Il restauro della Fontana della Fortuna al Palazzo Reale di Napoli

Il restauro delle opere d’arte e del nostro patrimonio artistico è importantissimo per tutelare, conservare e valorizzare ciò che i nostri antenati ci hanno tramandato e che noi dobbiamo lasciare alle generazioni future.
Al Palazzo Reale di Napoli è in corso il restauro della Fontana della Fortuna, situata nel Cortile d’Onore, che si inserisce in un ampio progetto di riqualificazione, che sta donando nuova luce a questo edificio.

Il restauro della Fontana della Fortuna al Palazzo Reale di Napoli

Il restauro della Fontana della Fortuna rappresenta un tassello fondamentale nel processo di conservazione e valorizzazione del Palazzo Reale di Napoli, un vero gioiello dell’architettura e della storia italiana.

La Fontana della Fortuna, posta in una grande nicchia al centro del lato orientale del Cortile d’Onore, è un esempio eccellente di arte e design.
Realizzata nella metà dell’Ottocento dall’architetto Gaetano Genovese, presenta una vasca allungata con decorazioni a palmette, e una statua della Fortuna, opera di Giuseppe Canart, originariamente creata per la fontana del Molo Grande su commissione di Carlo di Borbone nel 1742 e successivamente spostata nella sua attuale posizione.

IL PROGETTO DEL RESTAURO DELLE FONTANE AL PALAZZO REALE DI NAPOLI

Questo particolare intervento chiude il ciclo di restauri dedicati alle fontane del Palazzo.
Precedentemente era stato riconsegnato all’antico splendore la Fontana Ovale nel cortile delle Carrozze, coincidendo con l’inaugurazione del Museo Caruso. Anche le due fontane con vasca circolare nel Giardino Pensile sono state recentemente restaurate, offrendo ai visitatori affascinanti giochi d’acqua.

UN RESTAURO APERTO AL PUBBLICO

Interessante è la scelta di rendere il cantiere del restauro della Fontana della Fortuna visibile al pubblico, permettendo ai visitatori di osservare da vicino i restauratori al lavoro. È stato installato un oblò, posizionato anche ad altezza bambini, per consentire una visione completa del processo fino al termine dei lavori, previsto per la primavera del 2024.

La Fontana della Fortuna era già stata oggetto di restauro nel 1994, ma questo nuovo intervento si colloca nell’ambito della riqualificazione del Cortile d’Onore, destinato a diventare il centro di accoglienza del museo, con l’apertura di nuove strutture quali biglietteria, Museo della Fabbrica, bookshop e caffetteria.

Il progetto non si limita alla pulitura e al ripristino della vasca e della statua, ma include anche l’installazione di un nuovo impianto di riciclo dell’acqua. Questa iniziativa si inserisce nel programma di risparmio energetico del Palazzo Reale, dimostrando un impegno verso pratiche sostenibili.

Questo restauro rappresenta non solo un intervento di conservazione, ma anche un rinnovamento della storia e dell’arte, contribuendo a mantenere viva la ricchezza culturale del Palazzo Reale di Napoli.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *