Il David di Michelangelo: chi è e dove si trova

Michelangelo | David | Firenze

Image source: Slow Tuscany.it

IL DAVID DI MICHELANGELO: DOVE SI TROVA E CHI E’ L’EROE RAPPRESENTATO 

Il David di Michelangelo è una delle opere giovanili di Michelangelo Buonarroti, che aveva solo 26 anni quando iniziò a lavorarci, ma era già famoso per il suo talento unico.

L’opera fu commissionata dall‘Opera del Duomo di Firenze nel 1501, per collocarla in uno dei contrafforti esterni della cattedrale di Santa Maria del Fiore e fu una vera impresa tecnica e artistica.
In questo post vi svelo alcune curiosità che vi faranno capire perché è considerato il più bel capolavoro di tutti i tempi, ma ti spiego anche come prenotare i biglietti per ammirarlo dal vivo.

LEGGI ANCHE: Cosa fare a Firenze, itinerario per un weekend a Firenze.

David Michelangelo

Il David di Michlangelo fu una sfida per l’artista, che iniziò a lavorare su un blocco di marmo che altri artisti prima di lui avevano tentato di plasmare ma che presentava non pochi problemi dato che la materiale risultava fragile.
Nonostante ciò però il David di Michelangelo fu completato in soli 3 anni.

Nel 1504 il David di Michelangelo Buonarroti era terminato, ma le sue dimensioni rendevano impossibile collocarlo sul contrafforte della Basilica di Santa Maria del Fiore (il Duomo di Firenze), a cui era destinato, e per risolvere questo problema si creò una commissione, costituita dai maggiori artisti del tempo (tra cui vi erano Sandro Botticelli Leonardo da Vinci), che discusse su collocazioni alternative.
Alla fine si decise di collocare il David di Michelangelo davanti a Palazzo Vecchio, dove rimase fino al 1873.

Attualmente il David Michelangelo si trova nella Galleria dell’Accademia di Firenze, per evitare che agenti atmosferici lo danneggino, mentre una copia è presente in Piazza della Signoria.
In fondo al post trovate il link per prenotare l’ingresso e ammirare l’opera.

LEGGI ANCHE: Artisti del Rinascimento, la bottega di un artista.

DOVE VEDERE IL DAVID DI MICHELANGELO

La scultura di Michelangelo Buonarroti si trova presso la Galleria dell’Accademia, Firenze, che è collocata nel centro storico di Firenze, in via Ricasoli, a pochi passi dall’Università e dalla Basilica di Santa Maria del Fiore.

Come arrivare: Che voi arriviate a Firenze in aereo, in treno o in autobus, il punto di partenza è sempre il Piazzale della Stazione Centrale di Santa Maria Novella. Da qui bastano 15 minuti a piedi e vi trovate davanti al Museo.

Orario di apertura: Dal martedi alla domenica dalle 8.15 alle 18.50. Chiusura: tutti i lunedì, 1° gennaio, 1° maggio, 25 dicembre
Che voi arriviate a Firenze in aereo, in treno o in autobus, il punto di partenza è sempre il Piazzale della Stazione Centrale di Santa Maria Novella. Da qui bastano 15 minuti a piedi e vi trovate davanti al Museo.

BIGLIETTI PER VEDERE IL DAVID DI MICHELANGELO

Potete acquistare i biglietti all’ingresso ma la fila per entrare alla Galleria dell’Accademia può essere interminabile.

Il mio consiglio è di prenotare il biglietto in anticipo per saltare la fila.
La prenotazione puoi farla QUI –> Galleria dell’Accademia: Ingresso Prioritario

La prima domenica di ogni mese, il museo apre con orari normali e l’entrata è gratuita per tutti.
E voi, avete visto il David e cosa avete provato quando vi siete trovati davanti questo capolavoro per la prima volta?
Attendo di leggervi nei commenti per conoscere le vostre esperienze e se invece non avete ancora visto il David di Michelangelo vi lascio, qui sotto, tutte le informazioni su questa meraviglia dell’arte 😉

CHI È IL DAVID DI MICHELANGELO

Il David di Michelangelo ritrae un’eroe biblico, ovvero il secondo re d’Israele della prima metà del X secolo a.C., nel momento in cui si appresta ad affrontare il gigante Golia, che terrorizzava gli ebrei sfidandoli a duello.

Nella mano destra il David Michelangelo tiene un sasso, che userà per uccidere il gigante.

Lo sguardo di David è deciso e sono presenti tantissimi dettagli che rendono questa scultura un vero capolavoro: la vena che attraversa il collo, i tendini ben visibili, i muscoli in tensione.
Con il David di Michelangelo si rinnova il modello di bellezza maschile, che si ispira da questo momento poi alla scultura classica greca e romana.
E’ considerata, sin dalla sua prima apparizione, l’opera più perfetta del Rinascimento.

All’atto del collocamento della statua in Piazza della Signoria davanti alla porta d’entrata di Palazzo Vecchio, il David venne rivolto a sud in segno di sfida alle popolazioni nemiche pronte ad attaccare Firenze.

LEGGI ANCHE: Rinascimento, rinascita dell’arte italiana e occidentale.

Il David di Michelangelo colpisce per la sua imponenza e per la sua perfezione. Difficile non rimanere incantati davanti a questa scultura.
Quando l’ho vista per la prima volta è stato impossibile non osservare tutti i dettagli che la rendono così meravigliosa.

CHATTA COL DAVID DI MICHELANGELO

Dal 15 dicembre parte la versione beta del progetto di intelligenza artificiale della Galleria dell’Accademia di Firenze
Il David “chatta” e si mette a nudo con i suoi ammiratori. Come lo fa? Attraverso il nuovo progetto di intelligenza artificiale della Galleria dell’Accademia di Firenze, “Chatta col David”.

Basta collegarsi al sito web della Galleria dell’Accademia di Firenze e sarà possibile per chiunque chattare online con il David, rispondendo alle domande e divulgando informazioni di tipo storico, artistico, religioso ma anche con aneddoti e curiosità.

“L’idea del chatbot – afferma Cecilie Hollberg, direttore della Galleria dell’Accademia di Firenze – nasce dalla volontà di portare questo Museo nella modernità e per essere aggiornati bisogna rivolgersi ai giovani, come gli studenti universitari italiani e non, coinvolti nel progetto, che con la freschezza del loro approccio, dettato da uno spirito libero, sono in grado di comunicare la curiosità verso un’opera d’arte, quindi rendere l’emozione che si prova davanti al David per scoprire cosa realmente rappresenta. Questa esperienza con l’intelligenza artificiale può essere considerata un primo approccio oltre che un modo giocoso per attirare l’attenzione di chi non è solito avvicinarsi all’arte.”

David Michelangelo | firenze

Image source: www.accademia.org

LEGGI ANCHE: Uffizi Firenze, le opere da non perdere.

Condividi su

4 thoughts on “Il David di Michelangelo: chi è e dove si trova

  1. visto x 3 volte a distanza di 30 anni una dall’altra ,ma quando te lo trovi davanti come fosse la prima volta,.ci si trova incantati da tanta bellezza e perfezione.

  2. Buongiorno, ho visitato anni 5 anni fa l’accademia e chiaramente visto il Davide. avrei bisogno di una foto dello stesso vista frontale dell’intero, Come posso fare?

    • Online ormai trovi immagini del David da tutte le angolazioni. L’alternativa è tornare all’Accademia e fargli una nuova foto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *