Mostre da vedere in Italia

Venezia Biennale  2

    29x18xbandiera 0inglese.jpg.pagespeed.ic.B4zuCIsWey Paesaggi e pittori siciliani dellOttocento 

56. Esposizione Internazionale d’Arte – All the World’s Futures – Questa edizione n. 56 della Biennale d’Arte arriva esattamente a distanza di 120 anni dalla prima edizione (1895) e per la prima volta il curatore proviene dal continente africano.
Okwui Enwezor si è già distinto come direttore della Haus der Kunst di Monaco di Baviera e come curatore di Documenta a Kassel nel 2002, ma qui spiazza tutti invitando 136 artisti provenienti da 53 nazioni per dare vita alla mostra centrale di tutta la Biennale che ha come titolo “All the world’s future”.

56. Esposizione Internazionale d’Arte – All the World’s Futures
9 maggio – 22 novembre 2015
Sedi espositive: Giardini / Arsenale
http://www.labiennale.org/it/arte/index.html

Castello Miramare mostra 1

Ippolito Caffi. Dipinti di viaggio tra Italia e Oriente – Oltre quaranta dipinti fanno rivivere i viaggi e i sogni, le geniali invenzioni e la scenografica arte del pittore veneto Ippolito Caffi. Ne esce il ritratto di un uomo che era un instancabile viaggiatore e artista-patriota, pronto rischiare la vita per la causa in cui credeva e che rese moderno il genere della veduta.

Ippolito Caffi. Dipinti di viaggio tra Italia e Oriente
Dal 9 luglio all’8 dicembre 2015
Castello di Miramare – Trieste
http://www.castello-miramare.it/ita/storia/castello.php

02

I PISANI MORETTA. Storia e Collezionismo – Una mostra che racconta la saga della famiglia Pisani Moretta, che nel corso di cinque secoli ha commissionato opere ai più importanti artisti, ha costruito ville strepitose e che ora espone parte del patrimonio, rimasto ancora di proprietà degli eredi, per ricostruire le vicende dei propri avi e che si sono intrecciate inevitabilmente con la storia di Venezia.

I PISANI MORETTA. Storia e Collezionismo
Ca’ Rezzonico, Museo del Settecento veneziano, Venezia
dal 4 luglio al 19 ottobre 2015
http://carezzonico.visitmuve.it

Palazzo Pitti mostra

Carlo Dolci. Firenze 1616 – 1687 – Artista osannato dai critici e dai biografi del suo tempo per la realizzazione di opere uniche nel loro genere, eseguite con impeccabile diligenza e con un rigore descrittivo che potremmo dire “iperrealista”, Dolci, molto apprezzato anche dai più illustri membri di Casa Medici e della nobiltà europea, si distinse per l’esecuzione di dipinti apprezzabili per la magistrale definizione delle sue figure e per l’intrigante e quasi maniacale cura nella resa dei dettagli.
La Galleria Palatina gli dedica una mostra esponendo quasi un centinaio di opere per ammirarle e riscoprirne la bellezza.

Carlo Dolci. Firenze 1616 – 1687
Firenze, Galleria Palatina
30 giugno – 15 novembre 2015
www.uffizi.firenze.it/musei

Pollock  4

Jackson Pollock / Murale. Energia resa visibile – Il posto migliore per conoscere Jackson Pollock è la Collezione Peggy Guggenheim, non solo perché qui si trovano alcune delle opere più emblematiche del genio dell’espressionismo astratto, ma perché il 2015 è dedicato ai vari aspetti della vita personale e delle opere di questo artista attraverso un articolato progetto espositivo.
L’esposizione del monumentale Murale di Pollock è il momento più importante di questo progetto e propone una mostra che ruota intorno all’opera più grande mai realizzata dall’artista. Un’occasione unica per ammirare un opera fondamentale dell’arte del Novecento.

Jackson Pollock – Murale. Energia resa visibile
23 aprile – 16 novembre 2015
Collezione Peggy Guggenheim, Venezia
http://www.guggenheim-venice.it

Luca di Paolo mostra

Luca di Paolo e il Rinascimento nelle Marche – Per la prima volta a Matelica un’esposizione dedicata a Luca di Paolo uno dei protagonisti del Rinascimento nelle Marche di cui, grazie ai nuovi studi, si è in grado di ricostruire le vicende artistiche e biografiche. Luca di Paolo è uno dei massimi protagonisti del Rinascimento dell’Appennino e riscoperto di recente, con questa mostra il grande pubblico può ammirare da vicino le sue opere.
Nelle splendide sale di Palazzo Piersanti sono raccolte le sue opere e quelle di artisti a lui contemporanei, presentando uno dei più stravaganti interpreti del Quattrocento nelle Marche.
Alcune opere saranno esposte per la prima volta al pubblico perché recentemente recuperate dopo decenni di oblio tra le vie del mercato.

Luca di Paolo e il Rinascimento nelle Marche
Matelica (MC), Museo Piersanti – Via Umberto I, 11
6 agosto – 1 novembre 2015
https://www.facebook.com/Museopiersanti

Roma Piazza di Spagna 1950

Pasquale De Antonis. La fotografia di moda – Per l’estate i Musei Civici di Palazzo Mosca aprono alla fotografia, forma d’arte fortemente contemporanea, capace di parlare ad un ampio pubblico, e dal 3 luglio al 31 ottobre 2015 ospitano la mostra Pasquale De Antonis. La fotografia di moda: 150 immagini dedicate alla bellezza che offrono un taglio inedito nel rimarcare la valenza artistica e il ruolo fondamentale del celebre fotografo italiano nel fashion system degli ultimi settant’anni.

Pasquale De Antonis. La fotografia di moda
dal 3 luglio al 31 ottobre 2015
Pesaro. Musei Civici di Palazzo Mosca
http://www.pesaromusei.it

Villa Medicea mostra

Nelle antiche cucine. Cucine storiche e cucine dipinte – La cucina, luogo identificativo del focolare domestico e simbolo della casa stessa e del nucleo familiare, è la protagonista della mostra presso il Museo della Natura Morta della villa medicea di Poggio a Caiano. L’esposizione si colloca nell’ambito di EXPO 2015 e offre un punto di vista originale ed inedito per entrare in contatto con un particolare aspetto della pittura di genere del Sei e del Settecento.
Un’importante iniziativa affianca l’evento espositivo: per la prima volta vengono aperte al pubblico le cucine “segrete” della Villa medicea di Poggio a Caiano, progettate ed erette tra il 1614 e i l 1619 durante il regno di Cosimo II dei Medici. Queste cucine, chiamate segrete perché dedicate alla esclusiva preparazione per i cibi destinate al Granduca, e perciò separate dalle cucine comuni dove invece si preparavano i cibi per la corte, vengono presentate dopo un intervento di manutenzione e la loro messa in sicurezza. Saranno visitabili, su prenotazione, per tutto il periodo della mostra.

Nelle antiche cucine. Cucine storiche e cucine dipinte
Villa medicea di Poggio a Caiano
4 luglio – 25 ottobre 2015
http://www.uffizi.firenze.it/mostre/

 

Fig.7

Lapislazzuli. Magia del blu La prima mostra dedicata ad un materiale prezioso e ricercatissimo come il Lapislazzuli, che documenta la passione per questo materiale e il suo uso nelle scienze e nelle arti dalle origini ai nostri giorni.

Lapislazzuli. Magia del blu
9 giugno – 11 ottobre 2015
Firenze, Museo degli Argenti

Pacecco de Rosa, Venere dormiente con satiro. Museo Nazionale di Capodimonte.

Pacecco de Rosa, Venere dormiente con satiro. Museo Nazionale di Capodimonte.

La luce vince l’ombra. Gli Uffizi a Casal di Principe – A Casal di Principe la mostra “La luce vince l’ombra”.
Opere dagli Uffizi di Firenze e dai grandi musei italiani per riportare la cultura nei luoghi della camorra.
Emblematica la scelta del sito: una villa sequestrata a un esponente della criminalità organizzata

La luce vince l’ombra. Gli Uffizi a Casal di Principe
“Casa Don Peppe Diana” – Casal di Principe. Caserta (CE)
Dal 21 giugno al 21 ottobre 2015

image003

Piero di Cosimo – Una mostra dedicata a Piero di Cosimo a Firenze. Un pittore del Rinascimento originale, fantasioso, straordinario narratore di favole, ma la cui notorietà al di fuori del ristretto mondo degli storici d’arte e dei collezionisti, non ha mai raggiunto quella di maestri suoi contemporanei.
Una mostra in due tappe tra l’Italia e gli Stati Uniti, poiché nata dalla collaborazione tra gli Uffizi e la National Gallery di Washington e che hanno prodotto due progetti diversi.
Una mostra più contenuta e strettamente monografica a Washington, una più ampia e attenta al confronto con artisti contemporanei a Firenze.

Piero di Cosimo (1462-1522)
Pittore “fiorentino” eccentrico fra Rinascimento e Maniera
Firenze, Galleria degli Uffizi
23 giugno –  27 settembre 2015

la grande madre

LA GRANDE MADRE – Attraverso le opere di oltre cento artisti internazionali, La Grande Madre analizza l’iconografia e la rappresentazione della maternità nell’arte del Novecento, dalle avanguardie fino ai nostri giorni.
Dalle veneri paleolitiche alle ‘cattive ragazze’ del post-femminismo, passando per la tradizione millenaria della pittura religiosa con le sue innumerevoli scene di maternità, la storia dell’arte e della cultura hanno spesso posto al proprio centro la figura della madre, simbolo della creatività e metafora della definizione stessa di arte. Archetipo e immagine primordiale, la madre e la sua versione più familiare di “mamma” sono anche stereotipi intimamente legati all’immagine dell’Italia.

LA GRANDE MADRE
Palazzo Reale, Piazza Duomo 12, Milano
26 Agosto – 15 Novembre, 2015
http://www.fondazionenicolatrussardi.it/TGM_1.html

mostre monza

Il fascino e il mito dell’Italia – Per almeno tre secoli, dall’inizio del Seicento a tutto l’Ottocento, l’Italia è stata la meta privilegiata degli aristocratici e degli uomini di cultura di tutta Europa e nel XIX secolo anche del Nuovo Mondo, in quanto il viaggio in Italia – il famoso Grand Tour – costituiva una tappa ineludibile del processo di formazione delle classi dirigenti europee. Si creò così il mito dell’Italia, depositato nell’immaginario collettivo dell’Europa colta. Questo gusto, codificato sotto l’insegna del “bello ideale”, avrà diverse manifestazioni lungo il corso dei secoli nella storia della pittura, della scultura, delle arti decorative e dell’architettura internazionali.

Il fascino e il mito dell’Italia – Dal cinquecento al contemporaneo
www.fascinoemito.it
Dal 23 aprile al 6 settembre 2015
Villa Reale di Monza

Pollock mostra 4

Charles Pollock. Una retrospettiva – Dal 23 aprile al 14 settembre 2015 la Collezione Peggy Guggenheim dedica la più esaustiva retrospettiva mai realizzata a Charles Pollock (1902-1988), fratello maggiore del celebre genio dell’Espressionismo astratto americano Jackson Pollock. Charles Pollock. Una retrospettiva, a cura di Philip Rylands, direttore della Collezione Peggy Guggenheim, intende documentare la carriera di Charles Pollock attraverso una ricca serie di materiali, un centinaio di opere e documenti, in gran parte inediti, concessi dall’Archivio Charles Pollock di Parigi, grazie alla moglie e alla figlia dell’artista, nonché ai membri della famiglia Pollock.

Charles Pollock. Una retrospettiva
http://www.guggenheim-venice.it
23 aprile – 14 settembre 2015
Collezione Peggy Guggenheim, Venezia

Pinault

Fondazione Pinault (Palazzo Grassi e Punta della Dogana) – Il 12 aprile la Fondazione François Pinault ha riaperto le porte di Palazzo Grassi e Punta della Dogana al pubblico, inaugurando ufficialmente le mostre “Martial Raysse” e “Slip of the Tongue”. La retrospettiva di Raysse occupa gli spazi di Palazzo Grassi e propone più 350 opere tra dipinti, video, sculture e installazioni per esporre il percorso artistico, fino ad oggi elebarato, di Martial Raysse.
Negli spazi di Punta della Dogana, invece, Danh Vo ha costruito un altro dialogo tra passato e presente in una mostra non facile e in cui 39 artisti contemporanei e qualche opera  dalle Gallerie dell’Accademia di Venezia e dall’Istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Giorgio Cini raccontano lo status delle opere d’arte come in un anticipo di Biennale.

Martial Raysse
http://www.palazzograssi.it/
Palazzo Grassi, Venezia
12 aprile – 30 novembre 2015
Slip of the Tongue
http://www.palazzograssi.it/

Punta della Dogana, Venezia
12 aprile – 31 dicembre 2015

HENRI ROUSSEAU. Il candore arcaico – Una mostra su Henri Rousseau, figura centrale della cultura figurativa tra la fine del XIX secolo e il periodo delle avanguardie. Cento opere provenienti dalle più importanti istituzioni internazionali per un’esposizione ospitata nell’Appartamento del Doge a Palazzo Ducale dal 6 marzo al 5 luglio 2015.

MOSTRA PROROGATA FINO AL 6 SETTEMBRE 2015.

HENRI ROUSSEAU. Il candore arcaico
http://www.visitmuve.it
Dal 6 marzo al 6 settembre 2015
Palazzo Ducale di Venezia

Muve Contemporaneo

MUVE Contemporaneo – Quest’estate è la stagione della grandi mostre a Venezia. Eventi che valorizzano le collezioni storiche in una visione dinamica e legata al sistema culturale internazionale.
MUVE Contemporaneo è un dialogo tra passato e presente. Dal Museo Correr alla Galleria d’Arte Moderna di Ca’Pesaro, da Ca’ Rezzonico a Palazzo Ducale fino al Museo del Vetro e del Merletto, senza dimenticare Palazzo Fortuny e Palazzo Mocenigo, i protagonisti dell’arte contemporanea verranno celebrati accanto agli antichi maestri del passato contaminando i linguaggi ed i percorsi, per comprendere meglio la realtà in cui viviamo.
L’elenco degli eventi lo trovi qui – Arte contemporanea a Venezia.

MUVE Contemporaneo
http://www.visitmuve.it
Venezia – sedi varie

Tamara de Lempicka  – La mostra dedicata a Tamara de Lempicka, dal 19 marzo a Torino in Palazzo Chiablese, presenta oltre 80 opere dell’artista, in un percorso tematico che permette al pubblico di conoscere le opere più iconiche e note della Lempicka, ma anche nuovi aspetti della sua vita e del suo percorso artistico. La vita, gli amori e l’arte del primo personaggio artistico femminile del Novecento.

Tamara de Lempicka
Torino – Polo Reale, Palazzo Chiablese
(P.zza San Giovanni, 2 – Torino)
19 marzo – 30 agosto 2015
http://www.mostratamara.it

Museo Ideale

Il Museo dei Musei. La collezione ideale di arte italiana del XX secolo – In mostra da cinque musei del Paese il meglio dell’arte italiana del Novecento in loro possesso. Dipinti, sculture e installazioni presenteranno il Belpaese nell’arte del XX secolo in occasione di Expo Milano 2015.
L’idea è semplice e innovativa al tempo stesso, il Museo del Novecento si è messo in rete con le più importanti istituzioni museali italiane come la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, Galleria d’Arte Moderna di Torino, Mart di Rovereto, Cà Pesaro di Venezia, MAMbo di Bologna, Museo Revoltella di Trieste e Galleria d’Arte Moderna di Palermo. Alla ricerche del Novecento con una selezione di opere d’arte contemporanea.

Il Museo dei Musei. La collezione ideale di arte italiana del XX secolo
 Museo del Novecento
Piazza del Duomo – Milano
http://www.museodelnovecento.org

Se hai due minuti per leggere di più ti consiglio …

Le mostre in Europa e nel resto del mondo

Jean Paul GAULTIER

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *