James Tissot a Roma

 James Tissot | mostre Roma

James Tissot in mostra a Roma

Finalmente è arrivata per la prima volta in Italia, la mostra dedicata ad uno dei pittori più raffinati ed ironici dell’Ottocento: James Tissot.

Francese di nascita, britannico d’adozione, James Tissot è stato un protagonista dell’alta borghesia del suo tempo, di cui ha rappresentato lo stile di vita e la spensieratezza nelle sue tele.
La mostra è un percorso sulla vita dell’artista in 80 opere, che raccontano i suoi tormenti e le sue passioni.

 

Il ponte dell’HMS Calcutta | James Tissot | mostre Roma

James Tissot, Il ponte dell’HMS Calcutta (Portsmouth)
1876 circa (dettaglio) – © Tate, London 2015

Le opere esposte a Roma, presso il Chiostro del Bramante, provengono da musei internazionali quali la Tate di Londra, il Petit Palais e il Museo d’Orsay di Parigi, e raccontano l’intero percorso artistico del pittore e l’influenza che su di lui ebbe l’ambiente parigino e la realtà londinese, dando conto della sua vena sentimentale e mistica, del suo incredibile talento di colorista e del suo interesse per la moda.

Per certi aspetti la vita di James Tissot sembra uscita da un romanzo.
L’arte e la vita di Tissot si snoda tra Francia e Inghilterra, impressionisti e preraffaelliti, ma il suo stile è assolutamente originale.
Fu un pittore brillante, amico dell’élite artistica e di Whistler, Degas, Manet e di Giovanni Boldini, con cui ha condiviso la sorte di essere progressivamente dimenticato nel Novecento per conoscere una nuova fortuna solo ora.

James Tissot morì senza eredi e lasciò parte delle sue opere allo Stato (Bibliothèque Nationale de France, Musée du Luxembourg) e alle città dove è nato (Nantes, Musée des Beaux-Arts) e dove ha in parte vissuto (Besançon).
La nipote Jeanne, invece, rimase proprietaria del suo castello di Buillon, vicino a Besançon, fino alla sua morte, nel 1964.
La vendita all’asta di questa proprietà svelò al mondo la collezione d’arte di questo artista incredibilmente amante del lusso e della bellezza, ma permise anche di riscoprire le sue opere.
Ci sono però ancora molte vicende da svelare e aspetti inediti che aspettano solo di essere approfonditi.

Le sue opere sono bellissime, le guardi e riesci a percepire la spensierata allegria dell’ambiente alto borghese di cui Tissot faceva parte, ma lo sguardo dell’artista è ironico e sembra osservare il mondo e allo stesso tempo prendersi amorevolmonte gioco dei suoi protagonisti.
Nulla sembra disturbare oppure scalfire l’ozio piacevole delle donne e degli uomini che Tissot ha ritratto.

 Portsmouth Dockyard 1877 | James Tissot | mostre Roma

James Tissot, Portsmouth Dockyard (1877) – © Tate, London 2015

La viaggiatrice  | James Tissot | mostre Roma

James Tissot, La straniera: La viaggiatrice (1883-1885) – Koninklijk Museum voor Schone Kunsten

Le donne degli artisti  | James Tissot | mostre Roma

James Tissot, Le donne degli artisti (1885) – Chrysler Museum of Art, Norfolk, Gift of Walter P. Chrysler Jr.

Autoritratto | James Tissot | mostre Roma

Autoritratto

 L’imperatrice Eugenia e il principe imperiale nel parco di Camden Palace  | James Tissot | mostre Roma

James Tissot, L’imperatrice Eugenia e il principe imperiale nel parco di Camden Palace (1874) – Musée national du Château de Compiègne Photo (C) RMN-Grand Palais (domaine de Compiègne) – © Franck Raux

 La più bella donna di Parigi  | James Tissot | mostre Roma

James Tissot, La più bella donna di Parigi (1883-1885) – Musée d’art et d’histoire de Genève © MAH Genève photo Bettina Jacot Descombes

INFO
James Tissot
Chiostro del Bramante, Roma

LINK
www.chiostrodelbramante.it

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *