Wildlife Photographer of the Year

Zsolt Kudich |great egret awakening

Zsolt Kudich, great egret awakening

WILDLIFE PHOTOGRAPHER OF THE YEAR

Io non riesco a rimanere indifferente davanti alle foto di paesaggi incontaminati e di animali che vivono in ambienti naturali spettacolari.
Sono immagini potenti, che restituiscono l’immagine di luoghi lontani e affascinanti.

Ricordate le immagini del progetto Genesi di Sebastiao Salgado che avevo pubblicato in occasione della mostra di Genova nella primavera 2016?
Sono molti i fotografi che si dedicano a progetti simili e molti sono delle vere star del settore oppure delle autentiche rivelazioni.
Alcuni scatti di questi artisti (considerarli fotografi mi sembra riduttivo!) sono esposti dal 1 ottobre al 4 dicembre 2016, a Milano nella mostra Wildlife Photographer of the Year, il concorso di fotografia naturalistica indetto dal Natural History Museum di Londra e giunto alla 51a edizione.

Carlos Perez Naval | To drink or not

Carlos Perez Naval, To-drink or not

42.000 scatti realizzati da fotografi professionisti e amatoriali, provenienti da 96 paesi, che sono stati selezionati da una giuria di esperti internazionali, in base alla creatività, al valore artistico e alla complessità tecnica.
L’Associazione culturale Radicediunopercento porta in Italia le immagini premiate al Wildlife Photographer of the Year e realizza un’esposizione che è un viaggio nella meraviglia del nostro pianeta.
Dai paesaggi incontaminati, al mondo animale, al regno botanico, le meraviglie della natura sono viste da punti di vista emozionanti, ma con uno sguardo consapevole che sulla sua straordinaria diversità che va salvaguardata.
L’esposizione è ospitata negli spazi della Fondazione Luciana Matalon in Foro Buonaparte 67, vicino al Castello Sforzesco, presentando le immagini premiate nelle 20 categorie in gara, a partire dal massimo riconoscimento, il Wildlife Photographer of the Year.

Il Percorso espositivo

Oltre ai due massimi riconoscimenti Wildlife Photographer of the Year e Young Wildlife Photographer of the Year, la mostra presenta tutte le immagini vincitrici e finaliste in tutte le categorie: Mammiferi, Uccelli, Anfibi e Rettili, Invertebrati, Piante, Sott’acqua, Terra, Dal cielo, Città, Dettagli, Impressioni, Bianco e Nero, Premi Fotogiornalista di natura – singola foto e reportage, Premio Portfolio talento emergente (età 18-25 anni), Premio Portfolio (oltre i 26 anni), Premio TimeLapse (filmati, con riproduzione accelerata dei fotogrammi, che rivelano all’occhio umano processi di trasformazione altrimenti non percepibili), oltre alle sorprendenti categorie dedicate ai giovani fotografi.

Ugo Mellone |butterfly in crystal

Ugo Mellone, butterfly in crystal

Rosamund Macfarlane | snow hare

Rosamund Macfarlane, snow hare

Andrej Pelanek | ruffs on display

Ondrej Pelanek, ruffs on display

INFO
Wildlife Photographer of the Year
Dal 1 ottobre al 4 dicembre 2016
Presso la Fondazione Luciana Matalon in Foro Buonaparte 67, Milano.

La mostra è family friendly. Con 2 genitori (o adulti) paganti si ha diritto alla gratuità per 2 bambini (fino a12 anni) da loro accompagnati.

Durante il periodo della mostra vengono organizzate in via Stresa 13, workshop con i fotografi Marco Urso e Marco Colombo.
Inoltre serate di approfondimento e presentazione di libri con i fotografi di natura che si terranno di sabato alla Casa della Cultura: 8 ottobre incontro con Ugo Mellone, tra i vincitori e i finalisti presenti in mostra, 15 ottobre con Marco Urso, 19 novembre ospite Federico Veronesi e il 26 novembre incontro con Marco Colombo.

LINK
Tutte le informazioni su www.radicediunopercento.it

.

 

 

 

Related Post

Condividi su

2 pensieri su “Wildlife Photographer of the Year

  1. Finalmente si parla un po’ di fotografia, non mancheremo a Milano, se ti piacciono le foto di natura ti invitiamo a vedere le foto dei nostri autori come ANDREONI e DELLI, sul sito dandydada.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *