Museo del Louvre: opere, biglietti e tutto quello che c’è da sapere

Indice

Biglietti
Storia del museo
Opere

MUSEO DE LOUVRE: OPERE, BIGLIETTI, STORIA E TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE

A quale opera pensi quando senti nominare il Museo del Louvre?
Sono certa che l’associazione Gioconda di Leonardo e Louvre sia la più naturale per chiunque.
Tuttavia, subito dopo vengono in mente la Nike di Samotracia, Amore e Psiche di Canova, la Venere di Milo e molti altri capolavori.

Il Louvre è sicuramente uno di quei musei che non possono deludere nessuno, tanti sono i capolavori che custodisce e credo debba essere inserito nella lista dei musei da vedere almeno una volta nella vita.
Pianifica una visita al Museo del Louvre potrebbe, però, non esser facilissimo. E’ necessario pianificare un percorso per evitare di perdersi nella grande quantità di opere da vedere e alcuni, infatti, preferiscono prenotare una visita guidata per essere certi di non uscire dal Louvre senza aver visto le opere fondamentali.

Ecco perché ho deciso di raccogliere in questo post tutte le informazioni sul Museo del Louvreper darti le coordinate necessarie se hai intenzione di organizzare una visita.
In questo post troverai le informazioni per prenotare i biglietti d’ingresso, la storia di questo che è il primo museo pubblico del mondo, le opere che assolutamente devi vedere e se non trovi quello che cerchi fammi una domanda nei commenti (alla fine del post) e ti risponderò 🙂

Il Museo del Louvre

MUSEO DEL LOUVRE: I BIGLIETTI

Il Museo del Louvre non si può vedere in un giorno solo perché è immenso.
Infatti, chi esce dalla sua prima visita al Louvre ha la sensazione che ci dovrà tornare prima o poi, per vedere quell’area del museo che si è solo attraversato velocemente.
Quindi, è proprio necessario pianificare la prima visita, oppure la seconda, partendo con piede giusto e prenotando i biglietti d’ingresso.
La prenotazione ti evita di fare la fila e perdere minuti preziosi, che possono essere dedicati alle opere d’arte da vedere.

Per vedere il Museo del Louvre ci sono varie possibilità.
Si può scegliere di acquistare il biglietto d’ingresso al Louvre, oppure scegliere un percorso guidato.
Per valutare tutte le opzioni ti consiglio di leggere il post in cui ho inserito anche i link che ti permettono di prenotare subito l’ingresso –> Biglietti Louvre: dove e come acquistare i biglietti,

MUSEO DEL LOUVRE: STORIA DEL MUSEO

Il Museo del Louvre è il più importante museo d’Europa e uno dei più visitati al mondo
L’edificio del Louvre è diventato un museo solo nel ‘700, mentre precedentemente è stato una fortezza medievale e poi residenza dei Re di Francia, fino al trasferimento a Versailles.
La trasformazione del Louvre in un museo risale al 1793, quando viene creato il Muséum Central des Arts, nominato nel 1803 Museo Napoleone.
Da allora conserva la panoramica dei capolavori e delle opere prodotte dal periodo Neolitico ai giorni nostri.

Attualmente il Louvre è suddiviso in sette dipartimenti e ciascuno espone le opere e le testimonianze di grandi civiltà, dagli egizi, ai sumeri, dall’antichità greca e romana fino all’arte occidentale.

MUSEO DEL LOUVRE: LE OPERE

Quando sono entrata per la prima volta al Museo del Louvre credevo che non sarei mai riuscita a vedere tutto ed è stato così effettivamente.
E’ umanamente impossibile vedere tutto e soprattutto mantenere l’entusiasmo e la concentrazione per tutto il giorno. Francamente, verso fine giornata io mi sono sentita proprio stanca.
Fare una lista delle opere imperdibili allora è fondamentale, per evitare di non vedere ciò che è veramente importante.

MUSEO DEL LOUVRE: APPROFONDIMENTI SULLE OPERE

  • La Gioconda – Probabilmente è l’opera più famosa conservata presso al Museo del Louvre.
    Si tratta del dipinto più celebre di Leonardo da Vinci e anche il più misterioso, dato che non si conosce l’identità della donna ritratta e non si conosce il nome del committente. Sulla Gioconda sono stati scritti moltissimi libri ma davanti al suo enigmatico sorriso tutti restano senza parole e ne ammirano la bellezza.
    Per sapere tutto su questo capolavoro ti consiglio di leggere il post Gioconda Leonardo: 5 cose da sapere.
  • La Nike di Samotracia – Con le sue dimensioni imponenti la Nike catapulta i visitatori direttamente nel mondo classico.
    Ritrovata nel 1863 presso l’isola di Samotracia, la Nike annuncia la vittoria in battaglia e la perfezione dei dettagli lascia ancora oggi stupefatti.
  • La Venere di Milo – Ritrovata nel 1820 in un campo dell’Isola greca di Milo, è stata attribuita allo scultore greco Alessandro di Antiochia. Un capolavoro dell’arte classica!
  • La Zattera della Medusa – Si tratta di uno dei capolavori di Théodore Géricault, simbolo della lotta dei più deboli contro i privilegi.
    Narra la tragedia di una nave che, in viaggio verso il Senegal, si arenò su un banco di sabbia al largo della Mauritania e che scatenò degli eventi che sconvolsero l’opinione pubblica del tempo.
  • Amore e Psiche – Questo è certamente il gruppo scultoreo più bello dell’Ottocento.  Antonio Canova rappresenta il dio Amore e Psiche avvolti in un abbraccio d’amore.

Se vuoi scoprire tutto sui capolavori che ti ho appena elencato e vuoi sapere quali altri opere devi assolutamente vedere al Museo del Louvre, ti consiglio di leggere il post Louvre opere: cosa vedere assolutamente.

Nike | Louvre opere

La Nike di Samotracia

LEGGI ANCHE – Museo del Louvre: breve storia di un museo

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *