori della luce Mart

I pittori della luce. Dal Divisionismo al Futurismo – Dal 25 giugno al 9 ottobre 2016 la mostra del Mart (Il museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto) ha come protagonisti i capolavori di Segantini, Pelizza da Volpedo, Boccioni, Balla, Carrà, e tanti altri artisti che hanno compiuto una rivoluzione.
L’esposizione ruota attorno a più di 80 opere suddivise in 6 sezioni, che raccontano le origini e lo sviluppo del Divisionismo, aprendo la strada al Futurismo.

Dal 25 Giugno al 9 ottobre 2016
Mart, Rovereto

LEGGI ANCHE: la mia recensione alla mostra I pittori della luce al Mart e vai sulla pagina degli eventi per scoprire come Visitare Rovereto e la mostra del Mart con UNA VISITA GUIDATA GRATUITA.

 

 

Related Post

Condividi su

2 pensieri su “Mostre 2016: da vedere in Italia a Ottobre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *