2 pensieri su “Mostre imperdibili Dicembre 2014

    • Cara Maria Teresea, io credo che un capolavoro abbia sempre piani di lettura diversi. Rappresenta sì l’anima del suo autore, ma dice qualcosa anche a chi osserva.
      Trovo sempre affascinante il percorso che certe opere compiono, perché hanno una storia legata all’artista che le ha concepite e magari al committente e poi, una volta terminate, iniziano una vita propria fatta di passaggi da un proprietario all’arto, talvolta furti oppure l’oblio dovuto a critici d’arte frettolosi e poi riscoperte.
      Penso che il vero capolavoro sia ciò che riesce a distanza di secoli a dare un messaggio a chi lo osserva, che per forza sarà diverso dalle intenzioni del suo autore.
      Grazie per il tuo commento 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *