La ronda di notte

Rembrandt | La Ronda di Notte

LA RONDA DI NOTTE

La Ronda di Notte viene commissionata a Rembrandt nel 1640 dal medico Frans Banning Cocq, che comandava anche una compagnia di archibugieri, i Kloveniers.
Si tratta del capolavoro di Rembrandt e l’ispirazione per il film Nightwatching del regista Peter Greenaway, un film intenso sulla vita del celebre artista.

Rembrandt | La Ronda di Notte | dettaglio

Il film di Greenaway racconta proprio la genesi di questo dipinto, che fa parte di un ciclo di sei grandi tele realizzati da vari artisti di Amsterdam in occasione dell’entrata in città di Maria de’ Medici (1639).

La Ronda di notte rientra nel genere pittorico olandese dei ritratti di gruppo statici, ma Rembrandt decide in questo caso di dare alla composizione l’idea che la milizia stia per mettersi in marcia.
Lo sguardo si posa ovunque e trova letture diverse e storie che s’intrecciano, donando al dipinto un carattere narrativo unico.
Il dipinto è famoso per tre elementi: le sue grandi dimensioni (363 x 437 cm, composto da tre larghi elementi orizzontali, assemblati dall’artista), l’uso efficace di luce e ombra, e la percezione del movimento in quello che tradizionalmente sarebbe stato uno statico ritratto militare di gruppo.

La ronda di notte fu ultimato nel 1642, l’anno della morte di Saskia, la moglie dell’artista e si inserisce in un anno di svolta nella vita di Rembrandt.
Con la scomparsa della sua compagna di vita si chiuse un periodo felice e con questo dipinto l’artista va incontro ad un periodo buio della sua carriera perché i committenti e il pubblico non riconobbero in quest’opera un capolavoro, anzi isolarono Rembrandt.

All’artista fu rimproverato di essere stato troppo originale e di non essersi limitato di eseguire la commissione ricevuta.
I critici affermarono che aveva eseguito un dipinto dove esprimeva idee personali e che non si era concentrato abbastanza sui ritratti, inserendo elementi e personaggi non appartenenti alla scena.
In realtà La Ronda di Notte è un capolavoro proprio per questo suo essere diverso da tutte le altre composizioni viste fino ad allora.
Rembrandt ha trasformato il ritratto di gruppo in una scena d’azione, dove ognuno aveva un ruolo.

Rembrandt | La Ronda di Notte | dettaglio Rembrandt | La Ronda di Notte | dettaglio

INFO
La Ronda di Notte è conservato nel Rijksmuseum di Amsterdam.

LINK
www.rijksmuseum.nl/rembrandt

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *