Intervista a Stefano Ogliari Badessi, in arte S.O.B.

Stefano Ogliari Badessi

Photo_MatteoDeFina

INTERVISTA A STEFANO OGLIARI BADESSI, IN ARTE S.O.B.

Ho incontrato Stefano Ogliari Badessi, in arte S.O.B., e ho visto i suoi “occhi fluttuanti” navigare lungo la laguna di Venezia.
Ho visto l’emozione nel suo sguardo e ho fatto due chiacchiere con lui, sul suo lavoro e su cosa voglia dire per un artista come lui lavorare con un grande brand come Swatch.

Intervista a Stefano Ogliari Badessi, in arte S.O.B.

Stefano Ogliari Badessi | Karole Vail | Carlo Giordanetti

Stefano Ogliari Badessi, S.O.B., Karole Vail direttrice della Collezione Peggy Guggenheim, Carlo Giordanetti CEO Swatch Art Peace Hotel. Photo_MatteoDeFina

Osservare i “grandi occhi” di Stefano Ogliari Badessi, in arte S.O.B. attraversare la laguna di Venezia è stato emozionante.
Si è trattato della fase finale di quattro workshop, realizzati nell’ambito del progetto “SuperaMenti. Pratiche artistiche per un nuovo presente”, ideato dalla Collezione Peggy Guggenheim insieme a Swatch Art Peace Hotel.

Ecco cosa mi ha raccontato Stefano Ogliari Badessi, in arte S.O.B. del suo lavoro e della sua collaborazione con Swatch.

Caterina Stringhetta: Prima del nostro incontro ho dato un’occhiata al tuo profilo Instagram e ti definisci “un po’ artista, un po’ cosmonauta … e un po’ permacultore”. Chi è veramente Stefano Ogliari Badessi?

S.O.B.: Sono un sognatore. Viaggio nel mondo dei sogni e ciò che vedo lo riporto nel mondo reale. Sono un nomade, sempre in transito tra sogno e realtà.
Sono nato e vissuto a Crema, ma ho sempre viaggiato per vedere il mondo e osservarlo da punti di vista nuovi.

Caterina Stringhetta: Qual è il tuo percorso artistico?

S.O.B.: Ho studiato all’Accademia di Brera, mi sono sbizzarrito nel creare le vetrine dei negozi e poi ho deciso di trasferirmi a Shanghai, per dare un’occhiata alla scena artistica di quel luogo.
Proprio a Shanghai ho avuto la fortuna di essere selezionato per una residenza presso lo Swatch Art Peace Hotel. Lì è iniziato per me un percorso nuovo ed ha preso avvio anche la mia collaborazione con Swatch, che mi ha portato fino a qui.

La residenza d’artista presso lo Swatch Art Peace Hotel mi ha permesso di relazionarmi con altri artisti e anche di imparare molte cose su me stesso e sul mio essere artista. A Shanghai ho imparato a pensarmi come un artista, a conoscere i miei punti di forza e a capire come usarli per realizzare i miei progetti.

Caterina Stringhetta: Cosa significa per un artista collaborare con Swatch?

S.O.B.: Lavorare con Swatch per me significa affrontare un progetto creativo con la consapevolezza di avere accanto un alleato. Swatch. infatti, è in grado di apprezzare il potenziale comunicativo di progetti utopici come i miei, che provengono dal mondo dei sogni ma possono raggiungere un gran numero di persone.
Swatch è come un mecenate d’altri tempi. Sostiene gli artisti come me e ci permette di lavorare senza vincoli e in totale libertà.

Caterina Stringhetta: Quali progetti hai in futuro?

S.O.B.: Subito dopo il workshop di Venezia andrò a Cortina. Mi avventurerò nei boschi per realizzare una scultura legata ai quattro elementi: aria, acqua, terra e fuoco.
Sarà per me l’inizio di una nuova fase.

Stefano Ogliari Badessi | Superamenti

Photo_MatteoDeFina

Il workshop di Stefano Ogliari Badessi, in arte S.O.B., ha chiuso il progetto “SuperaMenti. Pratiche artistiche per un nuovo presente”, dedicato alla Generazione Z (dai 16 ai 25 anni) con lo scopo di creare un dialogo con artisti nazionali e internazionali, conoscere e condividere la loro pratica artistica.

Il progetto, ideato dalla Collezione Peggy Guggenheim insieme a Swatch Art Peace Hotel, ha visto la partecipazione di altri tre artisti: Jan Vormann, con il laboratorio “Catelli di vetro”; Alice Pasquini, con “Oltre il muro: arte e contesto”; Cecilia Jansson, con
“Esplorare la distanza”.

 Video by @maco_film_venice_london

Nel canale YouTube di The Art post Blog pubblico un video a settimana su musei, capolavori, artisti e città d’arte. Dai un’occhiata a tutti i video caricati e iscriviti al canale.

 

 

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *