Libri per bambini: Arte per crescere e come spiegare l’arte a tuo figlio

libri per bambini | artisti

LIBRI PER BAMBINI: COME SPIEGARE L’ARTE AI TUOI FIGLI E ANDARE AL MUSEO FELICI

Se hai aperto questo post vuol dire che stai cercando non solo alcune idee sui libri per bambini, ma un modo per spiegare l’arte ai tuoi figli e magari insinuargli il sospetto che visitare un museo oppure una mostra potrebbe anche essere divertente.
La verità è che speri prima o poi di passare una domenica al museo piacevole, con la speranza di uscirne fresca come una rosa 😉

Se anche voi, come me, amate l’arte ma il solo pensiero di visitare un museo con i vostri figli vi terrorizza provate prima a fare in modo che i vostri bambini provino il piacere dell’arte. Io ci ho provato con i libri per bambini della collana “Arte per crescere”, che fa parte del progetto Creallenamente, e ha funzionato.
Si tratta di una serie di libri pensati proprio per i bambini ma da leggere insieme a loro, per apprendere giocando e allenare la creatività e la fantasia.

LEGGI ANCHE: Laboratori per bambini: 4 musei che dedicano spazio ai piccoli visitatori

libri per bambini | artisti

La prima esperienza al museo: errori da evitare

Se penso alla prima volta che ho portato le mie Principesse al museo mi viene da ridere!
Siamo andati al Palazzo Ducale di Venezia e, mentre io cercavo di raccontare le storie della Repubblica di Venezia alla mia Principessa grande, mio marito non ha fatto altro che sfrecciare da una sala all’altra con la piccola Principessa che trovava i saloni del palazzo perfetti per correre come una pazza.
Risultato filale: io ero delusa, mio marito ha risparmiato sulla palestra quella settimana e  le Principesse a metà del percorso si sono messe a piangere.
Mi sono convinta che non si può catapultare dei bambini di 2 e 6 anni in un museo senza averli preparati.
Ora le mie Principesse sono un pochino più grandi, ma quando ho letto con loro il libro di “Arte per crescere” dedicato a Piero della Francesca abbiamo passato un pomeriggio memorabile e mi hanno chiesto loro, spontaneamente, di andare a vedere dal vivo le opere di quell’artista che avevano appena scoperto.

La Collana “Arte per crescere” fa parte del progetto “Creallenamente”, che ha come obiettivo quello di fare in modo che i bambini apprendano giocando.
Questi libri per bambini sono strutturati come un divertente allenamento per la mente, per allenare la creatività ma anche le mani 🙂

Come spiegare l’arte a tuo figlio

Ogni volume racconta la storia dell’artista come se fosse un romanzo, poi si concentra sul suo carattere e la sua personalità per comprendere meglio lo stile.
Le domande non saranno poche, soprattutto perché i vostri bambini vi chiederanno il significato di alcuni termini che non hanno mai sentito come “affresco” oppure “committenza”, ma in ogni volume c’è anche un dizionario breve per rispondere correttamente e semplicemente a tutte le loro curiosità.
Infine c’è la parte pratica, un laboratorio da fare insieme ai tuoi figli e che aiuta a comprendere meglio l’artista.
Nel libro di Piero della Francesca, ad esempio, viene spiegato, passo per passo, come creare un Polittico con un cartoncino bianco.
Le miei Principesse lo hanno realizzato insieme e quando hanno visto un Polittico agli Uffizi di Firenze lo hanno riconosciuto subito!

libri per bambini | arte

I curatori di ARTE PER CRESCERE

Il progetto di “Creallenamente” segue le linee guida di pedagogia e ogni volume è curato da Marco Dallari, docente di Pedagogia e Didattica dell’Educazione Artistica all’Accademia di Belle Arti di Bologna e Professore ordinario di Pedagogia generale e sociale presso il dipartimento di Psicologia e Scienze Cognitive dell’Università di Trento, e da Paola Ciarcià, docente e formatrice nel settore della pedagogia applicate all’arte e ai beni culturali.

Dove trovare i libri e saperne di più sil progetto “Creallenamente”

Puoi collegarti al sito we https://creallenamente.it/  oppure dare un’occhiata alla pagina Facebook.
Ma li trovi anche su Twitter e Instagram 🙂

Related Post

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *