David di Donatello: 5 cose da sapere sull’opera e dove si trova

David di Donatello

DAVID DI DONATELLO: 5 COSE DA SAPERE SULL’OPERA E DOVE SI TROVA

Cosa ti viene in mente se senti parlare del David di Donatello?
Ad alcuni viene in mente subito il famoso premio cinematografico italiano a pochi altri invece la scultura in bronzo realizzata da Donatello.
In questo post ti racconto 5 cose da sapere sulla scultura del David di Donatello e in fondo al post trovi anche il luogo in cui è esposto per andare a vederlo dal vivo.

David di Donatello

Donatello | David

CHI HA REALIZZATO IL DAVID

L’artista che ha realizzato la famosa scultura in bronzo del David è Donato di Niccolò di Bardi, famoso con il nome di Donatello.
Nato alla fine del Trecento, è stato uno degli artisti più importanti del Rinascimento e con il David realizza la prima scultura di un nudo maschile a tutto tondo a grandezza naturale.
Era dai tempi dell’arte classica greca e romana che si non si realizzava un’opera del genere, poiché le statue medievali di grandi dimensioni erano sempre create all’interno di un progetto architettonico.
In questo caso, invece, la scultura del David è stata ideata per essere autonoma e, secondo il progetto dell’artista, chi la osserva deve girarci intorno per ammirarla da tutti i punti di vista.

QUANDO E PERCHE’ STATO FATTO IL DAVID DI DONATELLO

Il David di Donatello viene realizzato nel 1440 per volere di Cosimo I de’Medici per celebrare la battaglia di Anghiari, che vide Firenze vincere su Milano.
L’opera ha, quindi, un significato politico e per questo motivo fu scelto come soggetto l’eroe biblico David, che vinse contro il gigante Golia colpendolo con una pietra.

DESCRIZIONE DEL DAVID DI DONATELLO

Il David di Dontello è rappresentato come un ragazzo giovanissimo, che tiene nella mano sinistra il sasso con cui ha colpito il gigante Golia, mentre con la mano destra impugna una spada. Sotto i suoi piedi, invece, si trova la testa decapitata di Golia.
Il David è nudo e non ha armatura perchè la sua protezione gli viene da Dio e il suo atteggiamento è quello di chi ha la consapevolezza di aver realizzato una grande impresa.
Certmente questo David è molto diverso da quello che, qualche decennio dopo, realizzerà Michelangelo. Per saperne di più ti consiglio di leggere il post Il David di Michelangelo: chi è e dove si trova.

CURIOSITA’ SUL DAVID DI DONATELLO

Qualche anno prima, nel 1409, Donatello aveva realizzato un altro David, ma in marmo.
Le due sculture sono completamente diverse e, anzi, il primo David assomiglia più a un nobile uomo che al valoroso eroe della Bibbia.
Tuttavia, alcuni dettagli presenti nel David in bronzo e le tante differenze con la scultura in marmo di trent’anni prima hanno fatto sospettare gli studiosi che, quello che riteniamo essere il David, in realtà sia il dio Mercurio.
Il particolare copricapo con le foglie di alloro, la spada e la pietra nelle mani, la testa mozzata sotto i suoi piedi sono i dettagli che fanno pensare ad un’altra storia: l’uccisione da parte di Mercurio di Argo Panoptes su ordine di Giove, che desiderava liberare la ninfa “Io” di cui era innamorato.

DOVE SI TROVA IL DAVID DI DONATELLO

Il David di Dontello era originariamente collocato presso Palazzo Medici a Firenze e dai documenti sappiamo certamente che la scultura si trovava lì nel 1469, durante le nozze di Lorenzo il Magnifico con Clarice Orsini.
Nel 1495 il David venne trasferito a Palazzo Vecchio, dopo che i Medici furono cacciati e diventò il simbolo della libertà di Firenze. Successivamente la statua venne spostata altre volte e in diversi palazzi finché entrò nella Galleria degli Uffizi nel 1777.
Nella seconda metà del Novecento entrò a far parte delle collezioni del Museo Nazionale del Bargello, dove attualmente è esposto al pubblico.

David di Donatello

La testa di Golia sotto i piedi del David di Donatello

LEGGI ANCHE – Cosa vedere a Firenze in un giorno: i consigli per visitare la città

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *